Vittoria e primato per i maceratesi di coach Giganti

BM – La Paoloni supera Ancona in rimonta nel derby (3-2) e cala il poker

Pubblicato da

“Lo sport è show quindi l’importante sarà dare spettacolo”; così recitava prima del match Tommaso Larizza, palleggiatore della formazione ospite: la partita tra Paoloni Macerata e Bontempi Casa Netoip è stata davvero, infatti, una sfida al cardiopalma, vietata ai deboli di cuore che non poteva finire diversamente da un tie break.
I ragazzi di Leondino Giombini hanno sfruttato il brutto avvio della Paoloni, apparsa timorosa davanti ad un avversario di assoluto valore, conquistando agevolmente la prima frazione e, sul filo di lana, anche la seconda poi un terzo set nervoso degli ospiti consente ai maceratesi di rientrare in partita e ribaltare il risultato andando a conquistare un epico quinto set.

La cronaca del match: il coach di casa Giacomo Giganti deve ancora fare a meno degli infortunati Filippo Lanciani Matteo Caciorgna, entrambi in panchina per onor di firma, e schiera la formazione uscita trionfante dal derby contro il Volley Potentino, ossia quella con Stella a palleggiare in diagonale a capitan Tobaldi, Calistri e Marconi in banda, Persichini e Biagetti al centro, Leoni nel ruolo di libero; coach Leondino Giombini dall’altra parte della rete, privo di Sabbatini, risponde con l’ex di turno Tommaso Larizza in regia, Magini opposto, Terranova e Ferrini schiacciatori ricevitori, Rosa e Monina centrali, Alessandro Giombini libero.

Magini a muro e Terranova in attacco firmano il primo break ospite (2-4); la Paoloni reagisce subito ed impatta 7-7 grazie al block di Marconi che, aiutato da Persichini, sigla il +2 in favore dei maceratesi (9-7). La Bontempi spinge in banda con Ferrini che prima pareggia (9-9) e poi sorpassa (9-11); Macerata sembra timorosa e lascia il pallino del gioco agli avversari: Magini e Terranova portano la propria formazione sul +3 (16-19) con gli ospiti che aumentano il vantaggio fino al muro di Rosa che chiude la prima frazione sul punteggio di 20-25.

Al cambio di campo parte meglio la Paoloni: Biagetti stampa due primi tempi che valgono il 4-2, Leoni in difesa e Stella a muro cercano di caricare i propri compagni conducendoli sul 7-4 mentre l’attacco out di Ferrini regala il massimo vantaggio alla Paoloni (11-6). Leondino Giombini cambia l’opposto inserendo Santini per Magini e pian piano la Bontempi si riporta sotto: due attacchi di Terranova consentono alla Bontempi di diminuire lo svantaggio (15-13) mentre l’ace dello stesso schiacciatore ospite regala ad Ancona il -1 (17-16). Macerata prova ad allungare con Persichini a muro (20-18) ma, sul finale, Terranova diventa incontenibile e sigla tre attacchi che valgono il set point per gli ospiti (23-24) con il contrattacco di Ferrini a chiudere il set 23-25.

Nel terzo periodo la Bontempi va subito avanti con Monina e Terranova che firmano il 3-6; Ancona ha ormai dalla sua l’inerzia del match ma deve fare i conti con una Paoloni che non muore mai e che risorge dalle proprie ceneri: Tobaldi si fa carico dell’attacco maceratese ed accorcia sul 6-7 mentre Biagetti impatta a quota 11; Marconi stampa il block del 13-11 ed un tocco di Stella, contestato dalla Bontempi (giallo a Rosa) vale il 14-11. Gli ospiti si innervosiscono e ne approfitta Persichini per firmare il 19-15 ma un’altra protesta degli anconetani costa il rosso a coach Leondino Giombini; altri due primi tempi del centrale di casa valgono il 23-16 per la Paoloni che chiude agevolmente il set 25-17 riaprendo così il match.

La quarta frazione vede le due formazioni camminare a braccetto insieme fino al 9-9 quando il muro di Stella consente a Macerata di allungare 13-10; Terranova e Ferrini impattano a quota 13 ma Tobaldi e Calistri non ci stanno e permettono alla Paoloni di volare sul +4 (21-17). L’azione del 23-18 è da applausi: Calistri difende alto l’attacco da posto quattro di Terranova con il pallone che schizza all’indietro ma Leoni, schiantandosi sui cartelloni pubblicitari, alza una palla miracolosa verso Marconi che, in parallela, firma l’azione dell’anno. La Bontempi non riesce a reagire ed allora Marconi trova il set point (24-19) mentre l’errore al servizio di Santini manda le squadre al tie break (25-20).

Il set decisivo inizia decisamente male per i ragazzi di casa che vanno subito sotto 0-3 ma Tobaldi e Calistri pareggiano subito a quota 3 mentre due primi tempi di Biagetti danno il break di vantaggio a Macerata (6-4). Marconi e Persichini siglano il +3 per i locali con Stella che si reca sulla linea dei nove metri sul 9-6 e tira tre bordate consecutive che fan volare i maceratesi sul 12-6. La Bontempi prova a reagire con l’ex Larizza (14-10) ma il primo tempo di Persichini chiude il tie break 15-10 facendo partire la festa in casa della Paoloni.

I due punti consentono alla formazione di Giacomo Giganti e Giuliano Massei di riportarsi in vetta al girone F1 con 10 punti in coabitazione proprio con la Bontempi Casa Netoip ma, allo stesso tempo, con la trasferta di Alba Adriatica da recuperare (in programma Sabato 10 Aprile).

Non c’è tempo per fermarsi in quanto Mercoledì prossimo andranno subito in scena gli anticipi della sesta giornata con la Paoloni Macerata che, invece, giocherà il suo match sabato 27 Febbraio quando ospiterà, alle ore 17 al Palasport di Macerata in Contrada Fontescodella, la Sampress Nova Loreto.

Paoloni Macerata – Bontempi Casa Netoip AN 3-2
(20-25 23-25 25-17 25-20 15-10)

Paoloni Macerata
: Stella 11, Tobaldi (K) 21, Biagetti 10, Gasparrini, Calistri 11, Leoni (L1), Persichini 9, Marconi 15. Non entrati: Storani, Lanciani, Uguccioni, Sigona, Caciorgna (L2), Singh. All. Giganti – Massei

Bontempi Casa Netoip AN: Rosa 10, Larizza 5, Giombini A. (L1), Monina 2, Ujkaj, Terranova 19, Ferrini (K) 18, Magini 8, Santini 2. Non entrati: Paolinelli (L2), Pace, Bugari. All. Giombini L. – Bleve

Arbitri: Di Tullio Andrea (RM) – D’Amico Filippo (RM)

Fonte e foto: Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata