Il Coni ha rivisto la propria posizione sugli enti di promozione sportiva

Il Coni fa marcia indietro sugli enti di promozione sportiva

Un’importante novità ha fatto seguito alla denuncia federale che segnalava come gli enti di promozione sportiva stessero continuando la propria attività, mentre nel mondo della pallavolo federale questa fosse stata interrotta su disposizione federale, in seguito proprio alle direttive indicate dal Coni. Ebbene, da oggi nell’elenco degli eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale non compaiono più gli enti di promozione sportiva, ma soltanto le attività organizzate dalle varie federazioni sportive italiane. Un segnale che il documento redatto dalla Fipav ha colto nel segno oppure l’ammissione di una qualche dimenticanza non si saprà mai, ma certo è che il documento del Coni è stato modificato.

Ecco il documento integrale nella versione aggiornata:

https://www.coni.it/it/speciale-covid-19/eventi-e-competizioni-di-livello-agonistico-e-riconosciuti-di-preminente-interesse-nazionale.html