La Happy Car Riviera Samb Volley

CM – CF: Le cronache delle partite del fine settimana

Posted by

Serie C Regionale Maschile  – Girone A

Tecnosteel Montecassiano 3-1 Coal – Cucine Lube Civitanova

20/25 25/10 25/21 25/19

Nel primo set i cucinieri partono bene spingendo in battuta, la squadra locale non riesce ad opporsi subendo in ricezione e in attacco. Nel secondo set, decisivo l’ingresso di Papa che, in un turno di battuta, spacca il set e, coadiuvato da un ottimo Carbone in contrattacco, rimette Montecassiano in carreggiata. Il terzo set segue la falsa riga del secondo e i padroni di casa prendono sempre più il controllo della partita grazie soprattutto al buon contributo del servizio e ad una fase break più incisiva. L’ultimo set procede punto a punto fino al 20 pari, dopodiché, grazie in particolare a Beldomenico (5 muri nel set), Montecassiano trova il giusto piglio per allungare le distanze e portare a casa il match.
Migliori sei: Papa, Beldomenico, Carbone, Putignano, Bonanni, Melonari.

Virtus Volley Fano 3-0 Bertuccioli G. Real Bottega Volley

26/24 29/27 25/14

Nulla da fare per i ragazzi della serie C targata Bertuccioli ReAl Pol Bottega in una gara che però, nonostante il punteggio severo, ha offerto, specie nei primi due parziali, tantissime emozioni ed uno spettacolo di grande pallavolo. Infatti, proprio nei primi due parziali i ragazzi di coach Marco Romani hanno avuto, sia nel finale del primo che del secondo set, la palla per chiudere a proprio vantaggio, purtroppo entrambe le volte sono stati i padroni di casa della Virtus Fano, invece, a portare a casa la posta piena. Nel terzo i nostri ragazzi hanno ceduto di schianto, un po’ per l’amarezza di non essere più in fiducia per come sono finiti i primi due parziali, su un campo da sempre ostico ai nostri colori, un po’ perché avendo dato tutto non avevano più benzina in corpo. Rimane il rammarico che, anche se uno dei due set fosse andato a vantaggio dei biancoverdi, forse saremmo qui a commentare un’altra partita, ma il dato di fatto è che i ragazzi escono sicuramente a testa alta, contro una formazione di altissimo livello, ci sarà tempo in settimana per lavorare in palestra e prepararsi al meglio per il prossimo sabato.

Frezzotti Trasporti S.r.l. 3-0 Volley Game T-trade Group

25/20 25/15 25/20

 La Frezzotti Belvedere Ostrense, con due vittorie, doveva rispondere al successo della Virtus Fano per rimanere capolista. La T-Trade doveva “solo” rinforzare e dare continuità al gioco e all’entusiasmo ritrovato nell’ultima partita con Agugliano. I padroni di casa svolgono in maniera del tutto normale il loro compitino. Muro piazzato, un buon servizio , pochi errori in attacco e una difesa attenta. I biancoverdi? Tutto il contrario! Con il carattere e la mente che paradossalmente rispecchiavano la fioca illuminazione e le linee invisibili del campo del PalaSport, la T-Trade perde il primo parziale 25-20. Coach Capitani cambia come può. Greganti per Schiavoni, Ricci per Medici. Sembrava impossibile peggiorare la brutta ricezione del primo set, invece …Il libero Paolinelli sfoggia una delle sue più brutte prestazioni, Ausili vagabondeggia in alzata e i locali chiudono 25-15. Nel terzo set i falconaresi sembrerebbero reagire. L’ innesto di Ionna fa ritornare semplice e concreto il gioco anche con una ricezione fuori dai 3 metri. È il controattacco che diventa maledettamente inconcludente. Mentre coach Badiali da spazio ai suoi, provando le seconde linee (Anselmi per Giardinieri in regia, D’Agostino per Casavecchia al centro) coach Capitani fa esordire in questo campionato il secondo libero Palmucci (2004). Nessun miracolo motivazionale, nessuna apparente voglia di riscatto del sestetto in campo. I falchetti si spengono sotto il servizio dell’opposto Bartolini. Finisce 25-20. Un bruttissimo 3-0 da cui non si può salvare niente.

