Le ragazze di coach Paniconi hanno vinto Gara 1 dei quarti di finale

A2F – CBF Balducci corsara a Sassuolo (3-2) in Gara 1 dei quarti

Posted by

Gara 1 dei quarti prende al tie break la strada di Macerata e premia la forza caratteriale della CBF Balducci HR Macerata, più forte delle difficoltà e degli episodi sfavorevoli. Dopo 5 set la Green Warriors Sassuolo si deve arrendere al furore agonistico delle ragazze di coach Luca Paniconi.

La formazione di casa schiera Spinello in regia in diagonale con l’opposta Antropova, Dhimitriadhi e Salinas in banda, Busolini e Civitico al centro con Falcone libero; Macerata ritorna al consueto 6+1 con la diagonale Peretti-Renieri, la coppia Lipska-Pomili in banda, Mancini e Martinelli centrali e Bisconti libero.

La regista Peretti in azione a Sassuolo

Inizio di match con Sassuolo che cerca la partenza lanciata ma incappa nell’ottima ricezione di Bisconti, Pomili e Lipska venendo riacciuffata subito sul 6-6. Quando Macerata trova il primo vantaggio (8-9) piazza subito un break importante grazie agli attacchi di Martinelli, Renieri e Pomili che portano la CBF Balducci ad un rassicurante +5 sull’11-16. Le ospiti tengono il ritmo, con Giubilato che entra bene in battuta e dà sostanza in difesa; l’ace di Lipska vale il 17-23 ed il massimo vantaggio nel primo set per Macerata. Martinelli mura su Dhimitriadhi e dà il primo set ball alle ospiti (19-24). Sassuolo ne annulla due fino al primo tempo di Mancini che chiude il primo set.

Macerata prova a ripartire subito forte con il turno al servizio di Peretti che porta a casa l’ace del 2-4, ma dura poco: il parziale si livella fino al 7 pari, quando Sassuolo inizia ad accelerare con i muri di Busolini e Civitico e gli attacchi di Antropova e Dhimitriadhi (17-12). La CBF Balducci cerca di guadagnare terreno con un break firmato da Mancini e Peretti per il 20-17, è però Salinas a premere l’acceleratore per le padrone di casa. Sul 24-18 Mancini annulla il primo set ball della Green Warriors ma l’out di Lipska sancisce l’1-1.

Le padrone di casa sentono il momento favorevole e partono lanciate nel terzo set con la scatenata Antropova che porta le sue compagne sul 5-1. Paniconi chiama time out e la CBF Balducci inizia a reinquadrarsi fino a ritrovare la parità sul 6-6 ed il primo vantaggio con un tocco di Mancini su una ricezione lunga di Salinas (7-8). Sassuolo prova a tenere il ritmo ma la battuta di Macerata fa male alle padrone di casa con Lipska autrice di 2 aces consecutivi in un turno impreziosito dal punto del 14-18 firmato da Martinelli. Renieri dà il massimo vantaggio alle ospiti sul 15-20. Sassuolo prova però a rifarsi sotto approfittando di un passaggio a vuoto delle avversarie ed il margine si assottiglia fino al 23 pari ed il muro di Antropova vale il set ball per Sassuolo. Lipska lo annulla e riporta avanti Macerata, è sempre lei a trovare il punto che chiude il set ai vantaggi.

Gli attacchi delle maceratesi hanno avuto la meglio sulle avversarie

La CBF Balducci mena le danze all’inizio del quarto parziale fino all’8-10. Il primo tempo di Busolini e l’ace di Antropova annullano il gap e le due squadre procedono punto a punto fino al break point del 16-14 con il muro di Salinas. Paniconi capisce il pericolo e chiama il time out ma non basta anche per un po’ di nervosismo dovuto ad alcune chiamate arbitrali contestate da Macerata. Sassuolo capisce il momento alza i giri del motore, con Dhimitriadhi ed Antropova a fare la voce grossa portando la situazione sul 24-19, prima che l’ace di Busolini porti la contesa al tie-break.

Di fronte alle avversità, la CBF Balducci decide di prendersi di prepotenza il tie-break, a partire dagli attacchi di Lipska, ma dall’altra parte sono sempre Antropova e Dhimitriadhi a riequilibrare il punteggio (6-6). Mancini riporta avanti Macerata prima del rosso che rimette tutto in equilibrio. Quando però Dhimitriadhi sbaglia dai 9 metri (7-8) le ospiti si ricompattano, crescono a muro (con Pomili e Peretti) e lasciano solo le briciole all’attacco avversario. Sull’8-12 Lipska buca il muro avversario prima dell’out di Antropova e del muro di Mancini su Salinas che chiude tie break e Gara 1. Gara 2 in programma domenica alle 17 al Banca Macerata Forum.

La partita sarà trasmessa in differita da Studio 7 TV venerdì alle 22.45 sul canale 611 e in simulcast sulla web tv al sito www.radiostudio7.net/tv.

GREEN WARRIORS SASSUOLO – CBF BALDUCCI HR MACERATA 2-3

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Busolini 11, Spinello 1, Salinas 10, Civitico 7, Antropova 34, Dhimitriadhi 12, Falcone (L), Pasquino 1, Pelloni (L), Magazza. Non entrate: Ferrari, Zojzi, Bisegna. Allenatore Barbolini.

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Pomili 14, Mancini 11, Peretti 5, Lipska 27, Martinelli 14, Renieri 9, Bisconti (L), Giubilato, Pirro. Non entrate: Maruotti, Sopranzetti (L), Galletti, Rita. Allenatore Paniconi.

ARBITRI: Pasin, Pozzi

PARZIALI: 21-25 (24′) 25-19 (23′) 24-26 (28’) 25-19 (23′) 8-15 (15′)

NOTE: Green Warriors 12 errori in battuta, 5 aces, 12 muri vincenti, 52% ricezione positiva (29% perfetta), 39% in attacco; CBF Balducci 11 errori in battuta, 6 aces, 13 muri vincenti, 60% ricezione positiva (36% perfetta), 42% in attacco.

Fonte e foto: Corrado Bellagamba

Addetto stampa HR Volley Macerata