La squadra della Lube Civitanova

CM – CF: Le cronache delle gare del fine settimana

Posted by

Serie C Regionale Maschile  – Girone A

Volley Game T-trade Group 3-0 Tecnosteel Montecassiano

25/19 25/20 26/24

Parte piano la T-Trade  limitandosi a rispondere di conseguenza. Ausili distribuisce semplice anche in contrattacco. Si arriva a metà set a braccetto, i locali quindi sterzano bruscamente con un efficace servizio. Marzi ne è  la vittima designata. Finisce 25-19 per la T-Trade. Il secondo set è fotocopia del primo. Questa volta a far accelerare la conquista del set è un buon muro piazzato. Bravi e attenti Bruschi e Gucciardi. Anche il secondo parziale è  in cassaforte 25-20. Oprandi sprona i suoi, il palleggiatore  osa di più  con i suoi centrali, trovando sfogo anche in banda con un redivivo Piersantolini. Carbone stenta.  Cala la ricezione dei biancoverdi stavolta ad allungare a metà set sembrerebbe essere la Tecnosteel. Medici e Schiavoni, ma soprattutto Toccacieli, si ri-registrano in attacco e trovano alternative intelligenti. Falconara riagguanta nel finale di set gli avversari chiudendo 26-24. Secondo risultato casalingo “tondo” per la T-Trade che sabato prossimo andrà a Fano.

Coal – Cucine Lube Civitanova 1-3  Virtus Volley Fano

20/25 23/25 25/22 18/25

All’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, questa sera si è giocata la 4^ giornata della serie C girone A.
Rosichini, coadiuvato da Paparoni, schiera in campo Melonari al palleggio, opposto a Stella, di banda Penna e Cremoni, centrali Ambrose e Menchi, Libero Schiavoni ed a difendere Vecchietti.
Angeletti risponde con Benocci, Fusca Colavecchia, Sorcinelli e Roberti, Tito e Durdevic. Libero Girolometti.

Fano parte forte; con una buona battuta ficcante ed un sistema di gioco più rodato, mette in difficolta i baby Lube fin dall’inizio. Sul 13-18, Rosichini tira fuori capitan Ambrose, non molto incisivo a muro per Giacomini. Sul 15-20 sostituisce l’Opposto con Vommaro, ma Fano va dritta per la sua strada senza grandi ostacoli, e, trascinata da un arrembante Roberti vince il primo set 20-25.
Nel secondo set, Rosichini schiera in campo Vommaro per Stella fin dall’inizio. Sul 4-7 per Fano lo stesso Vommaro viene sostituito con Bonanni e la Lube acciuffa la parità sul 7-7, ma fano fa un altro break. Sul 8-12 Fuori Menchi per Giacomini, ma la musica non cambia. Si arriva al 20-23, Sorcinelli tira una battuta fuori ed Ambrose schianta a terra un bel primo tempo. Sul 23-24 Roberti tira una bella diagonale stretta sui 2 metri e chiude il set 23-25.
All’inizio del terzo set, si vede una Lube più concentrata ed incisiva. Un ace di Cremoni sul 12 pari, ed una super difesa di Vecchietti, porta la Lube sul 14-13. Rosichini le prova tutte cercando di spronare i giovani Cucinieri, sul 20-21 entra Stella per Bonanni per migliorare la ricezione sul giro dietro. Sul 22-22 Roberti spara fuori una palla, poi un primo tempo di Giacomini ed due errori dello stesso Roberti fanno si che la Lube vinca il set 25-22.
Nel quarto si viaggia in parità fino al 5-5, poi  fano si ritrova per errore a giocare in 7 dopo un errore Lube. Si riparte dal 5-5, Fano fa un break di 2 punti con Roberti. Sull’ 8-11 Ambrose trova delle buone battute e porta la sua squadra sull’11-11. Penna protesta vivacemente con il direttore di gara per un presunto tocco e si becca il cartellino giallo. Sul 12-16 Rosichini opta per il doppio cambio, Melonari e Bonanni vengono sostituiti da Stambuco e Tonti. Ambrose mura a sangue Sorcinelli e sul 16-21 si chiude il doppio cambio. Fano arriva al match ball con Roberti in battuta, che non si fa intimorire tirando una forte palla in zona di conflitto tra 6 ed 1. Questo ace fa conquistare i tre punti alla Virtus e la fa balzare con 10 punti al secondo posto della classifica, ad un solo punto dalla capolista Frezzotti Trasporti.
I giovanissimi ragazzi Lube, con 2005 e 2007 in campo, pur avendo perso la gara contro una più forte compagine, c’è la stanno mettendo tutta per crescere tecnicamente e tatticamente. Guidati da un Maestro come Gianni Rosichini, coadiuvato da due ottimi secondi come Paparoni e Del Gobbo, sicuramente faranno vedere un proseguo di stagione in crescendo.

