Le ragazze della Virtus Fano

L’undicesima giornata di serie C femminile e del girone D di serie D femminile

Posted by

Serie C Regionale Femminile  – Girone A – giornata 11

Team 80 Gabicce-Gradara 3-0 Gioca Volley Team Urbino

25/14 25/18 25/17

C’era voglia di riscattare la sconfitta e la delusione dell’andata in casa Team 80 e così è stato in un match dove le ragazze di coach Giulianelli si sono praticamente sempre trovare a condurre pur senza fare nulla di straordinario. Partenza subito forte con Alice Franchi e Michela Romano, autrici di un’ottima prestazione subito a condurre le danze. Urbino non ha reazione e il primo set va in archivio 25/14. Equilibrato fino a metà parziale invece il secondo set con le ducali che sembrano riuscire a restare in partita, sono Fedel e Ambrogiani a dare alla squadra di Gambini a dare l’illusione di poterci provare, complice anche qualche peccato in difesa, ricezione e battuta delle padrone di casa. Da metà set in poi il Team 80 accelera e si porta sul 2/0 (25/18). Nel terzo set Giulianelli conferma Cameletti libero nella formazione iniziale dopo che era entrata nel finale di secondo set, le padrone di casa vanno subito in vantaggio e lo mantengono senza problemi. Si chiude 25/17 mettendo in cascina 3 punti che valgono il momentaneo primo posto solitario in questa altalena con Blu Volley e Beauty Effect che si trascinerà probabilmente fino al completamento di tutti i recuperi. Sabato big match in casa della Beauty Effect a Polverigi. Pacato il commento di coach Giulianelli: “Stasera tutte brave, alla fine è stato più semplice del previsto.”

TEAM 80 GABICCE GRADARA: Leonardi ne, Cameletti (L), Marinelli, Pivi 9, Pasquini 10, Magalotti, Franchi A. 14, Cecco 7, Franchi E., Ricci, Romano 16, Fronzoni ne, Vaienti (L). Allenatore Luca Giulianelli, vice allenatore Christian Pieri.

GIOCA VOLLEY TEAM URBINO: Matteucci, D’Innocenzo 1, Ferraccu’, Buratti ne, Tamagnini 1, Bucci 1, Ambrogiani 8, Cecconi ne, Corsini (L), Romanini, Marolda (L), Carrero 3, Ventrone 2. Allenatore Mattia Gambini, vice allenatore Giuseppe Filomena.

Arbitro: Marianna Santoniccolo

Virtus Volley Fano 3-1 Banco Marchigiano Miv

25/21 25/12 23/25 25/17

Una più che meritata vittoria per 3-1, i primi 3 punti pieni per lo Spritz Team, un salto in classifica a discapito delle ospiti. Sono i numeri del turno infrasettimanale della serie C femminile che ieri ha sconfitto in casa le avversarie del Banco Marchigiano Miv con un sestetto ancora rimescolato da Coach Mattioli per l’assenza di alcuni elementi. Scendono in campo Esposto, Spinaci, Colombaretti, Poli, Orocini, Kasengo e Vagnini che subito dal primo set partono composte e precise. Sul 20-20 le fanesi prendono un break e chiudono il set.

Nel secondo parziale le senigalliesi soffrono la battuta delle padrone di casa e il totale predominio del gioco porta Esposto e Compagne sul 2-0.

Servono a poco le indicazioni della panchina nella ripresa dove le Virtussine calano di concentrazione e ritmo di gioco, inciampano sul 23-23 e permettono alle avversarie di tornare in partita. Ma nel quarto set lo Sprtiz Team si ricompatta, torna ad essere efficace in battuta e a toccare tutti i palloni a muro. Un ottimo lavoro nella fase offensiva fa il resto e la vittoria arriva sul 25-17 con le avversarie costrette a mollare.

Soddisfatte Coach Mattioli e Coach VIchi che si complimentano con le ragazze che, se pur stanche devono tener duro e volgere i pensieri alla trasferta di sabato a Bottega per quello che sarà un vero big match vista la classifica dove troviamo 4 squadre racchiuse in 3 punti .

Line Office Real Bottega Volley 3-1 Urbania Volley

16/25 26/24 25/22 25/14

Torna il sorriso in casa della Line Office Real Bottega, che ieri sera nell’incontro infrasettimanale di serie C, fra le mure amiche ha piegato la resistenza del forte Urbania, nonostante l’emergenza dovuta alla Buccarini, bloccata con la schiena, e alla Calzolari, con le stampelle dopo il brutto infortunio alla caviglia, proprio per questo in panchina smessi i panni di allenatrici del settore giovanile era stata chiamata a dare una mano alla causa anche Beatrice Grossi e ben due ragazzine dell’under 16.

Il Bottega parte contratto e Urbania è scaltra a vincere il primo set, poi dal secondo ecco tornare il bel gioco che questa formazione, se pur a ranghi ridotti, è riuscita a regalarci, andando a vincere ai vantaggi il secondo set e via via sfruttando anche l’onda emotiva negativa dell’Urbania (reduce la settimana scorsa dal cambio dell’allenatore), chiude, così, anche il terzo e si aggiudica un mach davvero importante per la classifica con tre punti pieni e per la soddisfazione di tutto il pubblico accorso.

Una vittoria del gruppo, che evidenzia il lavoro fatto in palestra e la sinergia, in questo momento di emergenza, con il settore giovanile che sta davvero dando i suoi frutti; da sottolineare, infatti, la buonissima prova di Laura Sordoni, nata nel 2006, che in campo si è davvero mossa come una veterana, e un’altra super menzione va alla grande prova di Beatrice Grossi, che a un certo punto si è caricata sulle spalle e ha trascinato la squadra verso la vittoria, siamo sicuri che non sarà l’ultima volta che dovrà smettere i panni di allenatrice per indossare nuovamente quella di giocatrice.

Ora testa  subito a sabato, quando le ragazze giocheranno un’altra importantissima gara in casa, ma per ora godiamoci questa vittoria.

Battistelli Blu Volley Pesaro –Beauty Effect — rinviata

Waves Volley Pesaro – Camilletti Luxury Packaging   — rinviata

Serie C Regionale Femminile  – Girone B

Em Company Volley Monte Urano 3-0 Gordon 1956 Montegranaro

25/17 25/16 25/22

Turno infrasettimanale che sorride alla Monte Urano Volley, con le ragazze della E.M. COMPANY che vincono con il massimo scarto contro la Gordon Montegranaro. Match che ha mostrato una differenza netta a livello di gioco e ritmo, soprattutto nei primi due set, dove le monturanesi hanno da subito imposto la loro forza al servizio ed in fase di break. Montegranaro prova a resistere ma non riesce a confermare le ottime giocate viste qualche giorno fa contro Grottazzolina.

La reazione veregrense arriva nel terzo set, nel quale le ragazze di coach Postacchini riescono ad essere più efficaci al servizio ed in attacco, mandando fuori giri le biancazzurre che rischiano pericolosamente di allungare la sfida al quarto. Pieroni e compagne riescono a recuperare il terreno perso, appaiando le avversarie a quota 21, ed andando a chiudere 25-22 l’ultimo match casalingo dell’anno solare 2021.

Ultimo appuntamento prima della pausa sarà infatti sabato ad Amandola contro la Edilmonaldi, per una sfida divenuta ormai una classica in questa stagione.

E.M. COMPANY MONTE URANO: Diomedi, Stehlíková 7, Bellabarba 3, Mattei 2, Armellini 3, Screpanti 15, Marcaccio, Verdicchio 18, Pieroni 12, Sgolastra (L1), Di Carlo, Brutti (L2), Virgili. All. Kruzikova – Tegazi.

GORDON 1956 MONTEGRANARO: Andreozzi (L1), Chiacchiera, Di Chiara, Kravchenko, Maurizi, Migliorelli, Pagliariccio, Palermo, Petrini (L2), Pierangeli, Rastelli, Senzacqua. All. Postacchini – Pieragostini.

ARBITRO: Petterini

Iplex – Offerte Villaggi.com 0-3 F.e.a. Telusiano Volley

11/25 16/25 24/26

Vastes Grotta 50 3-1 Edilmonaldi

26/24 18/25 25/13 25/17

Arrivano altri tre punti nel turno infrasettimanale per le ragazze di Coach Bonini, che conquistano il match casalingo contro Amandola cedendo solo nel secondo set a Vittori e compagne

Farmacia Amadio Rsv 3-0 Satel

25/20 25/23 25/14

Dopo il rinvio delle partite contro Telusiano Volley ed Edilmonaldi, la RSV torna a conquistare tre punti che, sulla carta, mancavano da più di un mese. Un risultato importante per le Rivierine, brave nell’affrontare l’avversario (penultimo in classifica) con la giusta mentalità e senza abbassare la guardia. Il commento a fine gara di coach Tassi: “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Anche oggi eravamo senza l’opposto titolare, ma siamo riusciti a cavarcela, con la possibilità di fare qualche prova in mezzo al campo. Sono tre punti importanti”. Poi ha aggiunto: “Sabato ci aspetta, probabilmente, la partita più difficile dopo Grottazzolina, ovvero ad Ancona contro la G.t.s. Juniors Ancona. In casa loro sono pressoché perfetti, ma noi ce la giocheremo. Sarà una partita decisiva per i primi posti”. La ‘Farmacia Amadio RSV’ si porta così a quota 20 in campionato (in attesa delle due partite da recuperare), ad una distanza dalle appaiate G.t.s. Juniors Ancona ed Em Company Volley Monte Urano, e ad 8 dalla capolista Vastes Grotta.

