Matteo Cacchiarelli (a sin.) e Andrea Sigona

BM – La capolista Paoloni Macerata in Abruzzo alla ricerca della quarta vittoria di fila

Pubblicato da

Per la Paoloni Macerata ormai ogni partita è una sfida in famiglia: all’inizio c’è stato lo scontro tra i fratelli Caciorgna, poi quello tra gli Stella mentre domani ci sarà il match tra i fratelli CacchiarelliMatteo, classe 1985, ha un passato da giocatore, nel ruolo di libero, sia in Serie A che in Olanda, dove ha vinto anche uno scudetto, mentre ora, che ha appeso le ginocchiere al chiodo, svolge il ruolo di Capo Allenatore delle Under 16 e 19 biancorosse oltre ad essere Assistente di Giacomo Giganti e Giuliano Massei in Serie BTommaso, classe 1990, è anche lui un libero come il fratello maggiore, con un passato in Serie A, e da qualche anno difende i colori della Iseini Volley Alba Adriatica.

La formazione marchigiana e quella abruzzese arriveranno al match di sabato con umori a dir poco contrastanti; la Paoloni si presenterà con l’umore alto grazie alle tre vittorie conquistate in altrettante partite disputate che hanno però lasciato qualche strascico di troppo sul lato degli infortuni. Oltre agli indisponibili Lanciani e Caciorgna, nel team si registra qualche altro acciacco che si spera di poter recuperare per la sfida di Alba Adriatica la quale, invece, arriverà all’incontro con una vittoria piena contro Osimo ma anche con due sconfitte consecutive al tie break subite dalla Bontempi Casa Netoip e dalla Sampress Nova Loreto.

Matteo Cacchiarelli ed Andrea Sigona raccontano la prima parte della stagione di questa Paoloni e presentano il match di sabato in terra d’Abruzzo.
Domani affronterò mio fratello da avversario – esordisce Matteonoi abbiamo un ottimo rapporto e son sempre contento delle sue vittorie tranne, ovviamente, quando gioca contro di me. E’ già successo, se non ricordo male, altre due volte e come nelle migliori famiglie una se l’è aggiudicata lui ed una io ma Sabato immagino che sarà diverso in quanto, per la prima volta, lo guarderò dalla panchina e assicuro che dal campo le emozioni possono essere differenti anche perché da seduto la prospettiva è diversa! Noi della Paoloni ci presenteremo a questa sfida con un cammino da squadra solida frutto di 8 punti conquistati sui 9 disponibili. Il campionato è particolare, sia per la formula che per la data di inizio ma, soprattutto, per il contesto storico che stiamo vivendo; alti e bassi che, noi come i nostri avversari, abbiamo attraversato nel corso di queste tre partite credo siano fisiologici in tale momento ma la nota positiva è che abbiamo sempre trovato le risorse, sia caratteriali che tecnico/tattiche, per portare a casa i match e ciò, in fondo, è quello che conta. Sarà sicuramente una sfida molto dura e difficile in un campo insidioso. Alba Adriatica si è molto rafforzata e sarà certamente motivata e vogliosa di rifarsi dopo le ultime due sconfitte; sarà un ottimo test per continuare a crescere e cercare di dare continuità a quanto di buono abbiamo fatto finora.

Questo è per me il primo anno in Serie B – esordisce Andrea Sigonaprovengo dall’Under 19 di questa società e mi divido negli allenamenti con entrambe le formazioni. I ragazzi della Paoloni sono stati molto bravi a farmi integrare subito nel gruppo ed il mio inserimento è stato avvantaggiato sia dal mio carattere espansivo sia poiché conoscevo già alcuni di loro. Il fatto di aver trovato un team ben consolidato mi sta spronando a dare il massimo ad ogni allenamento ed i risultati si notano. Sabato andremo ad Alba Adriatica per affrontare una formazione forte e tosta con una buona qualità di gioco; noi abbiamo qualche acciacco di troppo da recuperare ma dovremo esser bravi a rimanere attaccati alla partita grazie alla fiducia che abbiamo acquisito finora dovuta alle tre vittorie consecutive conquistate negli altrettanti incontri disputati in questa prima parte di stagione.

Fonte e foto: Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata