Mario Lanari

BM – Il Covid blocca le partite. Il parere del presidente della Bontempi Casa-Netoip Lanari

Posted by

Sei partite rinviate su sei nell’ultimo turno di campionato di serie B, girone G. Non si è giocato da nessuna parte, nemmeno al PalaBrasili di Collemarino. Il Covid ha fermato tutti. “La situazione è pesante – dice Mario Lanari, presidente dell’Accademia Volley Anconaposso anche provare a comprendere le titubanze della Federazione, ma l’esito dell’ultima giornata parla chiaro: sei palas chiusi su sei. Copione simile negli altri gironi. Ritengo ineludibile la sospensione del campionato almeno per un mese, anche per non falsarlo”. Quattro settimane di stop, all’incirca. È quanto prevede il protocollo in caso di positività di un giocatore. “Non appena un atleta si negativizza – spiega Lanari – bisogna attendere sette giorni per effettuare la visita medica. Quindi, superati gli esami, il giocatore deve riprendere ad allenarsi per recuperare le settimane in cui è stato fermo causa covid. Nel nostro caso, ad esempio, i tre atleti della Bontempi Casa Netoip Ancona di serie B colpiti dal virus si sono negativizzati di recente, quindi avranno davanti, se va bene, circa una settimana prima di rimettere piede in campo per riprendere il ritmo e scongiurare infortuni. Ritengo imprescindibile, pertanto, che la Federazione prenda atto di ciò, anche in considerazione del fatto che tutte le squadre stanno fronteggiando tali problematiche, e decida di fermare il campionato per minimo un mese, valutando l’evoluzione della pandemia. Rischiamo di falsare i risultati, non c’è più il sapore della vittoria né l’insegnamento derivante dalla sconfitta se disputiamo partite con assenze da una parte e dall’altra. Si sono fermati il calcio e il rugby, che giocano all’aperto, e noi che stiamo nei palazzetti, a porte chiuse o quasi, andiamo avanti. Credo sia opportuno prendere atto della situazione. Il mio auspicio è che la Federazione ci ascolti”. Analoghe le difficoltà nei campionati giovanili e per la serie D. “Proseguire l’attività è importante, ma altrettanto rilevante è considerare le preoccupazioni legittime delle famiglie. Anche in questo caso, penso sia giusto sospendere i campionati e proseguire gli allenamenti per chi se la sente, naturalmente in piena sicurezza. I giovani sono il nostro patrimonio più grande e non possiamo perderli, il rischio è obiettivamente elevato in questo periodo”. La proposta di Mario Lanari: “Per quanto riguarda i giovani, si potrebbe valutare uno spostamento delle gare in avanti, approfittando della primavera anche per uscire dalle palestre, dove sostanzialmente giochiamo fra di noi, e controllare meglio il virus. Il covid, presumo, ce lo porteremo dietro ancora per qualche anno. Sarebbe opportuno ragionare su un’idea di questo tipo, fermandosi ad esempio fra gennaio e marzo per poter sfruttare il clima più caldo e, perché no, i campi all’aperto. Riflettiamoci assieme”.

Fonte e foto: Ufficio stampa Accademia Volley – MMag Comunicazione