Farmacia Amadio RSV: G. Coccia, L. Coccia, Di Carlo, Di Gregorio, Ferrara, Palestini, Pepe, C. Speca, G. Speca, Spinelli, Spinozzi, Tempera, Vagnarelli (All. Tassi); Satel: Amurri, Assenti, A. Fioravanti, M. Fioravanti, Martoni, Massari, Peroni, Stracci, Tanzi, Ubaldi, Zuppini (All. Citeroni).

Lardini Volley Filottrano 3-0 Gt.s. Junors Ancona – Sw Project Srl

25/21 29/27 26/24

La Lardini disegna la partita perfetta, supera 3-0 la vicecapolista SW Project Ancona, si mette alle spalle un periodo opaco, ma soprattutto fa il pieno di consapevolezze e autostima. Serviva una prova maiuscola contro una delle squadre più forti del raggruppamento e Filottrano non si è tirata indietro. I numeri, più che positivi (41% in attacco, quasi il 60% in ricezione, 10 punti diretti al servizio), non raccontano tutto della eccellente prestazione della formazione di coach Piaggesi, che non abbassa mai la guardia, né dopo la partenza sprint di Ancona (2-8), né tantomeno dopo il veemente recupero ospite (dal 12-5) nel terzo periodo. Tempra e abnegazione consentono alla Lardini di bruciare la Junors sul traguardo del primo set e mettere le mani su un secondo parziale sempre in equilibrio e dopo aver annullato un set-point sul 24-25. Ma il capolavoro lo compie nel finale di terza frazione, non dandosi per vinta sul 20-24 e con un parziale di 6-0 mettendo in cassaforte tre punti di platino.

LARDINI VOLLEY FILOTTRANO: Zappi 21, Panichi 5, Neba 3, Santarelli 12, Valeri 8, Quinteros, Carpera, Tozzo, Belvederesi, Pierantozzi 12, Papi (L1), Antonelli (L2). All. Piaggesi – Volpini.

SW PROJECTS SRL JUNORS ANCONA: Santolini, Zagaglia, Pesce, Colao, Gabrielloni, Galli, Giardini, Popa, Barbetta, Pilesi (L), Cartuccia (L). All. Soffici – Paoltroni.

ARBITRO: Mochi.

Serie D Regionale Femminile  – Girone D

Ciam Pallavolo Ascoli 0-3 Green Motors Rsv

21/25 14/25 22/25

Il commento di Maurizio Medico, coach della squadra: “Una partita non facile visto il periodo nero che stiamo passando. Le ragazze sono un po’ sfiduciate e non sono riuscite a giocare con scioltezza. Abbiamo talento nella rosa, e oggi l’abbiamo dimostrato facendo vedere belle cose in campo, seppur non facendo una bellissima partita nel complesso. Sono comunque punti importanti per la classifica. Adesso testa all’importantissimo derby di sabato contro l’Athena”.

Pellami Due C 3-0 Ciu Ciu Offida Volley

25/21 25/15 25/18

Rapagnano. Nell’ultima sfida casalinga prima del Natale le ragazze della coppia Viola-De Santis fanno bottino pieno ai danni di una buona Offida composta da un mix di giovani leve e giocatrici più esperte.

Il sestetto iniziale è Ferracuti-Ciriaco Baldassarri-Sassetti Caponi-Fuglini, libero Seccia. Nel primo set le due squadre procedono appaiate fino al 20. Tanti gli errori da entrambe le parti. Sul finale Rapagnano è più concreta e porta a casa il set con qualche punto di vantaggio.

Nei successivi due parziali le ragazze di casa acquisiscono sicurezza e gestiscono al meglio anche i palloni difficili limitando gli errori. A metà del secondo parziale Viola inserisce Santamaria per Ferracuti. Fuglini & co registrano il servizio e migliorano in seconda linea dando stabilità nel complesso a tutto il gioco.

Pellami 2C Rapagnano: Baldassarri, Caponi, Ciriaco, Costanzi, Ferracuti, Fuglini (K), Gennari, Principi, Santamaria, Sassetti, Seccia (L). All. Viola-De Santis.

Ciù Ciù Offida: Amurri, Cocci, Cossignani, Cruciani, D’Ercoli, Kagel, Listrani, Sciarroni (K), Speca, Tanzi(L). All. Citeroni-Marini

Scenic Le Querce Ascoli 2-3 Pagliare Volley

18/25 25/19 25/18 15/25 11/15

Pallavolo Fermo -Mano Volley  Monte Urano – RINVIATA

Fonte: Marta Bazzanti – Ufficio Stampa Fipav – Comitato Regionale Marche

Foto: Paolo Magnanelli