Arbo Borgovolley Fano 1-3 Terra Dei Castelli Volley

25/19 15/25 21/25 21/25

Brutto passo falso per l’Arbo BorgoVolley che, in quello che dovrebbe essere il suo “fortino”, cede invece tutta la posta in palio al Terra dei Castelli. Primo set in favore dei locali che nonostante qualche errore di troppo in battuta, riescono a vincere con un buon vantaggio.  Nel secondo parziale sale in cattedra il servizio degli ospiti che mettono costantemente sotto pressione la ricezione dei padroni di casa e riescono a pareggiare i conti con un eloquente 15-25. Nel terzo e quarto parziale continuano i problemi in ricezione per i fanesi che provano a lottare ma anche nei momenti cui si trovano in vantaggio, danno sempre l’impressione di non essere in giornata.  Vince meritatamente 1 a 3 il Terra dei Castelli con una prestazione fatta di tanta sostanza e pochissimi errori.

Arbo BorgoVolley Fano: Alessandroni, Camporeale 2, Marchegiani 18, Coppari 1, Rondina 14, Bernabucci 2, Mogiatti 8, Speranzini, Gramolini 7, Beltrami, Gragnola 7, Rovinelli, Fausti L1, Severini L2. All: Gramolini-Palazzetti 

Terra dei Castelli Volley: Pace 11, De Nicolò 10, D’angelo, Fulgenzi 4, Cancellieri L2, Pieralisi F. , Gaetani 2, Tomassetti 8, Pasquini 21, Caruso , Pieralisi N., Spinosa L1, Salati. All: Sciati
Arbitro: Battisti

Serie C Regionale Maschile  – Girone B

Happy Car Rsv 3-0 Banca Macerata

25/15 25/18 25/15

Tre set che hanno tutto sommato lo stesso copione, con i rossoblù locali sempre con il pallino del gioco ben stretto tra le mani. Vani i tentativi di rimescolare le carte da parte del coach ospite Giacomini. Girandola di cambi nel set finale da parte di coach Netti, ma cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: i maceratesi dovranno cercare i loro primi punti in classifica contro un altro avversario. “Temevamo questo incontro – ha dichiarato Netti a fine partita – perché, a dispetto della posizione in classifica, i maceratesi potevano essere una squadra temibile. Siamo stati bravi a disinnescare da subito le loro bocche di fuoco, offrendo al pubblico presente diversi sprazzi di pallavolo ben giocata”. La classifica sorride ai ragazzi del presidente Bianconi e regala la prima piazza ai rossoblù, seppur in coabitazione con San Severino, prossimo avversario del weekend in arrivo. Una vittoria vorrebbe dire primato assoluto oltre che dare un segnale ben chiaro alla stagione.

RSV: Cameli D, Cameli M, Cicchi, Corsi, Cruciani, De Gregoriis, Di Salvatore, Gasparrini, Ignazi, Lampa, Marcatili, Oddi, Panella, Paoletti (All. Netti);
Banca Macerata: Capparucci, Catalini, Cicellini, Del Grosso, Facchi, Gentili, Leonori, Maccari, Owusu, Paolucci, Pianesi, Ricottini, Valenti (All. Giacomin

