Il presidente della Battistelli-Termoforgia Mirco Talacchia

B1F – Battistelli-Termoforgia, terminata ufficialmente la stagione

Posted by

Con la partita di sabato scorso, la stagione 2020/21 della Battistelli Termoforgia può dirsi a tutti gli effetti conclusa, e il “rompete le righe” sarà ufficialmente dato questa sera, in occasione della cena di saluto alla squadra. 

E’ tempo quindi di bilanci, al termine di una stagione lunghissima, complicata, difficile. Una stagione che non si è conclusa come la società si augurava, e che ha lasciato tanto amaro in bocca, con l’innegabile delusione finale.

Queste le parole del Presidente Mirco Talacchia: “Ritengo la stagione tutto sommato positiva. Certo, avremmo voluto vincere la finale ed andare in A2, questo è ovvio, ma purtroppo non è avvenuto. Mi ci vorrà un po’ prima di digerire il primo set perso sabato in quel modo e i conseguenti 2 set giocati forse sotto tono. Se pensiamo però ad una società appena fondata (dalla fusione di Castelbellino e Moie n.d.r.), al ritardo con cui ci siamo potuti muovere sul mercato, alle difficoltà dovute ad infortuni, alla situazione Covid, a squadra e staff completamente nuovi e alle conseguenti problematiche, non posso ritenermi del tutto insoddisfatto. Attenzione però, non è una questione di alibi, la finale l’ha vinta indubbiamente la squadra che ha meritato di più, come è giusto che sia, e faccio i complimenti alla Lilliput per il risultato raggiunto.

Dal canto nostro ritengo che possiamo fare 2 cose: guardare solo alla finale persa, oppure possiamo guardare l’aver vinto il girone con una sola sconfitta, i quarti di finale dominati e la semifinale vinta con autorità. Io guardo entrambe le cose, e non posso che ringraziare le ragazze e tutto lo staff che hanno lavorato con impegno e dedizione massima fino all’ultima partita. Si gioca ad uno sport per emozionarsi e per far emozionare chi guarda, e non c’è dubbio che nel corso dell’anno questa squadra è riuscita appieno in questo intento. Di emozioni ce ne hanno regalate moltissime, e ci hanno addirittura permesso di sognare fino all’ultimo di poter andare in serie A. Quindi è difficile non essere positivi, nonostante la sconfitta finale, e non pensare subito a rimetterci tutti al lavoro per ricominciare più forti e più carichi di prima.

Ringrazio moltissimo gli sponsor, che si sono dimostrati fantastici, dal primo all’ultimo. Sono stati coloro che ci hanno permesso di sognare e che sono stati i primi tifosi della nostra nuova realtà. Il mio ringraziamento va chiaramente anche a tutti i tifosi, costretti a soffrire davanti ad uno schermo del computer per poter vedere le partite, senza possibilità di sostenere dal vivo le ragazze. 

Ora non c’è tempo per fermarsi, dobbiamo subito rimboccarci le maniche e metterci al lavoro per costruire la prossima stagione, con ancora più entusiasmo e maggiore consapevolezza delle nostre capacità”.

Fonte e foto: www.clementina2020volley.it