La Ecologica Don Celso Fermo sarà di scena sabato a Pagliare

La serie B in campo per l’ottava giornata tra derby, recuperi e rinvii

Pubblicato da

Anche l’ottava giornata dei campionati di serie B presenta alcuni rinvii, ma in questo fine settimana si disputano anche dei recuperi che permettono alle squadre di non restare completamente inattive. Partiamo proprio da questo argomento, visto che la Montesi Pesaro, come era già accaduto nel turno precedente, non giocherà la propria partita prevista dal calendario di serie B maschile, girone F2 (a Bellaria contro la Banca Romagna), ma affronterà in trasferta (sabato alle 18) il San Giustino, recuperando la partita che era prevista per la prima giornata di ritorno. Nel frattempo (augurandosi che la situazione non peggiori ulteriormente) sono stati fissati altri due recuperi dei rossoblù pesaresi: giovedì 18 marzo in casa ancora contro il San Giustino e lunedì 10 aprile, sempre a Pesaro, contro la Edottorossi Foligno. Nessun rinvio, invece, per le altre marchigiane di B maschile girone F1, in un turno che si disputa tutto di sabato. La Sampress Loreto affronta in trasferta la Iseini Alba Adriatica alle 19.30, mentre i due derby di questa giornata vedranno di fronte La Nef Osimo e Bontempi Casa-Netoip Ancona alle 17.30 in casa dei “senzatesta” e Golden Plast Potenza Picena contro Paoloni Macerata alle ore 18 sul terreno potentino. Tutte e due rinviate, invece, in serie B1 femminile girone D1, le partite delle marchigiane con la Battistelli-Termoforgia che non giocherà la partita contro la Csi Clai Imola, così come non verrà disputata la sfida tra la Pieralisi Pan e la Lardini Filottrano. In serie B2 femminile, girone I1, è stata rinviata la gara tra Bcc Fano-Pedini Apav e Corplast Corridonia, mentre nel raggruppamento I2 la capolista De Mitri – Energia 4.0 se la dovrà vedere alle ore 17 a Porto San Giorgio contro la LG Impianti Futura Teramo. Scenderà in campo in casa alle ore 19, infine, la Centro Diesel Pagliare in un match tutto marchigiano contro la Ecologica Don Celso Fermo.

Foto: Alessandro Sgattoni