Coal Cucine Lube Civitanova: Ambrose (K) 11, Bonanni 2, Cremoni 5, Giacomini 4, Melonari, Menchi 2, Penna 22, Schiavoni (L1), Stambuco, Stella 1, Tonti 1, Vecchietti (L2), Vommaro 1. All. Rosichini, 2° All. Paparoni, Dirigente Montecchiari.

Virtus Volley Fano: Roberti 26, Sorcinelli 12, Tito 6, Giovannelli, Girolometti (L), Benocci, Falcioni, Fusca Colavecchia 7, Giommi, Rizzi, Splendolini, Durdevic (K) 8, Magnanelli. All. Angeletti, 2° All. Sorcinelli, Dirigente Magnanelli.

Arbitro Cingolani Enrico, Segnapunti Branchesi Monia

Migliori in campo: Roberti, Sorcinelli, Benocci, Melonari, Ambrose, Penna.

Bertuccioli G. Real Bottega Volley 3-1 Arbo Borgovolley Fano

25/18 23/25 25/23 25/13

Bella vittoria quella dei ragazzi di Marco Romani e Omar Mezzolani che, fra le mure amiche, hanno fatto loro il derby con i fanesi della Borgovolley, centrando così il massimo punteggio di 3 punti per la classifica.
La gara ha visto i ragazzi di casa partire decisamente bene nel primo parziale vinto, dimostrando carattere e un gioco spumeggiante. Nel secondo set le squadre invece hanno viaggiato sempre a braccetto, ma gli ospiti della Borgovolley sono stati più lucidi a chiudere nelle battute finali la porta in faccia a un possibile rientro dei ragazzi della Bertuccioli, che dal canto loro si sono complicati la vita sbagliando anche tanto. Terzo set combattutissimo che, però, ha visto una grande reazione emotiva dei biancoverdi, che trascinati dall’opposto capitan Nicola Romani sono riusciti a fare loro un finale incandescente. Il quarto parziale ha visto la netta supremazia di Bottega, che ha giocato aggredendo fin da subito con intensità e sbagliando pochissimo o quasi niente, mentre gli ospiti hanno avuto un calo fisico e morale.
Dunque l’ennesimo derby con Fano questa volta prende la strada di Bottega, che può festeggiare anche la maxi prestazione del suo capitano, sicuramente il migliore in campo della partita.

Terra Dei Castelli Volley – Frezzotti Trasporti S.r.l.

25/20 16/25 20/25 19/25

Dopo la partita di sabato 13 novembre tra la Terra dei Castelli Volley e la Frezzotti Trasporti Belvedere terminata 1 a 3, abbiamo dato la parola a Coach FABRIZIO SCIATI. Leggiamo cosa ci ha detto: “Discreta prova contro la capolista. Le premesse iniziali erano state ben diverse dall’esito finale. Partiti concentrati, avevano fatto un buon lavoro con muro e difesa supportati da una buona battuta. Vinto il primo set, tutto questo é svanito e abbiamo iniziato a piangerci addosso sulle cose che non andavano perdendo completamente di vista l’obiettivo della gara: la squadra avversaria. In certi momenti cerchiamo gli avversari dentro la nostra stessa squadra e questo, sicuramente, non porta a nulla se non alla sconfitta. Detto questo gli altri due set sono filati via sulla stessa falsariga: equilibrio fino a tre quarti di set e poi accelarazione finale degli ospiti lanciati dal turno al servizio di Bartolini. Complimenti a loro che hanno meritato la vittoria con una costanza di rendimento in tutto l’arco della partita. Da stigmatizzare il comportamento della panchina ospite. Sinceramente da personaggi che hanno indossato la maglia Della nazionale Italiana mi aspetterei un comportamento degno di quello che hanno rappresentato. Oramai, però, anche in questo sport, il rispetto per l’avversario non esiste piú.”

