La Vigilar Fano andrà a Macerata con la voglia di tornare a esultare

A3M – Vigilar battuta, ds Brunetti deluso. “Così non va, a Macerata ci vorrà un atteggiamento diverso”

Pubblicato da

Nulla da fare per la Vigilar Fano sul difficile campo del Sa.Ma. Portomaggiore che, con questi tre punti, evita il sorpasso in classifica dei fanesi e consolida la propria posizione.
I virtussini sono apparsi lucidi e aggressivi solo a tratti non riuscendo mai, ad eccezione della seconda frazione, ad impensierire i padroni di casa.
Deluso dal risultato è stato sicuramente il direttore sportivo Mattia Brunetti: “Più che dal risultato – tuona Brunetti – dall’atteggiamento di alcuni giocatori. Posso capire che l’assenza di Ruiz è pesante, ma non posso giustificare l’eccesso di nervosismo mostrato nella gran parte del match“.
Eppure la Vigilar era riuscita ad aprire la gara con un secondo set volenteroso: “In questa frazione sono stati parecchi i demeriti degli avversari – continua Brunetti – noi ne abbiamo approfittato, poi però ci siamo di nuovo persi nei set successivi. Ci sta, lo ribadisco, perdere 3 a 1 a Portomaggiore ma l’atteggiamento in campo non fa ben sperare“.

Durazzi e Silvestrelli a muro

Poi il direttore sportivo fanese cerca di indovinare la ricetta giusta: “Più testa e capacità di soffrire – conclude il dirigente virtussino – con Macerata dovremo cambiare passo e scendere in campo senza paura cercando il giusto ritmo di gioco
Il grande ex della giornata, oltre a Cesarini, è stato Alessandro Graziani: “A difesa di Fano – chiosa lo schiacciatore ligure – posso dire che l’infortunio di Ruiz è stato determinante, anche se stasera il Sa.Ma. ha giocato con grande costanza. Non vedo l’ora di venire a Fano per la partita di ritorno, piazza indimenticabile“.

 Fonte e foto: Ufficio Stampa Virtus Volley Fano