Il palleggiatore biancorosso Luciano De Cecco

SuperLega – De Cecco: “Dobbiamo migliorare, ma la Lube è sulla buona strada!”

Pubblicato da

All’indomani dell’incoraggiante allenamento congiunto vinto in tre set con la Sir Safety Conad Perugia all’Eurosuole Forum, i giocatori della Cucine Lube Civitanova proseguono la marcia di avvicinamento al debutto in Regular Season con rinnovato entusiasmo. Sabato 9 ottobre (ore 18 con diretta Rai Sport, live streaming Volleyballworld.tv e diretta Radio Arancia) i Campioni d’Italia e del Mondo giocheranno la prima partita ufficiale della stagione alla Kioene Arena contro i padroni di casa della Kioene Padova.

Tra le note più positive della pre-season, è emerso l’inserimento dei nuovi arrivati nell’ossatura della squadra. Nell’ultimo test il portoricano Gabi Garcia Fernandez e il brasiliano Ricardo Lucarelli sono statismarcati più volte da un ispirato Luciano De Cecco. Alla seconda stagione a Civitanova Marche, il palleggiatore biancorosso è reduce da un’ annata straordinaria in cui ha dimostrato il proprio talento sia con il Club cuciniero che con la Selezione Argentina, prendendo per mano i suoi connazionali fino al bronzo olimpico.

Luciano De Cecco: Ogni inizio pone delle novità: squadre differenti, nuovi compagni, persino la preparazione con il tecnico Gianlorenzo Blengini ha rappresentato qualcosa di diverso, visto che l’allenatore lo scorso anno è arrivato prima dei Play Off. Sono tranquillo e consapevole del lavoro che ci aspetta per dare il massimo ogni giorno e tenere la Cucine Lube ai vertici. Quando una squadra ha tanti nazionali il rischio è di non poter contare su una preparazione omogenea, ma siamo stati comunque sempre in contatto tra di noi e siamo desiderosi di fare squadra per migliorare il più in fretta possibile. Sappiamo di debuttare tra pochi giorni e ogni allenamento è fondamentale. Chi si è unito al gruppo in un secondo momento come me ha dato un contributo ulteriore per accelerare i tempi. C’è tanto da migliorare, ma con Perugia abbiamo dimostrato di essere cresciuti in poco tempo. Come inizio è buono. Dobbiamo concentrarci sul nostro volley, creare una mentalità di gioco, un’idea di squadra e un fronte compatto. La medaglia olimpica? L’ho già accantonata e guardo avanti verso nuovi obiettivi“.

Fonte: Ufficio Stampa A.S. Volley Lube

Foto: www.lubevolley.it