Serie C Regionale Maschile  – Girone B

Sios Novavetro 1-3 Happy Car Rsv

22/25 25/17 22/25 22/25

Si sapeva che sarebbe stata una partita difficilissima, contro una delle formazioni più forti e complete del girone, ma l’ondata rossoblù è arrivata, e lo ha fatto nel miglior modo possibile. Dopo un primo set disputato con il pallino del gioco in mano ai padroni di casa, è salita in cattedra la RSV che, ribaltando il punteggio, è riuscita a conquistare il primo punto. Secondo parziale da dimenticare, in cui i maceratesi non hanno sbagliato praticamente nulla, portando così la situazione in parità. Terzo e quarto set hanno visto grande equilibrio in campo, con i ragazzi di Netti che però, a differenza degli avversari, si sono dimostrati superiori psicologicamente e fisicamente nei momenti decisivi. Una prestazione maiuscola per la compagine rossoblù, contro una squadra molto valida e con ottime individualità capaci di mettere in difficoltà gli ospiti. Di contro, Oddi e compagni non hanno mai mollato a livello mentale, con tutti gli effettivi impiegati che hanno dato un valido contributo per la vittoria finale. Da sottolineare l’esordio e la buona prova come libero di Duilio Cameli e l’incisività in attacco di tutti gli altri giocatori schierati nel rettangolo. Così ha parlato al termine dell’incontro coach Netti, allenatore della RSV: “Indubbiamente è stata la partita più difficile disputata fino ad ora, contro un avversario ostico, decisamente ben organizzato, che ha difeso e coperto tantissimo. Raramente mi è capitato di giocare contro squadre con questo spiccato senso di copertura. Devo fare un plauso ai miei ragazzi che hanno interpretato la partita con la giusta mentalità e determinazione, imponendo il proprio gioco, le proprie caratteristiche tecniche, tattiche e fisiche, senza farsi intimorire e riuscendo, anzi, ad imporsi, come sa fare una squadra di alta classifica”. Poi sulla prova della squadra ha dichiarato: “È stata una vittoria di gruppo, arrivata con sacrificio nei momenti difficili della partita, tenendo ben stretti i denti e portando a casa un importantissimo risultato che mette un accento a quelle che sono le nostre volontà, cioè quelle di primeggiare fino in fondo. Avevo detto ai ragazzi che il mio sogno era quello di giocare una bella partita, di divertirci e di ritornare nello spogliatoio cantando, e così è stato”.

Sios Novavetro: Amici, Belardinelli, Boldrini, Ferrara, Giorgi, Marinozzi, Muscolini, Plesca, Rizzuto, Romitelli, Sabbatini, Vita (All. Pasquali)
Happy Car RSV: D. Cameli, M. Cameli, Cicchi, Corsi, Cruciani, De Gregoriis, Di Salvatore, Ignazi, Lampa, Marcatili, Oddi, Panella (All. Netti)

Banca Macerata 1-3 Aurora Volley Appignano

25/23 15/25 18/25 19/25

In serie C, malgrado la sconfitta subita, c’è ottimismo per il gioco messo in campo dai giovani bianco rossi. Primo set conquistato con tenacia e determinazione; nei successivi set la squadra, guidata in panchina da Adriano Di Pinto, tiene testa a Cenci e compagni per buona parte dei parziali ma commette errori proprio nei momenti decisivi permettendo agli ospiti di chiudere e incamerare l’intera posta in palio.

Montegiorgio Volley 0-3 Travaglini Pallavolo Ascoli

19/25 17/25 20/25

Volley Macerata 0-3 F.e.a. Telusiano Volley

20/25 32/34 23/25

Macerata – Brutta sconfitta interna per la Serie Cdel Volley Macerata che cade anche contro la Fea Telusiano Volley di Monte San Giusto; tanti errori in casa maceratese dovuti alla gioventù (se ne conteranno alla fine addirittura 37 in tre set contro i 23 degli avversari) alla fine son costati cari ai ragazzi guidati da Matteo Cacchiarelli che hanno dovuto lasciare strada ad una Fea Telusiano Volley decisamente più esperta. Una squadra, quella biancorossa, incapace di fare gruppo nei momenti decisivi dell’incontro mentre quella ospite si è dimostrata più cinica e spietata quando la palla incominciava davvero a scottare. Ora i maceratesi dovranno provare a fare quadrato, remare tutti nella stessa direzione cercando di ritrovare quanto prima la fame per la vittoria perché stanno per arrivare due impegni davvero tostissimi: il primo vedrà i biancorossi in trasferta a San Benedetto Del Tronto e poi, nel successivo, al Palasport di Contrada Fontescodella arriverà l’Aurora Appignano; serviranno punti per cercare di allontanarsi dal fondo della classifica che si sta avvicinando sempre di più.  Passiamo alla cronaca del match: coach Matteo Cacchiarelli deve fare a meno del palleggiatore Francesco Corradini, indisponibile ma in panchina per onor di firma, e schiera in avvio il giovanissimo Lorenzo Silvestri in cabina di regia (classe 2005), Andrea Sigona opposto, Francesco Gigli e Michele Meschini schiacciatori ricevitori, Pam Singh e Lorenzo Bravi centrali, Tommy Palombarini libero; dall’altra parte coach Demis Aguzzi risponde con Andrea Stefanelli al palleggio in diagonale ad Enrico Cestola, Ferenc Kozma ed Andrea Bufarini in banda, Michele Giacomini e Nicola Marcucci al centro, Matteo Ferri libero.  Parte male la squadra di casa che regala subito due punti alla formazione ospite la quale ne approfitta per allungare sull’1-4; un attacco ed un ace di Sigona, sommati ad una conclusione vincente di Meschini, riporta il risultato in parità (5-5) ma altri due errori biancorossi valgono il 9-12. Kozma picchia col suo mancino e sigla il 9-13 ma Singh e Sigona consentono a Macerata di accorciare sul -1 (12-13); la Fea spinge sull’acceleratore: Cestola trova il nuovo +3 (13-16) mentre due attacchi di Bufarini fan volare Monte San Giusto sul 14-19. L’ace del neo entrato Bussolotto è un fuoco di paglia (20-24) ed allora Kozma può chiudere agevolmente la prima frazione con il punteggio di 20-25.  Al cambio di campo è ancora Monte San Giusto a partire meglio ed infatti allunga sul 2-5; Macerataè lì ed agguanta la parità a quota 7 grazie ai muri di Meschini e Singh ma Stefanelli, con un tocco di seconda, firma il nuovo +3 ospite (13-16). Sul 14-17 coach Aguzzi si gioca la carta del doppio cambio (dentro Vigilante e Ramadori per Cestola e Stefanelli) che non porta i risultati sperati: Singh, infatti, stampa prima il muro del 16-17 e, poco dopo, anche quello che vale il sorpasso (18-17); un altro block, stavolta di Sigona, regala il +3 ai padroni di casa (20-17) tanto da costringere Aguzzi a chiudere le sue sostituzioni fatte in precedenza: ciò porta ad una reazione della squadra ospite che recupera e pareggia a quota 20. Due errori dei biancorossi lanciano la Fea sul 22-24 ma altrettanti di Monte San Giusto mandano il parziale ai vantaggi dove riesce a spuntarla la formazione ospite, dopo un lunghissimo tiro e molla, con l’ace conclusivo di Kozma che fissa il risultato sul 32-34.  All’inizio del terzo periodo Macerata accusa il colpo tanto che la Fea Telusiano allunga subito sul 2-7 sfruttando il turno al servizio di Stefanelli; i biancorossi provano a rientrare, ci riescono tanto da agguantare la parità a quota 14 e poi riescono finalmente anche a passare in vantaggio grazie al contrattacco di Gigli che vale il 16-15. Stefanelli, in versione attaccante dopo l’ingresso di Vigilante al palleggio, ribalta la situazione e porta avanti i suoi 18-19 mentre l’attacco out di Ciccioli regala due match point alla formazione ospite; l’errore al servizio di Giorgi regala i maceratesi la possibilità di recuperare ancora una volta ma Cestola toglie ogni speranza e chiude il set con il punteggio di 23-25 ed il match con un rotondo 0-3.  Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di Matteo Cacchiarelli che vedono così avvicinarsi gradatamente il fondo della classifica; il prossimo turno vedrà i biancorossi, Sabato 20 Novembre alle ore 21:15, viaggiare verso San Benedetto Del Tronto per sfidare la capolista Happy Car RSV.  Paoloni Macerata: Meschini 9, Ciccioli 3, Sigona 18, Bravi 7, Gigli 7, Singh 6, Aguzzi, Bussolotto 2, Palombarini (L1), Silvestri. Non entrati: Corradini, Girban, Taccari (L2)  Fea Telusiano Volley: Giacomini 9, Cestola (K) 10, Ramadori, Giorgi 2, Stefanelli 5, Bufarini 6, Marcucci 3, Ferri (L), Kozma 12, Caraceni 1, Vigilante. Non entrato: Tofoni. All. Aguzzi  Arbitro: Ubaldi Fabio di Caldarola

