La CBF Balducci Macerata

A2F – CBF Balducci con la testa a Soverato

Pubblicato da

Inizia oggi la preparazione in vista della trasferta di Soverato per la CBF Balducci HR Macerata. Si riparte dal turno di riposo che può aiutare il recupero fisico delle ragazze di coach Paniconi e dalla voglia di riscattare la precedente trasferta a San Giovanni in Marignano. Si riparte però anche dal lavoro, quello in palestra e quello che la squadra ha fatto dai primi di agosto in sede di preparazione. Ne abbiamo parlato con il preparatore atletico Gianluca Paolorosso.

Gianluca, com’è stato l’inizio della preparazione per questa Serie A2?

“È stato un inizio un po’ anomalo. Siamo partiti agli inizi di agosto, in un momento in cui la distanza di tempo tra l’ultima partita giocata e la ripresa del lavoro pre-campionato ha portato a più settimane, più mesi senza un controllo da parte dei preparatori. In più ci si è messo il caldo, visto che il mese di agosto ovviamente ha temperature che rendono il lavoro più impegnativo di quanto non lo sia a settembre.”

Qual è stata la risposta delle giocatrici a questo scenario inedito?

“Le ragazze hanno tenuto bene. Le prime quattro settimane sono state toste sia per carichi di lavoro che per le temperature, per i motivi detti sopra. Dopo di quelle siamo tornati nella routine della settimana tipo. Il bilancio, al di là dell’inizio tosto, è sicuramente positivo e non si sono registrate problematiche in fase di preparazione.”

Il preparatore atletico Gianluca Paolorosso

Come è stata organizzata la tempistica della preparazione pre-campionato?

“Di solito gli standard sono tra sei e sette settimane di preparazione. Se ne possono fare di più ma è difficile che se ne facciano di meno, visto che i principali adattamenti fisiologici si vedono tra le quattro e le sei settimane. Per motivi logistici era difficile poter cominciare prima del 6 agosto. Come durata complessiva della preparazione il tempo è stato lo stesso degli altri anni, anticipato di un mese. Questo è stato l’unico fattore che ci ha cambiato le cose.”

Il turno di riposo può influire per la trasferta di Soverato oppure cambia poco nella preparazione?

“Purtroppo nella scorsa partita c’è stato l’infortunio di Elisa Lancellotti e questa pausa di riposo ci darà più tempo per recuperare. La controindicazione del turno di riposo è che allunga i tempi per metabolizzare una sconfitta. Però dal punto di vista del recupero fisico ci ha certamente aiutato.”

Fonte e foto:

Corrado Bellagamba

Addetto stampa HR Volley Macerata