Mattia Tonti fisioterapista della squadra biancorossa

BM – Mattia Tonti sarà il fisioterapista della Paoloni Macerata per il secondo anno consecutivo

Pubblicato da

Arriva un’altra conferma nella Paoloni Macerata, stavolta nello staff: Mattia Tonti sarà per il secondo anno consecutivo il fisioterapista dei biancorossi che stanno continuando la preparazione in vista del prossimo campionato di Serie B; tanti meriti per i risultati ottenuti nella scorsa stagione sono anche del giovane fisio maceratese che, con un gran lavoro dietro le quinte, ha sempre accudito alla perfezione tutti i muscoli dei giocatori protagonisti di una straordinaria cavalcata negli ultimi Playoff Promozione per la Serie A3 con la Paoloni che si è dovuta arrendere solamente al quoziente set nel turno di semifinale.

Sono felice di poter seguire anche quest’anno la squadra dato che nella passata stagione mi sono trovato davvero molto bene sia con la società che con i ragazzi – esordisce Mattia – nel nostro lavoro si cerca di mantenere sempre le distanze dai pazienti, ma in realtà è facile entrare in amicizia con loro quando si è un team così affiatato. Parlando di infortunistica, a discapito di quel che si può facilmente pensare, non è la spalla la principale fonte di infortuni dei pallavolisti ma, bensì, gli arti inferiori; allo stesso modo, però, la spalla è una delle parti del corpo più sollecitate che può affliggere uno schiacciatore o comunque un atleta chiamato moltissime volte a svolgere il gesto tecnico dell’attacco. Dati alla mano, il primo tipo di infortunio in questo sport è il trauma alla caviglia seguito da ripercussioni al ginocchio. I traumi diretti sono difficili da evitare perché se, per esempio, si cade sopra ad un compagno di squadra allora si verifica una situazione imprevedibile; per le restanti problematiche siamo di fronte, invece, a patologie da sovraccarico funzionale quindi l’approccio migliore è, insieme al preparatore atletico, individuare i soggetti a rischio all’inizio dell’anno e seguirli con una preparazione atletica specifica. Passando a parlare invece dei nostri ragazzi posso dire che fortunatamente hanno avuto la possibilità di darsi al Beach Volley durante l’estate quindi, alla ripresa degli allenamenti, una base di forma fisica si è potuta notare al di sotto dell’abbronzatura. Ovviamente chi ha potuto proseguire con il lavoro in sala pesi, o comunque ha svolto una costante attività fisica durante l’estate, si è trovato subito a suo agio con la ripresa della preparazione atletica. Il problema più comune, al momento, è un banale affaticamento muscolare agli arti inferiori per via della corsa (parola desueta nel vocabolario del pallavolista). Sicuramente ci sono alcuni soggetti – Mattia ride pensando ad un paio di giocatori in particolare – che mi aspetterò di vedere spesso in infermeria anche senza gravi condizioni mentre altri, invece, se non dovessero passare a trovarmi potrei iniziare davvero a preoccuparmi dopo qualche giorno“.

Fonte e foto: Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata