Battuta d'arresto della formazione di coach Bonafede in Emilia

A2F – Megabox sconfitta 1-3 a Sassuolo in Gara 1 di semifinale

Pubblicato da

La Megabox paga i troppi errori e passaggi a vuoto e torna da Sassuolo con una sconfitta in quattro set che conferma l’equilibrio assoluto di questi play-off per la promozione in A1. Ora le tigri saranno costrette a vincere gara due contro la Green Warriors, in programma a Vallefoglia sabato 22 alle 17, per arrivare allo spareggio che si disputerebbe il giorno dopo sempre al PalaDionigi alla stessa ora.

Nel primo set parte meglio Sassuolo, che guadagna il 7-5 con Antropova. Poi l’aggancio e il sorpasso delle tigri su un turno di servizio di Pamio (due ace) e l’attacco di Bacchi che sigla il 14-11. Sassuolo rtorna avanti sul 17-16 grazie a due errori di Kramer, ma Bacchi e un muro di Colzi riportano in vantaggio le biancoverdi. Bacchi allunga ancora a +3 (23-20), Colzi strappa due set-point sprecati con un errore di Pamio e un muro di Civitico su Bacchi. Il terzo set-point guadagnato da Kramer viene  annullato da Civitico, poi un muro di Dhimitriadhi e un attacco out di Pamio danno il primo set alla Green Warriors.

Nel secondo set parte nuovamente meglio Sassuolo (7-4), poi la Megabox sorpassa su un turno al servizio di Pamio (11-9), Un errore di Salinas fa scappare a +3  le biancoverdi, è sempre Pamio ad allungare (14-10). Reagisce Antropova, ma Kramer ristabilisce le distanze con un muro (16-12). Il set pare bene avviato per le tigri, ma Sassuolo impatta a 18 e poi piazza un 7-0 che le regala il 2-0, per un parziale complessivo di 13-2 a suon di muri (25-18).

Nel terzo set riparte forte la Green Warriors, subito 10-6 (per un parziale aperto di 23-8). La Megabox reagisce, piazza un controbreak di 6-0 su un turno di servizio di Balboni. Si procede testa a testa, Spinello sorpassa 17-16 con un ace, ma stavolta è la Megabox a firmare un break di 7-0 su un altro turno di servizio di Pamio. Kramer strappa sei set-point, va a terra il terzo con Bacchi (25-20).

Un attacco di Lucia Bacchi

Nel quarto set parte benissimo la Megabox, subito avanti 6-2 e poi, su un turno di battuta di Kramer, 12-4. Ma Antropova risponde con tre ace e un 8-1 che riapre i giochi. La Megabox conserva il +3 sino al 17-14un ace di Bertaiola, poi Sassuolo riaggancia a quota 21 con un altro ace di Antropova. Pamio manda out la palla del 23-22, ma è lei stessa a strappare un set-point che varrebbe il tie-break. Salinas e una doppia di Colzi danno il sorpasso alla Green Warriors, Kramer annulla il primo match-point ma sul secondo Pamio manda la palla sull’asticella. Finisce 27-25, appuntamento a Vallefoglia sabato con Sassuolo avanti 1-0.

Così l’allenatore Fabio Bonafede al termine della partita: “Abbiamo giocato una partita simile a quella della Poule Promozione. Anche questa sera potevano chiudere primo e quarto set e non ce l’abbiamo fatta: mi viene da dire che in questo siamo stati coerenti. Abbiamo confermato che in trasferta fatichiamo ad essere noi stessi, i risultati dicono questo: le nostre fortune ce le siamo costruite in casa. In ogni caso niente è perduto, questo era solo il primo tempo della sfida: ora ci concentriamo sulla partita di sabato che dobbiamo portare a casa a tutti i costi per poterci giocarci la qualificazione nell’eventuale spareggio di domenica“.

GREEN WARRIORS SASSUOLO–MEGABOX VALLEFOGLIA 3-1
GREEN WARRIORS: Civitico 9, Antropova 24, Dhimitriadhi 8, Busolini 12, Spinello 1, Salinas 10; Falcone (L), Pasquino, Magazza 6. N.e. Pelloni,  Zojzi,  Fornari, Ferrari. All. Barbolini.
MEGABOX: Balboni 5, Pamio 23, Bertaiola 10, Colzi 14, Bacchi 10, Kramer 16; Bresciani (L), Durante. N.e. Dapic, Ricci, Costagli, Stafoggia. All. Bonafede.
ARBITRI: Piubelli e Serafin.
PARZIALI: 27-25 (31′), 25-18 (26′), 20-25 (27′), 27-25 (34′)

Fonte e foto: Giacomo Mariotti – Ufficio Stampa e Comunicazione

Megabox Volley Vallefoglia