SERIE C FEMMINILE, LE CRONACHE DELLA QUINTA GIORNATA

Serie C Regionale Femminile  – Girone A

Team 80 Gabicce-Gradara 3-1 Urbania Volley

25/12 21/25 29/27 25/23

Partita combattutissima al Gradara Palas tra due squadre ambiziose, Team 80 e Urbania, la spuntano le padrone di casa al termine di una battaglia che il Team 80 si aggiudica con merito seppur complicandosi la vita nel terzo e quarto set. Coach Giulianelli sostituisce la squalificata Cameletti con la giovane Martina Vaienti che risponde presente, aiutata dalle sue compagne. Il primo set è a senso unico, il Team 80 si impone 25/12 andando a colpire le difficoltà in ricezione e difesa di Urbania. Ma come spesso succede dopo un set a senso unico nel secondo si impone la squadra che ha subito e Urbania impatta 25/21. Nel terzo sospinta da una Michela Romano “on fire” il Team 80 si porta a +4 ma Urbania pian piano accorcia e porta il set ai vantaggi, il Team 80 chiude al sesto setpoint 29/27. Stesso copione nel quarto set nel quale sale in cattedra capitan Alice Franchi, il Team 80 sale fino a +6, ma Urbania trascinata dal proprio capitano Violini che non molla veramente mai impatta sul 23 pari. Carattere per le padrone di casa che vanno a prendersi i 3 punti 25/23. Una partita nella quale si sono messe in mostra 4 bande di notevole livello, Alice Franchi e Michela Romano da una parte e Veronica Violini e Anita Saltarelli dall’altra.

TEAM 80 GABICCE GRADARA: Leonardi ne, Marinelli ne, Pivi 9, Pasquini 7, Magalotti, Franchi A. 20, Cecco 13, Franchi E. 5, Ricci, Romano 22, Fronzoni ne, Vaienti (L), Bricuccoli (L) ne. Allenatore Luca Giulianelli, vice allenatore Christian Pieri

URBANIA VOLLEY: URBANIA VOLLEY: Guidi (L), Storti 10, Gramolini 1, Giovannini (L), Vìolini 16, Tacconi ne, Saltarelli 13, Menniti 8, Bricca 6, Serrandrei ne, Carigi 2. Allenatore Simone Bleve, vice allenatore Federico Fontana

Arbitro: Damiano Gabbianelli di Fano

Banco Marchigiano Miv 3-1 Esino Volley 2014

25/17 25/17 18/25 25/18

Continua la serie positiva nelle partite casalinghe per la Banco Marchigiano Miv Senigallia nel campionato di serie C femminile di volley. Anche l’Esino Volley si è dovuta arrendere alla legge del Boario. Inizio scoppiettante per la squadra di coach Paradisi: gioco vario, efficace, con grande utilizzo degli attacchi dal centro, difesa solida e stessa sicurezza delle precedenti partite casalinghe.
I primi due set filavano lisci come l’olio con la Banco Marchigiano Miv padrona del gioco e del punteggio.
Incomprensibile il calo verticale nel terzo set, un parziale totalmente avulso dalla logica del resto della partita, tanto più che nel quarto set le nerazzurre tornavano a guidare le danze, chiudendo parziale e partita con relativa scioltezza.
Ancora ottima la prestazione di Rachele Verzolini sia in attacco sia in battuta con tanti ace in particolare nel quarto set.
Grande crescita anche di Sofia Tomassoni in banda e molto bene Anita Borgogelli in difesa.
Menzione particolare anche per Elisabetta Saraga, brava a tenere unita la squadra nei momenti di sfilacciamento e a mettere a terra palloni importanti in fasi critiche del match.

Gioca Volley Team Urbino 0-3 Beauty Effect

21/25 16/25 14/25

Perde l’imbattibilità interna la Gvt Urbino contro la Bueaty Effect. La squadra ospite ha meritato la vittoria ed ha dimostrato di essere una pretendente per la vittoria del campionato.
La partita ha avuto un po’ di storia solo nel primo parziale dove si è arrivati fino a fine set in equilibrio ma, soprattutto complice i troppi errori in battuta da parte delle ragazze di Coach Gambini, hanno portato le ragazze ospiti ad aggiudicarselo 25-21.
Il secondo e terzo parziale sono stati dominati dalle ragazze di Giampieri che non hanno avuto difficoltà a portare a casa i 3 meritati punti.
La partita comunque è stata piacevole con ottimi scambi da parte di entrambe le squadre.

Battistelli Blu Volley Pesaro 3-1 Line Office Real Bottega Volley

25/18 25/19 23/25 25/17

Partita non facile al PalaCampanara per le ragazze del duo Musumeci-Tosti. “Bottega è una squadra caparbia e tosta, difende tanto e ha buone individualità” parole di coach Musumeci “noi siamo stati bravi ad avere pazienza ed a gestire tatticamente le azioni”. Le Baltogirl parto subito bene, primo set con Nasari e Gurini su tutte che chiudono benissimo in attacco, di contro Bottega pur difendendo molto fatica a tenere il ritmo 25-18 per le pesaresi. Archiviato il primo set anche il secondo prende la stessa piega, Gasparini sale in cattedra con ottimi attacchi ben servita da Toccacieli che riesce a gestire al meglio le sue attaccanti, stesso copione 25-19. Sul 2-0 le ragazze di Musumeci partono bene anche nella terza frazione, ma via via perdono lucidità rivitalizzando l’attacco di un Bottega che non si da per vinto, le avversarie piano piano compiono una bella rimonta fino a conquistare il set con merito 25-23. Le  Baltogirl  non si perdono d’animo e ritrovano il ritmo e la giusta cattiveria agonistica che permette la conquista del 4 set con un perentorio 25-17 e conquistano 3 punti importanti per il prosieguo del campionato. Ora un po’ di riposo, ma per poco perché la Battistelli Blu Volley è attesa da un bel tour de force tra coppa marche e campionato con vari turni infrasettimanali, infatti le Baltogirls dovranno affrontare  una gara ogni 3 giorni, ma sicuramente si faranno trovare pronte e determinate a dare tutto. “Bella partita e ottima prova corale delle ragazze – interviene il Presidente Alfonso Petroselli – ci hanno fatto divertire esprimendo un ottimo gioco apprezzato dal pubblico e dal main sponsor Battistelli Otello presente alla partita. Stratosferica prova di Gurini, Nasari e Gasparini coadiuvate da tutte le tutte le altre, brave ragazze!!”

Gurini 15, Toccacieli 2, Tobia, Corsaletti, Gasparini 19, Gabucci 5, Borrelli 2, Giusti 7, Nasari 18, Boccioletti, N.E. Nicolini, Gaudenzi, Braia, Eusebi

Virtus Volley Fano 3-1 Waves Volley Pesaro

25/23 16/25 25/18 25/21

Alle 18 lo Spritz Team ha affrontato sul campo della Trave le avversarie targate Waves Volley Pesaro conquistando il suo primo derby e 3 punti che valgono oro imponendosi per 3-1 sulla squadra ospite. Dopo un ottimo primo set combattuto e vinto, le padrone di casa calano e subiscono i colpi delle avversarie più determinate e composte. Sull’uno pari, Spinaci, Nardini & co giocano e vincono due set di livello tenendo ottimamente in difesa e gestendo in modo magistrale i lunghi scambi.

