Successo al tie-break per i maceratesi di coach Giganti

BM – Orgoglio Paoloni! Battuta la La Nef Osimo al tie break

Posted by

Orgoglio Paoloni! Così si può sintetizzare il match tra la Paoloni Macerata e la La Nef Osimo: dopo la brutta sconfitta rimediata sei giorni prima a Loreto, i maceratesi si son ritrovati sotto 0-2, tra le mura amiche, contro la squadra di Masciarelli; è lì che è nato l’orgoglio dei biancorossi, capaci di ribaltare e vincere l’incontro con un sontuoso tie break.
Due punti che riportano entusiasmo nell’ambiente di Contrada Fontescodella e rilanciano le ambizioni di una Paoloni che, comunque, deve ritrovare il gioco che l’ha contraddistinta nella scorsa stagione: anche ieri, come a Loreto, si son visti dei blackout importantissimi in fase offensiva che possono causare molti problemi ma, una volta ritrovata la fiducia nei propri mezzi, i ragazzi guidati da Giacomo Giganti hanno ripreso in mano le redini del gioco dominando la seconda parte della sfida.
Come detto dal regista Claudio Stella Venerdì scorso in fase di presentazione, una vittoria non fa di questa Paoloni una squadra di fenomeni mentre una sconfitta non la rende una formazione da retrocessione: i ragazzi dovranno essere bravi a ritornare da domani in palestra con la giusta mentalità lavorando sodo per curare nei dettagli quello che non è andato e prepararsi in vista di Sabato prossimo quando saranno impegnati a Porto Potenza Picena per disputare il quarto derby consecutivo.

Passiamo ora alla cronaca del match: coach Giacomo Giganti(assente il suo secondo Francesco Cappelletti a cui la società manda le sue più calorose felicitazioni per la nascita della sua secondogenita Lavinia) ripropone il suo 6+1 abituale con Claudio Stella in cabina di regia opposto a capitan Riccardo TobaldiBernardo Calistri e Federico Uguccioni schiacciatori ricevitori, Paolo Biagetti ed Alessio Persichini centrali, Dylan Leoni nel ruolo di libero; dall’altra parte della rete coach Roberto Masciarelli risponde con Riccardo Cremascoli al palleggio in diagonale a Lorenzo Silvestrelli, Marco Caciorgna e Riccardo Valla martelli ricettori, Marco Silvestroni e Amos Vignaroli al centro, Alex Schiaroli libero.

L’incontro inizia con un sostanziale equilibrio tra le due formazioni che camminano a braccetto fino all’8-8; Osimo inizia a fare la voce grossa grazie ai suoi centrali (6 punti nel set per Silvestroni e 5 per Vignaroli) ed infatti son proprio due muri consecutivi del capitano osimano a regalare il primo break di vantaggio ai suoi compagni (8-10). Uguccioni pareggia a quota 10 ma è un altro block, stavolta di Silvestrelli, a far chiamare la prima sospensione a coach Giganti (11-14); il servizio in salto del trio Caciorgna, Silvestrelli e Valla manda in crisi il gioco biancorosso e gli ospiti ne approfittano andando in fuga sul 13-20 (altro muro di Silvestroni). La Paoloni, come successo nel set di apertura a Loreto, trova la reazione con Tobaldi e Persichini che riportano i suoi sul -3 (18-21) ma la La Nef accelera ancora ed allora Cremascoli, di prima intenzione, firma il punto del set point (19-24) mentre Valla chiude la prima frazione sul punteggio di 19-25.

L’equilibrio regna ancora per la prima parte del secondo parziale dove le due squadre non riescono a distanziarsi; coach Masciarelli inserisce Alessandro Stella, fratello di Claudio della Paoloni, al posto di Valle ed è proprio lo schiacciatore dei “senza testa” a sbloccare il set: portano le sue firme i due punti consecutivi che danno il primo break di vantaggio agli ospiti (11-13) ma sono sue anche altre tre conclusioni vincenti che manda la La Nef in fuga sull’11-19. Macerata trova ancora un’altra reazione, purtroppo sempre tardiva, che le consente di rifarsi sotto: Giavelli, neo entrato insieme a Carloni, dà il via al recupero (12-20) che permette ai biancorossi di annullare addirittura quattro set point (dal 17-21 al 21-24) prima che ancora Alessandro Stella trovi il guizzo vincente per chiudere il secondo parziale con il punteggio di 21-25.

I locali in panchina si parlano, si incitano a vicenda e alla ripresa del gioco entrano finalmente con un piglio diverso: Biagetti attacca per il 5-2 mentre Claudio Stella, dai nove metri, spara a tutto braccio per il 9-4; Osimo prova a rientrare (9-7) ma quello che si vede in campo è un monologo dei biancorossi: si erge il muro prima di Biagetti e poi di Uguccioni che certifica la fuga dei padroni di casa (16-9), Calistri è bravo a mantenere il cambio palla (19-12) mentre, sul finale di set, è ancora a Biagetti a trovare il punto del 24-16 con Alessandro Stella che spara out l’attacco che chiude il terzo periodo con il punteggio di 25-16.

Due schiacciate di Tobaldi ed una conclusione di seconda di Claudio Stella aprono il quarto parziale (5-2); l’ace di Silvestrelli accorcia le distanze (10-8) mentre qualche errore di troppo dei maceratesi riporta in equilibrio il punteggio (14-14); la Paoloni prova nuovamente ad allungare e, grazie ancora ad un tocco di prima del proprio palleggiatore, scappa sul +3 (18-15) mentre, sul finale di set, è capitan Tobaldi ad ergersi protagonista siglando i punti del 21-17, 22-17 e 24-18 prima che Biagetti ponga fine alla quarta frazione che si conclude così 25-18 mandando le due formazioni al quinto e decisivo set.

Il tie break è totalmente di marca biancorossa: due block di Biagetti spediscono Macerata sul 4-1 mentre altrettanti attacchi di Uguccioni valgono addirittura il 6-1; due perle di seconda intenzione di Claudio Stella consentono ai maceratesi di volare sul 10-3 e la La Nef, a questo punto, prova a reagire accorciando sul 13-8 (muro di Silvestroni) ma ormai è troppo tardi ed allora Uguccioni, da posto quattro, tira fuori tutta la sua potenza e sigla il punto del 15-9 che fa partire finalmente la festa in casa Paoloni.

Due punti che danno morale alla truppa guidata da Giacomo Giganti e Francesco Cappelletti ed una vittoria che fa guardare con fiducia alla prossima difficilissima sfida che attenderà la Paoloni Macerata; i biancorossi infatti, torneranno in campo Sabato prossimo alle ore 18:00 ospiti, al Pala Principi di Porto Potenza Picena, del Volley Potentino.

Serie B – Girone G – 3^ Giornata
Paoloni Macerata – La Nef Osimo AN 3-2
(19-25 21-25 25-16 25-18 15-09)

Paoloni Macerata
: Tobaldi (K) 16, Biagetti 14, Carloni 1, Calistri 5, Uguccioni 12, Leoni (L), Persichini 7, Stella C. 11, Giavelli 1. Non entrati: Latini, Storani, Bravi. All. Giganti

La Nef Osimo AN: Vignaroli 9, Schiaroli (L1), Cremascoli 7, Silvestrelli 12, Polidori 1, Caciorgna 8, Di Martino, Stella A. 11, Silvestroni 14, Valla 5. Non entrati: Di Nisio, Genovesi, Sparaci (L2). All. Masciarelli – Baldoni

Arbitri: Cocco Alessio di Chieti e Fabri Emanuela di Pescara

Fonte: Paolo Branchesi – Addetto stampa Volley Macerata

Foto: Cristian Accorroni