Capitan Ferrini in campo con i suoi

BM – Bontempi Casa-Netoip, Ferrini: “Siamo vicini alla vetta e pronti per ripartire”

Posted by

Cinque domande a Federico Ferrini, capitano della Bontempi Casa Netoip Ancona di serie B. Ecco le sue risposte: Capitan Ferrini, come state vivendo questo periodo di stop? “Devo ammettere che non è per niente facile da gestire, sia mentalmente che fisicamente. Stiamo cercando di tenerci allenati quanto più possibile, grazie anche al supporto costante del preparatore Michele Palloni, e dei coach Dore Della Lunga e Paolo Monti, ma non nego che sia dura. Questa è una pausa lunga e inaspettata e temiamo di rivivere quanto già affrontato causa Covid. La situazione è in costante evoluzione ed è complesso pianificare il rientro in campo. Rimanere focalizzati e concentrati è tosta, ma stiamo facendo di tutto per farci trovare pronti. Speriamo si riparta al più presto senza più doversi fermare”. Un parere sul campionato fin qui disputato? “A mio avviso, possiamo ritenerci soddisfatti. Siamo vicini alla vetta, nonostante alcuni punti persi per strada che con un approccio diverso, forse, non avremmo smarrito. Un pizzico di rammarico c’è, non lo nascondo. Ad ogni modo, abbiamo tutto il tempo per porre rimedio agli errori commessi e aumentare il nostro rendimento”. Qual è stata la partita più difficile? “Quella con la Paoloni a Macerata, una squadra in grado di esprimere un ottimo gioco dai solidi fondamentali, che sa come mettere in difficoltà gli avversari”. Ci sono altre squadre che temi? “Ritengo che, d’ora in avanti, dovremo impiegare le energie mentali per migliorare noi stessi, più che guardare gli altri. Se riusciremo a fare questo salto di qualità, a partire dal lavoro quotidiano in palestra, non avremo nessuno da temere”. Quali sono gli obiettivi di questa stagione? “Dobbiamo impegnarci al massimo, cercando di aumentare la qualità e l’intensità del nostro gioco settimana dopo settimana, partita dopo partita. Al fischio finale dell’ultima gara non dovremo aver alcun rimpianto guardandoci indietro. Se così sarà, vale a dire se ciascuno di noi realizzerà di aver dato il 100%, potremo affermare di aver raggiunto l’obiettivo”.

Fonte e foto: Ufficio stampa by MMag Comunicazione