Battendo Castelferretti, il Volley Macerata ha conquistato la finale regionale di Coppa Italia Serie D

Coppa Italia Serie DM: Il Volley Macerata vola in Finale Regionale

Pubblicato da

Il Volley Macerata vince una sfida difficile, come quella contro la Sabini Asal D, piena di emozioni, di continui capovolgimenti di fronte ed allo stesso tempo di tensione vista l’alta posta in palio e vola alla Finale Regionale della Coppa Nazionale di Serie D.
I biancorossi, allenati da Matteo Cacchiarelli e Giammarco Storani, per arrivare al successo hanno dovuto sfruttare le proprie sette vite così come quelle che hanno i gatti: avanti 2-0, infatti, hanno subìto il ritorno dei biancoazzurri nel terzo set per poi crollare totalmente nel quarto, dove hanno commesso addirittura 15 errori punto, ritrovando le ultime energie al tiebreak che hanno portato al raggiungimento di un traguardo davvero prestigioso: infatti, oltre alla qualificazione alla Finale Regionale, i maceratesi saranno in pole position per un eventuale ripescaggio nella prossima Serie C.

Passiamo alla cronaca del match: coach Matteo Cacchiarelli schiera la formazione tipo con Francesco Corradini in cabina di regia opposto ad Andrea SigonaFrancesco Gigli e capitan Michele Meschini in banda, Pam Singh e Lorenzo Bravi al centro con Tommy Palombarini a difendere la metà campo biancorossa; risponde Angelo Mecarelli con Sebastiano Gigli al palleggio, Alex Violini in diagonale, Matteo Mancinelli e Samuele Licitra schiacciatori ricevitori, Luca Marcantonio e Simone Caimmi centrali, Alessandro Flamini libero.

Macerata parte subito avanti 3-1 ma la Sabini è reattiva e ribalta la situazione passando a condurre 5-9 grazie ai colpi di Mancinelli; i biancorossi non mollano e recuperano lo svantaggio raggiungendo la parità a quota 10 firmata da Gigli. Marcantonio sigla l’ace che vale il 12-14 mentre Sigona inizia a martellare da prima e seconda linea tanto che tre suoi attacchi consecutivi permettono al Volley Macerata di volare sul 21-17; un altro ace di Marcantonio riporta sotto la Sabini (23-21), Sigona conduce i suoi al set point (24-21) con Licitra che invade a rete mentre il pallone è ancora in gioco ponendo così fine alla prima frazione sul punteggio di 25-21.

Al cambio di campo è ancora la Sabini a cogliere il primo vantaggio (4-6) ma Singh è lesto a pareggiare grazie al suo muro che vale il 6-6 mentre Michele Meschini sigla l’ace del 10-8; Licitra recupera una lunghezza (11-10) ma Bravi e Gigli bloccano per due volte l’attacco castelfrettese regalando il + 4 ai propri compagni (14-10). Lo stesso Gigli è bravo a spazzolare sul muro ospite per il 16-12 mentre Singh, dai nove metri, fa volare Macerata sul 23-16 con Licitra che attacca in rete la palla che chiude il secondo parziale 25-17.

Nel terzo periodo la Sabini vuole far capire agli avversari che la partita non è finita e, con determinazione, guadagna il +5 (5-10); Gigli e Sigona accorciano sul 9-10 mentre è lo stesso schiacciatore biancorosso a regalare il +2 ai propri compagni (14-12). Castelferretti reagisce e pareggia a quota 15 con Caimmi che blocca l’attacco dei locali siglando il 15-18; coach Cacchiarelli effettua una girandola di cambi che dà i suoi frutti tanto che Macerata si fa pericolosa tornando sotto 21-22 ma Licitra schiaccia in maniera vincente il pallone che conclude il terzo set 22-25 riaprendo così il match.

L’inizio del quarto parziale mette in luce la stanchezza delle due formazioni, dovuta sia all’intensità del match sia al calore del Palasport di Contrada Fontescodella tanto che nelle prime 17 azioni complessive le due squadre commettono la bellezza di 13 errori complessivi (7-10); al ritorno in campo, dopo il time out chiamato da coach Cacchiarelli, la Sabini rientra più concentrata mentre Macerata sparisce totalmente dal campo compiendo la bellezza di 15 errori totali in questa frazione: ne approfittano i ragazzi di coach Mecarelli che prima son bravi a mantenere il +3 (14-17) e poi, con un break di 8 punti consecutivi, vanno ad aggiudicarsi il quarto periodo con il punteggio di 14-25 rimandando il verdetto della sfida al tie break.

I locali sfruttano la pausa per ricaricare le pile e rientrano sul terreno di gioco convinti del loro potenziale e sicuri di volersi giocare le proprie possibilità fino in fondo: il protagonista di questo inizio di parziale è Sigona che sigla subito l’attacco dell’1-0 poi il muro su Mancinelli (2-0) ed infine la schiacciata del 4-0; la Sabini accusa il colpo e subisce altre due bombe da Sigona che firma il 6-3 ed il 7-3 mentre Licitra spara in rete il pallone che fa cambiare campo alle due formazioni sull’8-3 in favore dei biancorossi. Lo stesso schiacciatore ospite recupera un break (8-5) ma Sigona e Gigli fan volare i maceratesi sul 12-5; Castelferretti non riesce più a recuperare ed allora Gigli chiude il set 15-7 ed il match con il risultato di 3-2.

I giocatori del Volley Macerata, dopo tanto tempo, possono finalmente festeggiare la vittoria con i propri tifosigrazie alla Fipav che ha consentito l’ingresso al Palasport ad un massimo di 40 persone per club; il tempo per gioire però è praticamente già finito in quanto Sabato si disputerà subito la Finalissima Regionale contro il Virtus Volley Fano, vincente al tie break ieri sera contro il San Severino Volley: in palio, oltre alla coppa, anche il pass per le Finali Nazionali di categoria che si giocheranno dal 26 al 28 Luglio.

Coppa Nazionale Serie D – Semifinale Regionale
Volley Macerata – Sabini Asal D 3-2
(25-21 25-17 22-25 14-25 15-07)

Volley Macerata
: Meschini M. (K) 6, Ciccioli, Sigona 29, Corradini 1, Bravi 8, Marincioni, Gigli 15, Violini O., Singh 4, Bussolotto, Ciucciovè (L1), Palombarini (L2). Non entrato: Meschini S.. All. Cacchiarelli – Storani

Sabini Asal D: Rosa, Mancinelli 16, Marcantonio (K) 2, Caimmi 10, Principi, Gigli 2, Cesarini, Licitra 12, Violini A. 15, Fini, Flamini (L2) 1. Non entrati: Boccolini, Dominguez Serrano, Palazzesi (L1). All. Mecarelli – Provinciali

Arbitri: Buldrini Elisa (MC) – Cetraro Matteo (MC)

Fonte e foto: Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata