La squadra di Energia 4.0 - De Mitri che è scesa in campo a Chieti

B1F – La Energia 4.0 – De Mitri delle tanti giovani esce a testa alta da Chieti

«Abbiamo disputato una partita coriacea e siamo usciti dal campo a testa alta». In questo modo il coach della Energia 4.0 – De Mitri Daniele Mario Capriotti ha commentato la gara giocata dalla sua squadra sul campo della Connetti.it Chieti, conclusasi con la vittoria delle abruzzesi per 3-0 (17, 16, 21). «A dispetto dei parziali – ha proseguito il tecnico rossoblù – è stata una gara che ci ha lasciati molto soddisfatti, soprattutto per il fatto che in campo (a causa della contemporanea assenza di tre titolari – la palleggiatrice Gulino, l’opposta Morciano e la centrale Valentini – per infortuni e malanni non legati al Covid) avevamo quattro esordienti, delle quali una del 2006 (Mastrilli) e una squadra di età media di 17 anni e mezzo. Abbiamo vissuto situazioni particolari in campo e nel terzo set siamo stati sempre vicini nel punteggio alle nostre avversarie e da questi dettagli possiamo dire che il nostro percorso di crescita prosegue e che la maturità che stiamo acquisendo in campo ci tornerà molto utile. Il nostro obiettivo per il futuro prossimo sarà quello di diventare più concreti in questa categoria e trasformare gli applausi, che attualmente portiamo via dai campi, in punti per la nostra classifica». A Chieti ci sono stati due debutti assoluti in serie B1 nelle fila rossoblù e l’esordio da titolare della palleggiatrice Veronica Maracchione. «È stata molto brava – ha concluso Capriotti – a non far trasparire alcuna emozione e ha disputato un’ottima partita. Dalla prossima gara dovrebbe tornare disponibile anche la titolare Gulino, ma in Abruzzo abbiamo avuto un’altra conferma della bontà del nostro settore giovanile». Sabato prossimo la Energia 4.0 – De Mitri tornerà a giocare tra le mura amiche del PalaSavelli di Porto San Giorgio contro lo United Pomezia.

Fonte e foto: Ufficio Stampa Volley Angels Project