Sconfitta casalinga per la Med Store Macerata

A3M – Med Store, niente da fare contro Pordenone (1-3)

Pubblicato da

I biancorossi restano pienamente in partita per tre set, giocati a buoni ritmi da entrambe le squadre. Dopo aver sfiorato il vantaggio la Med Store risponde subito e lotta fino all’ultimo nel terzo set. Il calo arriva nel quarto e Prata Pordenone chiude in proprio favore una partita comunque combattuta e spettacolare. La Med Store proverà a rifarsi nell’ultimo incontro dell’anno contro Bolzano, sempre al Banca Macerata Forum.

LA CRONACA – Sestetto invariato per Di Pinto con Snippe, Margutti e Ferri, Pasquali e Calonico al centro, Monopoli, Gabbanelli come libero. Prata presenta Baldazzi, Dolfo e l’ex Bruno, Calderan, Dal Col e Bartolozzo centrali, Pinarello libero. Inizio gara combattuto, le squadre rispondono punto su punto. Di Pinto chiama il time out quando Prata prova a scappare mettendo a terra il 7-10, gli ospiti però continuano a gestire il vantaggio. I diagonali vincenti di Ferri e Snippe permettono ai biancorossi di avvicinarsi e mettere pressione, le squadre lottano e su un grande recupero di Valenti, che si alterna sempre con Gabbanelli, Pasquali accorcia; il 17-17 arriva subito dopo ancora con Pasquali stavolta bravo a muro. Macerata ribalta il risultato nel finale, decisivo ancora Valenti in difesa, con Ferri che firma il 21-18. Al tocco furbo a muro di Bruno risponde Snippe e non cambia il +3 per Macerata, 23-20: ancora Snippe con forza fa 24-21, Prata si scuote e recupera fino al 24-24. Tutto da rifare per Macerata che va sotto ai vantaggi, dove la lotta sembra infinita e i biancorossi rispondono fino al 30-32, che manda Prata avanti di un set. Il copione non cambia alla ripresa del gioco, le squadre si inseguono e Ferri buca il muro per il 10-10. Le squadre lottano a buoni ritmi, intanto una doppia difesa in ricezione e a muro permette ai biancorossi di allungare 17-14; prova a tenere il +3 Macerata con il 20-17, ma il finale resta apertissimo: un lungo scambio con spettacolari risposte in difesa viene concluso dal tocco a muro di Calonico per il 22-18, ci pensa poi Ferri a regalare il set a Macerata con due punti decisivi. La battaglia prosegue nel terzo set, ancora equilibratissimo, Macerata prova ad allungare 12-10 con il muro decisivo di Monopoli. Bruno trascina i suoi che pareggiano e vanno avanti 13-14, la gara resta equilibrata e sono due errori a mandare gli ospiti sul 20-22; Di Pinto chiama il time out. Ferri aggiusta una palla difficile, 22-23, quindi un recupero perfetto di Monopoli permette a Snippe di schiacciare a terra il 23-23 e con il successivo 24-24 sono ancora vantaggi. Stavolta dura poco, Prata chiude 25-27. Qualche errore di troppo ad inizio di quarto set e Prata prova a scappare: Katalan recupera l’impossibile con un tocco di piede e solo una botta di Snippe conclude un lungo scambio, 5-7; gli ospiti però allungano fino al 7-12 che costringe Di Pinto al time out. Momento di difficoltà per Macerata che non riesce a scuotersi, soffre il buon momento di Baldazzi e il solito Bruno, è 10-18 per Prata. L’ampio vantaggio permette agli ospiti di controllare la gara, Macerata prova il recupero ma si arrende 13-25 con il punto decisivo di Baldazzi.

Il tabellino:

MED STORE MACERATA 1

TINET PRATA DI PORDENONE 3

PARZIALI: 30-32, 25-22, 25-27, 13-25.

Durata set: 34’, 25’, 28’, 20’. Totale: 107’.

MED STORE MACERATA: Snippe 22, Pasquali 11, Calonico 10, Pahor, Cordano, Margutti 9, Ferri 22, Monopoli 1, Princi, Pizzichini 1, Gabbanelli, Valenti. Allenatore: Di Pinto.

TINET PRATA DI PORDENONE: Baldazzi 33, Katalan 4, Calderan 5, Dal Col, Pinarello, Dolfo 15, Bruno 19, Meneghel, De Giovanni, Bortolozzo 7, Deltchev. NE: Bellini, Gambella. Allenatore: Mattia.

ARBITRI: Dell’Orso e Rolla.

Fonte e foto: Davide Mazzeo – Responsabile Comunicazione

Pallavolo Macerata