Serie C Regionale Femminile  – Girone B

Em Company Volley Monte Urano 3-1 Gt.s. Junors Ancona – Sw Project Srl

25/10 25/20 22/25 25/19

La EM COMPANY MONTE URANO batte Ancona in quattro set e conquista tre punti che consolidano il terzo posto in classifica in questo avvio di campionato. Gara bene interpretata dalle biancazzurre che partono subito determinate non concedendo nulla alle ospiti. Il risultato del primo set è davvero pesante per la Junors Ancona (25-10), che non riesce a trovare continuità nelle giocate. Va un po’ meglio in avvio di secondo, dove le ragazze di coach Soffici provano a reagire ed a mettere la testa avanti (5-7). Ma le monturanesi tengono sotto controllo la situazione grazie al servizio e con un’ottima fase muro-difesa. Proprio Stehlíková, con il suo muro del 23-20, mette l’ipoteca per la conquista del parziale (25-20). Nel terzo Monte Urano è più fallosa dai nove metri ed Ancona ne approfitta, conducendo bene il parziale. la formazione di coach Kruzikova riacciuffa la parità a quota venti, ma nella lotta punto a punto finale la spunta Ancona che riapre i giochi (22-25). Nel quarto la gara diventa ancora più appassionante: scambi lunghissimi e lotta serrata da ambo le parti, con Monte Urano che ritrova il gioco efficace visto nei primi due parziali riuscendo così a prendere il vantaggio decisivo, per un 25-19 che vale 3 punti. Archiviato il campionato, si ritorna a parlare di Coppa Marche, con la sfida di andata degli ottavi di finale, martedì a Monte Urano (inizio gara ore 21.15) contro la Green Motors Riviera Samb Volley. EM COMPANY MONTE URANO: Diomedi, Stehlíková 11, Bellabarba 1, Pierini 7, Mattei 1, Armellini 1, Screpanti 12, Marcaccio, Verdicchio 12, Pieroni 21, Sgolastra (L1), Di Carlo, Brutti (L2). All. Kruzikova – Narcisi. GT.S JUNORS ANCONA: Barbetta, Cartuccia (L2), Colao, Gabrielloni, Galli, Giardini, Marini, Onofri, Pesce, Pilesi (L1), Popa, Santolini, Zagaglia. All. Soffici – Paoltroni. ARBITRO: Gatti.

F.e.a. Telusiano Volley 3-0 Satel

25/20 25/18 25/16

Le ragazze della serie C Femminile riescono ad imporsi con un netto 3-0 contro la Satel Offida. Partita mai messa in discussione per le padrone di casa, aiutate dai molti errori in battuta delle ospiti. Queste ultime provano a rifarsi sotto nei finali di set, ma le ragazze di Carlacchiani non ci stanno e portano a casa tutti e tre i parziali a loro favore. Grazie a questo successo, sono 3 il numero di vittorie consecutive.

Gordon 1956 Montegranaro 0-3 Edilmonaldi

21/25 11/25 23/25

Vittori e compagne, con una prova maiuscola, conquistano 3 punti nel difficile campo della Gordon 50 Montegranaro. Una gara che nel primo set vede le due squadre viaggiare di pari passo fino a quando la EDILMONALDI riesce a piazzare l’allungamento vincente. Nel secondo parziale, dopo un inizio in cui le squadre si tengono testa, le locali si disuniscono e con Emi Vita in battuta le ragazze di coach Cupelli scavano un solco incolmabile andando su 2 a 0. Nel terzo set è sempre Amandola a fare la partita fino a che, sul 14 – 7, arriva un blackout che fa risalire le veregrensi in parità. Il set determinante del match si chiude sul filo di lana per 25 a 23. L’EdilMonaldi incamera tre punti fondamentali per la rincorsa alle posizioni di vertice.

