I ragazzi di coach Giangiacomi hanno strappato il pass per i playoff

CM – Una Sabini Asal al top supera 3-0 Bottega e accede ai playoff promozione

Pubblicato da

SABINI ASAL CASTELFERRETTI – BOTTEGA VOLLEY 3-0

SABINI: Beni, Bolletta, Corinaldesi, Duca, Caimmi, Giaccaglia (K), Mancinelli, Mariotti, Pettinari G., Gigli, Rinaldi, Pettinari M. (L1), Marchetti (L2). All. Giangiacomi-Ferrini.

BOTTEGA: Adelusi, Andruccioli, Buccarini, De Luca, Domenicucci, Franco, Galli, Gregori, Mezzolani, Pais, Pedini, Romani, Sanchioni, Vagnini, Tomassoli (L). All. Romani.

ARBITRI: Valeri – Monini.

PARZIALI: 25-16/25-20/25-21

Nel match clou di giornata, i biancazzurri danno spettacolo al PalaLiuti, facendo la voce grossa contro un’arcigna Bottega. Priva di alcuni giocatori di esperienza (come Galdenzi e Mariotti, quest’ultimo a referto ma utilizzato solo in alcune rotazioni di seconda linea) e dell’intero reparto alzatori (Oprandi, Pieroni mentre Duca è a referto ma non al meglio), la Sabini ASAL risponde con una prova sfavillante e tutta sostanza, con protagonisti i giocatori millenials. Coach Giangiacomi attinge dalla Serie D Licitra, Caimmi e Gigli, quest’ultimo gettato subito nella mischia a dirigere la regia di un gruppo a cui aveva fatto parte tre stagioni fa. Bottega è in un buon momento e vuole approfittare delle assenze avversarie per irrobustire la propria classifica: la grinta ai canguri non basta anzi sfocia in una fase di nervosismo dopo il 16-13, quando la Sabini allunga grazie al fondamentale del muro (due presi dal neo-entrato Licitra). Sotto 1-0, i biancoverdi non demordono ed approfittano di una serie di errori in attacco dei locali per condurre il secondo set ma sul 14-16 ancora Sabini protagonista con la correlazione muro-difesa: Marchetti e compagni dimostrano tenacia e concretezza, contrattaccando e murando con efficacia; grazie all’ennesimo break, il buon cambio-palla permette ai castelfrettesi di mettere in cassaforte il secondo parziale per 25-20. Dopo un inizio di terzo set con le due squadre intente ad alternarsi nel punteggio, la Sabini allunga drasticamente a metà set (11-6) anche grazie ad una Bottega nervosa (l’arbitro estrae un cartellino rosso) che trova comunque la forza di restare aggrappata ai castelfrettesi (15-13); come nei set precedenti il turno al servizio di Giaccaglia scava il solco decisivo (19-14) e il Castello con un’attenta gestione del vantaggio, chiude la contesa sul 25-21 per il 3-0 finale. Festa grande al palaLiuti per il primo obiettivo stagionale raggiunto, la conquista dei playoff promozione. Migliori tra i locali Rinaldi, Mancinelli, Giaccaglia, Beni e Gianmarco Pettinari mentre tra gli ospiti a salvare l’onore ci ha pensato il “solito” Romani.

Fonte e foto: www.sabinivolley.it