Coach Bonafede catechizza le sue ragazze durante un time out

A2F – In casa Megabox si continua a lavorare in attesa della seconda fase

Pubblicato da

Megabox al lavoro durante la lunga pausa al termine della prima fase del campionato di A2, chiuso il 24 gennaio con la vittoria casalinga sulla Cda Talmassons. Le tigri, che hanno chiuso il girone Est al primo posto, attendono il completamento del calendario, ancora alle prese con i recuperi causa Covid. La Poule Promozione vedrà al via dieci squadre, le prime cinque dei due gironi al termine della prima fase. Al via tra qualche settimana anche la Coppa Italia di A2, che vedrà la squadra di Fabio Bonafede affrontare nei quarti di finale la quarta classificata del girone Ovest mercoledì 3 marzo al PalaDionigi di Montecchio.

È lo stesso Bonafede a fare il punto sul momento vissuto dalla squadra biancoverde: “Avevo detto sin dall’inizio che, con il ritorno della pandemia, sarebbe stato un campionato molto difficile da affrontare. La mia squadra dal 21 dicembre ad oggi ha potuto giocare solo tre partite ufficiali, e con la difficoltà di organizzare amichevoli ed allenamenti congiunti abbiamo finito per allenarci solo tra noi. Questo chiaramente non consente alla squadra di misurarsi contro avversarie che  ci facciano tenere alta la qualità tecnica e mentale del lavoro, siano esse di categoria superiore o al limite anche inferiore alla nostra. Sabato abbiamo fatto la prima sgambata con Montale, che milita nel girone Ovest, e abbiamo toccato con mano quanto dobbiamo lavorare per ritrovare il ritmo giusto di gioco e quel furore che, durante la prima parte della stagione, ci ha consentito di portare a casa il primo posto pur essendo una matricola, rimontando più volte situazioni difficili. Ora stiamo lavorando ad organizzare altre tre amichevoli, la prima sarà con Ravenna questo mercoledì.  Quello che dobbiamo evitare è di adagiarci dopo il primo importante obiettivo raggiunto, cioè la conservazione della serie A. Ora parte un nuovo campionato, e vogliamo affrontarlo con l’atteggiamento giusto.

Barbara Dapic

L’inserimento di Barbara Dapic procede con successo, inizialmente esso è stato rallentato dall’infortunio al dito  Ora Barbara sta entrando nei meccanismi del gruppo, una fase abbastanza delicata perché si tratta di una squadra che ha già una sua fisionomia ben definita e quindi lei sta conoscendo giorno dopo giorno il contesto in cui si cala. Ultima cosa, cui tengo molto: spero che presto si possa, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, riprendere a giocare di fronte ai nostri tifosi. Ci manca moltissimo il loro calore, senza di loro non è la stessa cosa“.

Fonte: Giacomo Mariotti – Ufficio Stampa e Comunicazione

Megabox Volley Vallefoglia

Foto: Corrado Belli