Aurora Volley Appignano 3-1 Montegiorgio Volley

26/24 25/14 24/26 25/16

Seconda Vittoria consecutiva per l’Aurora Volley che sfrutta il fattore campo e conquista 3 punti contro Montegiorgio Volley.
Il primo set si gioca sempre punto a punto complice i troppi errori in battuta e attacco dei locali che giocando con sufficienza in difesa, permettono agli ospiti di allungare il set fino ai vantaggi, ma due ottime giocate di Cenci chiudono il set a favore dell’Aurora.
Secondo parziale senza storia, Montegiorgio non riesce a contrastare l’efficacia del servizio dell’Aurora, che con un Coppari attento in difesa e un Ciccalè ispirato in attacco prendo subito un buon margine che gestiscono fino al 25-14 finale.
Il terzo parziale vede sempre l’Aurora in controllo, ma sul 13-8 a proprio favore smette di giocare e permette a Montegiorgio di rimontare fino al 14 pari, Mister Nardi prima sostituisce in battuta Cotognini con Paolantoni che piazza subito due aces, poi cambia la diagonale Cenci-Bravi con Lamanna-Serafini ma qui l’Aurora si inceppa e Montegiorgio, sfruttando i 6 errori punto consecutivi dei locali si porta avanti 22-18, Nardi chiude il doppio-cambio e l’Aurora riesce a rimontare fino al 24 pari annullando 4 set point con due aces di Maccaroni e due contrattacchi di Ciccalè,  ma la battuta in rete di Maccaroni e un contrattacco di punto dei ragazzi di Lorenzoni chiude il set a favore degli ospiti che accorciano 2-1 il conto dei set.
L’Aurora inizia nervosa il quarto set ma dopo qualche punto si scioglie e torna a giocare con una buona incisività in attacco e in battuta,  Montegiorgio non riesce più a contrastare i locali che in scioltezza vincono il parziale 25-16 e conquistano 3 punti che fanno morale e classifica.

F.e.a. Telusiano Volley 0-3 Sios Novavetro

19/25 15/25 18/25

Ritorno amaro per i ragazzi della FEA nella palestra di Monte San Giusto, nel big match contro la Sios di San Severino, ne escono sconfitti con un netto 3-0. I ragazzi di Aguzzi, risultano essere troppo fallosi e nervosi rispetto ad una San Severino, ben messa in campo, che non sbaglia praticamente niente. Un passo falso ci può stare, soprattutto contro un buon avversario, ma bisogna subito ripartire e pensare alla prossima gara.

Travaglini Pallavolo Ascoli 3-0 Volley Macerata

25/18 25/21 25/20

Prima vittoria di campionato per la Travaglini Pallavolo Ascoli contro la giovane compagine Maceratese. Il primo set si è giocato sempre all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre punto a punto fino alle fasi finali del set. Nelle battute conclusive i ragazzi di coach Conti hanno saputo chiudere al meglio il parziale e portarsi sul 1-0. Anche l’inizio del secondo set è partito all’insegna di un sostanziale equilibrio, con tratti di gioco di buon livello; ma già a metà set la squadra di capitan Galantini ha allungato in maniera netta, con gli attaccanti in buona vena realizzativa, in maniera particolare con un Pavoni molto efficace. La bravura degli ascolani, insieme a qualche errore di troppo degli ospiti, ha portato la partita sul 2-0. Nel terzo set c’è stata la partenza repentina dei padroni da casa a cui poco hanno potuto opporre gli ospiti. Anche le sostituzioni apportate da mister Conti a vantaggio acquisito orami acquisito hanno mostrato un buon gioco, e la Travaglini si è aggiudicata l’intera posta in palio in maniera netta e meritata. Travaglini Pallavolo Ascoli: Ricci A., Feriozzi, Mazzocchi, Angelini, Pavoni, Porfiri (L1), Accorsi, Fabiani, Proietti, Carfagna, Galantini (K), Duminica, Vagnoni (L2). All. Conti – Ricci E.  Volley Macerata: Meschini, Ciccioli, Sigona, Corradini, Taccari, Gigli (K), Singh, Aguzzi, Bussolotto, Palombarini (L), Silvestri, Ciccarelli. All. Cacchiarelli  Arbitro: Manfroni Paolo di Ascoli Piceno