Vastes Grotta 50 3-0 Lardini Volley Filottrano

25/16 25/21 25/17

La Vastes Grotta 50

Quinta vittoria in altrettante gare disputate per la Vastes Grotta 50, che in poco più di un’ora liquida a domicilio le giovani della Lardini Filottrano mantenendo salda la testa della classifica a punteggio pieno, con un solo set lasciato sin qui per strada. Le grottesi giocano sempre tenendo saldamente in mano le redini dell’incontro, ed alla resa dei conti l’unico patema d’animo è arrivato alla vigilia del match, per l’apprensione generata dalla possibile assenza della regista Patrassi per un problema all’occhio (da cui la simpatica foto post partita delle compagne).La sua voglia di dare manforte alla squadra ha però accelerato la risoluzione dell’infortunio, da cui è scaturita una partita tutto sommato in controllo, in cui solo nel secondo parziale è stato consentito alle pur volenterose padrone di casa di oltrepassare la quota dei venti punti. Grande prestazione corale, dunque, da parte di tutte le interpreti scese in campo e vetta della classifica a questo punto da difendere sabato prossimo nell’insidiosissima trasferta a San Benedetto del Tronto, seconda a due lunghezze dalle grottesi ma con le rivierasche anch’esse forti di cinque vittorie su altrettanti incontri, di cui due al tie break.

Lardini Filottrano Volley: Antonelli (L2), Belvederesi, Carpera, Neba, Panichi, Papi (L1), Pierantozzi, Quinteros, Santarelli, Tozzo, Valeri, Zappi (K). All. Piaggesi All2. Volpini Dir. Acc. Chiavacci

Vastes Grotta 50: Adorno, Aliberti, Di Caterino, Forti (K), Freddi, Frontoni, Mattioli (L1), Patrassi, Ricci, Sandroni (L2), Santandrea, Santarelli. All. Bonini Dir. Acc. Ricci

Iplex – Offerte Villaggi 0-3 Farmacia Amadio Rsv

17/25 23/25 19/25

Una gara difficile per la RSV: a seguito di un primo set scivolato agevolmente in favore delle rossoblù, è uscita fuori l’organizzazione delle giovani avversarie, capaci di impedire alle ospiti di esprimere al meglio il loro gioco, ma non di ostacolarle per la vittoria. La solidità mentale della RSV è riuscita infatti a farla da padrone, permettendo così di sbancare Porto San Giorgio con bottino pieno. Le parole di coach Tassi, allenatore della RSV: “Oggi ci siamo complicati un po’ la vita. Loro erano molto ben organizzati; questo non ci ha permesso di giocare come sappiamo fare. È la quinta vittoria per noi. Al di là delle difficoltà, resistiamo. Ci aggrappiamo con grinta e carattere a quella che risulta essere oggettivamente una situazione difficile”. Per la RSV la prossima si profila come una settimana di fondamentale importanza. Dopo l’impegno infrasettimanale di Coppa Marche, sarà la volta del big match contro Grottazzolina. “Ci aspetta una settimana complicatissima – ha dichiarato Tassi – quella che ci porterà allo scontro con Grottazzolina, la squadra più forte del girone, imbattuta e a punteggio pieno fino ad ora. Sarà una partita difficilissima. Speriamo che sia una settimana più lineare, che ci porti alla partita con Grottazzolina con alcuni recuperi in squadra per far in modo di riuscire a schierare la formazione più competitiva possibile. Vogliamo provare a rendere la vita difficile a quella che oggi sembra una corazzata di altro livello”.

Volley Angels Project: Bastiani, Carloni, Catalini, Ceravolo, Fontana, Iommi, Macchini, Massi, Matrilli, Orsili, Pediconi, Scagnoli, Silenzi, Torresi (All. Capriotti) RSV: G. Coccia, L. Coccia, Di Carlo, Di Gregorio, Ferrara, Palestini, Pelliccioni, C. Speca, G. Speca, Spinelli, Spinozzi, Tempera, Vagnarelli (All. Tassi).

Fonte e foto: Marta Bazzanti – Ufficio Stampa Fipav – Comitato Regionale Marche