Battuta d'arresto per le tigri biancoverdi in Piemonte

A1F – Megabox Ondulati Del Savio, il coraggio non basta a Novara

Posted by

La Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia esce sconfitta in tre set contro la Igor Gorgonzola Novara, una delle corazzata del volley italiano ed europeo, sfiorando il colpaccio nel primo set e poi cedendo alla distanza. Le giocatrici biancoverdi sono scese in campo disegnandosi su un braccio la sigla FS #2, in omaggio a Francesca Scola, palleggiatrice delle tigri ferma da settimane per motivi fisici. Anche Novara ha dovuto fare a meno della sua palleggiatrice titolare, l’americana Hancock, nonché della centrale Washington.

Nel primo set la Megabox parte subito forte (5-2 con Bjelica), pur sbagliando tantissimo in battuta. Novara aggancia ad 8 e allunga 13-10 con due ace di Bonifacio e Karakurt. Bjelica impatta al servizio a quota 14, poi è Herbots a strappare di nuovo con due punti in fila (19-17). Ma la Megabox non molla: Kosheleva pareggia a 21, poi Bosetti sbaglia e le biancoverdi sorpassano. Una doppia di Berasi riporta avanti Novara, pareggia Kosheleva e Jack guadagna il primo set-point. Nell’azione successiva, la centrale ha il contrattacco della vittoria ma viene murata. Bjelica trova un nuovo set-point, Karakurt lo annulla col brivido (ci vuole il video-check). poi un muro su Newcombe e un ace di Bosetti (altro video-check vincente per Novara) chiudono il set 27-25.

Nel secondo set parte subito forte Novara: entrano Botezat per Mancini e poi Carcaces per Newcombe, ma la doppia mossa stavolta non dà frutti: la Igor allunga 7-2, poi 18-11 con Karakurt scatenata al servizio. Battistoni sigla il 22-13, vantaggio prima rosicchiato da Berasi e poi ribadito con il punto finale di Karakurt (25-16).

Nel terzo set più o meno la stessa storia: subito 7-4 con tre punti di Herbots, un ace di Bosetti allunga 12-7. Poi è una corsa a braccia alzate per la Igor, che raggunge il +9 con l’attacco out di Bjelica (19-10). Jack si prende sulle spalle le compagne e dimezza il distacco a suon di muri, ma ci pensa Herbots a rintuzzare l’ultimo tentativo di rimonta delle tigri: chiude Bonifacio (25-17).

Prestazione coraggiosa a Novara di Kosheleva e compagne

Così Fabio Bonafede, allenatore della Megabox: “La squadra ha giocato un primo set fantastico, pur sbagliando qualche battuta di troppo. Siamo stati sfortunati negli episodi decisivi nel finale del set, con due video-challenge su un tocco a muro e un ace. Abbiamo mostrato una bella pallavolo, giocata di fronte ad una squadra fortissima come Novara, che ha una panchina lunghissima: Battistoni praticamente è una co-titolare. Abbiamo sofferto il contraccolpo della sconfitta in volata del primo set, ancora non siamo sufficientemente maturi per reggere situazioni del genere. Abbiamo iniziato male il secondo set, faticando troppo in attacco, e poi sul 2-0 abbiamo fatto la fine di ogni squadra del nostro livello che è venuta a Novara quest’anno. Dobbiamo ripartire da quello di buono che abbiamo fatto nel primo set“.

IGOR GORGONZOLA NOVARA-MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-0 (27-25, 25-16, 25-17)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Battistoni 2,  Bosetti 12, Bonifacio 6, Karakurt 17, Herbots 14, Chirichella 7, Fersino (L), N.e. Montibeller, Daalderop, D’Odorico, Costantini, Imperiali (L), Hancock. All. Lavarini.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA:  Kosheleva 10, Jack-Kisal 10, Berasi 3, Newcombe 3, Mancini 2, Bjelica 12; Cecchetto (L), Kosareva, Botezat, Carcaces 1, Fiori (L). N.e. Tonello. All. Bonafede.

ARBITRI: Venturi e Scotti

NOTE – Durata set: 33′, 24′, 25′.  Tot: 82′ .

Fonte e foto: Giacomo Mariotti – Ufficio Stampa e Comunicazione

Megabox Volley Vallefoglia