SERIE C FEMMINILE: LE NEWS DELLA QUARTA GIORNATA

La Gordon 1956 Montegranaro

Serie C Regionale Femminile  – Girone A

Esino Volley 2014 3-2 Team 80 Gabicce-gradara

25/20 20/25 28/26 17/25 15/11

Il Team 80 di scena a Falconara contro la giovane formazione dell’Esino ricorda purtroppo a grandi linee quello della brutta prestazione di Urbino. Coach Giulianelli rinuncia inizialmente ad Elisa Cecco in non perfetta condizione fisica, un solo allenamento per lei in settimana, sostituita da Giulia Magalotti. L’approccio alla gara non è adeguato, ricalca come logico gli ultimi allenamenti nei quali l’atteggiamento non è stato perfetto, la prestazione è sottotono infarcita di imprecisioni in ricezione, di qualche difficoltà di troppo nella ricostruzione del gioco e di una incisività a corrente alternata in attacco. Il primo set è soporifero, se lo aggiudicano le padrone di casa 25/20 senza fare nulla di eccezionale. Anche il secondo set non è da annoverare sicuramente tra i ricordi più belli della stagione, il Team 80 è un pochino più preciso e meno falloso ed impatta con lo stesso punteggio (25/20). Il terzo set ha dell’incredibile, le padrone di casa partono 7/0, il Team 80 è praticamente non pervenuto, rimasto al cambio di campo, coach Giulianelli getta nella mischia anche Elisa Cecco e si becca un incredibile cartellino rosso per avere chiesto solamente di controllare i falli di reazione dopo che nel set precedente c’era già stato un giallo ad una troppo nervosa Cameletti. Il punteggio è 21/10 per le padrone di casa quando un’incredibile serie al servizio di Michela Romano favorisce un parziale di 13/0, risultato ribaltato e 23/21, si va ai vantaggi e dopo 2 setpoint non sfruttati che avrebbero probabilmente scritto un film diverso, Esino si impone 28/26. Un paio di volte l’insicura direttrice di gara si vede costretta a dover sconfessare le sue decisioni per aver fischiato troppo presto in maniera precipitosa, scontentando tutti ma soprattutto perdendo in credibilità. Si riparte dal quarto set, che per le ospiti è quello più tranquillo e forse con meno errori. 25/17 il punteggio che porta al tiebreak. Da segnalare però l’enorme quantità di battute sbagliate, un fardello troppo pesante da pagare per la squadra di Giulianelli. Il quinto e decisivo set si trascina punto a punto fino all 11 pari, il Team 80 recrimina prima per una palla molto accompagnata non rilevata, poi nelle fasi decisive per 2 tocchi a muro non ravvisati, uno nettissimo, la fa da padrona il nervosismo e Francesca Cameletti si fa espellere per proteste. Esino chiude 15/11, decisamente inadeguato e insufficiente l’arbitraggio, decisivo nel tiebreak, ci chiediamo anche perché la federazione abbia rinunciato al doppio arbitro che poteva sicuramente favorire le direzioni di gara, ma il Team 80 al netto di tutto ciò deve prima recriminare sulla propria prestazione, anch’essa insufficiente e preoccupantemente sottotono visto che è la seconda volta.

ESINO FALCONARA: Bonci (L), Farinelli (L), Mazzarini ne, Dizdarevic, Barchiesi 3, Galdenzi, Romagnoli 9, Recanatini 12, Favi 9, Montanari ne, Silvestri ne, Carletti S. 21, Medici 2, Carletti E. 14. Allenatore Davide Persico, vice allenatore Giorgio Vitali.

TEAM 80 GABICCE GRADARA: Leonardi ne, Cameletti (L), Pivi 8, Bricuccoli, Pasquini 14, Magalotti 1, Franchi A. 16, Cecco 8, Franchi E. 4, Ricci 2, Romano 17, Fronzoni ne, Vaienti (L). Allenatore Luca Giulianelli, vice allenatore Christian Pieri.
Arbitro: Marta Salvemini

Beauty Effect 3-1 Banco Marchigiano Miv

25/16 25/17 17/25 25/17

Nonostante alcune importanti assenze da ambo le parti, le due squadre si son rese comunque  protagoniste di una bella partita.  Nei primi due set le ragazze di Giampieri riescono ad imporre abbastanza agevolmente il proprio ritmo con Leonardi in regia che smista molto bene il gioco suggerendo le migliori soluzioni per gli attacchi orange.  Nel terzo set le ragazze di Paradisi provano a reagire mantenendosi sempre a contatto con la squadra di casa e sul 15 pari si rendono protagoniste di un bel parziale (10-2) che le consentono di portarsi sull’ 1-2 e riaprire il match. Nel quarto parziale allo strappo iniziale delle Beauty (5-1) rispondono le nerazzurre di Paradisi impattando subito; la partita prosegue in equilibrio offrendo importanti spunti agonistici; sull’ 11 pari un buon turno in battuta di Orsini regala alla squadra di casa un buon margine che Arcangeli e compagne riescono poi a gestire bene e ad ampliare fino alla conquista del set e della partita.

Gioca Volley Team Urbino 3-2 Virtus Volley Fano

25/12 17/25 16/25 25/23 18/16

Al PalaCarne è andata in scena la sfida tra le due neopromosse Gioca Volley Team Urbino e la Virtus Volley Fano. Dopo un primo set concluso 25-12 in cui le ragazze di Coach Mattioli hanno faticato a prendere le misure del Palazzetto, mentre le ragazze di Gambini sono state quasi perfette, la partita nel 2º e 3º set ha girato completamente. In entrambi i parziali l’inizio set è andato via con grande equilibrio poi Lucconi e Spinaci sono salite di livello e complici anche alcune amnesie delle locali la squadra fanese si è portata sul 2-1. Coach GAMBINI al termine del 3º set chiede una prova d’orgoglio alle proprie ragazze, orgoglio che esce, spinte soprattutto da Capital Fedel. Si gioca punto a punto, lottando su tutti i palloni, scambi lunghi ed emozionanti ed alla fine le padroni di casa se lo aggiudicano 25-23 grazie ad una grande schiacciata di Ambrogiani. Si arriva al tie break finale. Le ragazze di Urbino cercano di scappare subito portandosi su 6-3 ma le fanesi non mollano. Si gira 8-7 per le ragazze di Mattioli. La partita si gioca punto a punto. Urbino ha il match point sul 14-13 ma Bastianelli lo annulla. Fano si porta sul match point sempre con Bastianelli ma Fedel lo annulla. Fano sul 16-15 ha un altro match point che Tamagnini annulla con un bel primo tempo. Dopo un errore di Spinaci è Urbino ad avere il punto della vittoria e Ambrogiani non se lo fa scappare con una gran diagonale. Vittoria di cuore per le feltresche che portano a casa 2 punti d’oro per la classifica mentre le ragazze di Mattioli incamerano il primo della loro classifica.

Gioca Volley Team Urbino: Ambrogiani Giada, Bucci Cecilia, Cecconi Letizia, Corsini Beatrice L1, D’innocenzo Elisabetta, Fedel Elisa K , Ferraccu’ Claudia , Lucas Carrero Ana , Marolda Elena L2 , Romanini Beatrice , Tamagnini Miriam , Tani Marika, Ventrone Martina. 1 Allenatore Gambini Mattia, 2 Allenatore Filomena Giuseppe

Virtus Volley Fano: Bastianelli Valentina, Bertozzi Francesca, Colombaretti Francesca, Esposto Nardini Alessandra, Kansengo Martina, Lucconi Marianna, Marcucci Laura, Orocini Asia, Patrignani Asia, Pierpaoli Giorgia, Poli Vanessa, Spinaci Eleonora L2, Spinaci Nicol K, Vagnini Martina L1. I Allenatore Mattioli Lucia II Allenatore Vichi Anna

Urbania Volley 2-3 Battistelli Blu Volley Pesaro

28/30 25/20 22/25 25/23 10/15

Urbania-Nella quarta giornata il Volley Urbania ospita la capolista Battistelli Blu Volley .Le due squadre si affrontano subito a viso aperto :dopo un iniziale punto a punto le ospiti acquistano vantaggio fino a portarsi sul 21-17;le urbaniesi recuperano e si arriva punto a punto fino al 30-28 a favore delle pesaresi che chiudono con 2 astuti pallonetti. La squadra durantina è comunque in partita e nel secondo set prende il largo e chiude 25-20.
Nel terzo set il Blu Volley accellera e parte bene : Bleve chiama tempo sul 2-7 e le padrone di casa recuperano e si va punto a punto su ogni palla ; sono le ospiti che questa volta trovano lo spunto per portarsi sul 25-22.
Nel quarto set è ancora Pesaro che si porta avanti e si ha l’impressione che le ospiti possano chiudere la partita; ma Urbania trova la determinazione per riportare il set sul binario giusto e dal 14-19 riescono a portarsi fino al 24-22 per chiudere poi 25-23. Si va quindi al tie-break :come da copione si gira campo sull’ 8-7a favore delle pesaresi che trovano poi i colpi giusti per vincere set e partita.
Partita equilbrata e spettacolare vinta probabilmente da un Blu Volley più esperta con Nasari fondamentale in attacco.Il Volley Urbania dimostra comunque di essere una squadra di qualità che se la può giocare con chiunque.

Volley Urbania- Storti ,Antoniucci, Violìni cap. ,Gramolini ,Saltarelli ,Carigi ,Menniti ,Bricca ,Tacconi,Serrandrei,Guidi lib.1,Giovannini lib.2 All. Bleve

Battistelli Blu Volley Pesaro-Gurini,Toccacieli,Tobia,Corsaletti,Nasari,Gasparini,Gabucci,Borrelli,Giusti ,Nicolini,Boccioletti cap. lib.,Gaudenzi lib. All.Mosumeci

Line Office Real Bottega Volley 3-0 Waves Volley Pesaro

25/17 25/23 25/20

Le ragazze della serie C femminile targata Line Office ReAl Pol Bottega, fanno loro il derby giocato in casa contro le Waves Volley Pesaro con il punteggio di 3-0.
Nel primo parziale le ragazze di coach Lalla Renda fanno fatica fin da subito contro le ospiti, che anche in passato hanno sempre messo in difficoltà la squadra di Bottega, a prendere il giusto ritmo, alle volte anche fin troppo lento, ma riescono ugualmente a contenere il ritorno delle ospiti e a chiudere. Nel secondo set, la squadra parte contratta come nel primo, ma questa volta a prendere le redini del comando del gioco e del punteggio sono le ragazze di Pesaro, a metà parziale, arrivano i cambi di entrambe le bande con dentro Gaia Morri e la giovanissima Lucia Calzolari, a questo punto le padrone di casa prima impattano sul 23 pari, poi di slancio vincono anche il secondo set. Il terzo parziale tutto sommato è il più tranquillo per le biancoverdi, che prendono fin dalle prime battute il controllo del punteggio e non fanno altro che amministrarlo sempre, chiudendo ogni spiraglio per rientrare in partita alle pesaresi. Sicuramente dopo solo 4 giornate di campionato è molto presto per affrettare le considerazioni, diciamo che, come ha poi ha sottolineato proprio l’allenatrice Lalla Renda, la squadra sta piano piano modellandosi e prendendo coscienza dei propri mezzi, inoltre le vittorie sono sempre arrivate quando la settimana prima si è potuto lavorare bene e con continuità in palestra, perché un buon allenamento è pur sempre lo specchio dalla partita del sabato.

Serie C Regionale Femminile  – Girone B

Satel 0-3 Em Company Volley Monte Urano

12/25 5/25 19/25

Edilmonaldi 2-3 F.e.a. Telusiano Volley

18/25 25/8 17/25 25/19 8/15

Dopo una maratona durata 5 set, le ragazze delle Fea battono in trasferta la ben organizzata squadra di Amandola. Si spegne a tratti la luce delle ragazze di Carlacchiani lasciando che le avversarie mostrino le loro doti, ma la Fea non demorde e gioca da vera squadra a partire dal servizio che mette in difficoltà le padrone di casa. Ferranti & Co. dimostrano di aver studiato bene le avversarie cercando di colpire i loro punti deboli e riuscendo ad aggiudicarsi la maggior parte degli scambi lunghi. C’è ancora molto da lavorare ma la Fea ha dimostrato di avere carattere e voglia di vincere.

