Christian Mazzanti, primo colpo del mercato di Loreto

BM – Christian Mazzanti di nuovo a Loreto: il centrale è il primo colpo della Sampress

Pubblicato da

Coach Ippoliti: «Al centro di questo progetto»

Christian Mazzanti, classe 2000, di Marotta, è la novità al centro della Sampress Nova Volley.

Su di lui, nipote del coach della nazionale femminile Davide già a Tokyo per guidare l’ItalVolley, ha deciso di puntare nuovamente la società di Loreto che già ne ha conosciuto ed apprezzato le qualità tecniche ed umane e che torna in neroverde sicuramente maturato.

«Sono felicissimo dell’opportunità di tornare a Loreto dove ho passato una stagione molto positiva – ha detto Mazzanti – anche perché conosco l’ambiente e so che è una piazza nella quale posso togliermi grandi soddisfazioni». Rispetto alla stagione 19/20, la guida tecnica da questa stagione è passata a Marcello Ippoliti, un allenatore che Mazzanti ha conosciuto già a livello di settore giovanile quando l’allora tecnico della rappresentativa provinciale lo convocava con regolarità.

«Sono pronto, sono carico e non vedo l’ora di cominciare e di mettermi a disposizione con l’obiettivo di meritare tanta considerazione e fiducia e di migliorarmi» – ha detto il centrale che è pronto ad un ruolo da protagonista in una Sampress molto rinnovata.

Su di lui è pronto a scommettere il neo tecnico neroverde. «Mazzanti lo conosco dagli anni nei quali lo convocavo per la selezione provinciale – dice coach Ippolitied è un ragazzo che conosce la pallavolo, sa stare in campo e ha ancora margini di miglioramento nonostante abbia già alle spalle un discreto bagaglio di esperienza. Sicuramente sarà al centro di questo progetto di ringiovanimento per il quale lavoreremo tanto in palestra, probabilmente più di quanto faranno i nostri avversari che hanno valori tecnici già consolidati. La disponibilità al sacrificio e al lavoro di tutti saranno determinanti per il successo della nostra stagione» – ha concluso Ippoliti.

Fonte: Fabio Lo Savio – Ufficio Stampa Nova Volley Loreto

Foto: Obiettivo Foto di Franco Gulli