Gordon 1956 Montegranaro 3-0 Iplex – Offerte Villaggi

25/20 25/16 25/13

In una gara molto più combattuta di quanto il punteggio finale possa far pensare , la Gordon Montegranaro torna alla vittoria con una buona prestazione di squadra, di fronte ad una giovane formazione ospite che ha mostrato qualità e spessore tecnico di buone prospettive. Primo set giocato punto a punto con le due squadre che faticano ad ottenere dei break e viaggiano quasi in parallelo fino al 19 pari. Da lì le gialloblu riescono a dare l’accelerata finale non commettendo più errori fino al termine set che le porta sull’1-0. Secondo   set inizia  con una  Gordon più concreta e meno fallosa che si porta sul 6-3, quando poi va in battuta capitan Di Chiara che con aces e “mezzi punti” scava un importante divario fino al 13-3. Non si fa attendere la reazione “a specchio delle ospiti, che con Scagnoli in battuta ricalca la situazione precedente riducendo il margine a soli 3 punti. Nuova accelerata di una caparbia Montegranaro che riprende a giocare con un buon ritmo chiudendo il set con sicurezza. Terzo parziale è il meno combattuto, Coach Paoletti opera cambi per cercare di contrastare il gioco locale che acquisice via via più fluidità e sicurezza, non riuscendo però nell’intento di riaprire il match che si chiude con la vittoria di una  Gordon apparsa più “in fiducia” rispetto alle precedenti uscite, ed onore e merito alla giovane squadra ospite che ha mostrato capacità  individuali e collettive non comuni in formazioni coso giovani

Gt.s. Junors Ancona 1-3 Sw Project Srl – Vastes Grotta 50

25/14 26/28 25/27 26/28

Arriva la quarta vittoria per le ragazze della Vastes che, dopo aver perso il primo set in cui le padrone di casa hanno imposto il loro gioco, sono riuscite a rimanere in partita e, lottando punto su punto, a portare a casa i successivi tre set.

Lardini Volley Filottrano 1-3 Farmacia Amadio Rsv

25/22 15/25 23/25 11/25

Dopo un primo set molto combattuto, deciso da alcuni errori in fase di ricezione e terminato a vantaggio delle padrone di casa, è uscita in campo la vera forza della Riviera Samb Volley. Nonostante l’emergenza causata dall’assenza di alcune titolari, le rossoblù sono riuscite a ribaltare il risultato, portando così a casa tre punti d’oro, come l’ha definiti lo stesso coach Tassi al termine dell’incontro. Queste le sue parole: “Una bella vittoria in una partita per noi veramente importante, perché venivamo da una trasferta giocata male ad Offida. Dopo aver sistemato la ricezione, siamo usciti bene dalla situazione di svantaggio, con tecnica, cuore e pochi errori. Sono veramente soddisfatto di quello che ho visto in campo”. Poi sulla prestazione della squadra ha aggiunto: “Nota di merito per i liberi di oggi, Pelliccioni e Di Gregorio; sono state entrambe bravissime, nonostante le poche presenze in Serie C. Questo era il primo vero banco di prova per la squadra; siamo usciti bene e ne sono contento”.

Filottrano: Antonelli, Belvederesi, Carpera, Neba, Panichi, Papi, Pierantozzi, Quinteros, Santarelli, Tozzo, Valeri, Zappi (All. Mariani);

RSV: G. Coccia, L. Coccia, Di Carlo, Di Gregorio, Ferrara, Palestini, Pelliccioni, C. Speca, G. Speca, Spinelli, Tempera, Vagnarelli (All. Tassi)

Fonte e foto: Marta Bazzanti – Ufficio Stampa Fipav – Comitato Regionale Marche