Galdenzi e Stabrawa a muro

A3M – La Vigilar Fano pronta a riprendere la marcia in campionato

Posted by

Dopo la pausa dovuta alle finali di Coppa Italia, la Vigilar Fano riprende il proprio cammino in campionato.
L’ultima gara vinta dai virtussini ai danni di Portomaggiore ha lasciato sensazioni positive, specialmente in proiezione futura visto che mancano ancora cinque partite alla fine della stagione regolare e molte cose devono essere ancora definite.
Il primo punto fermo è l’aggancio alla zona play off (Belluno) e soprattutto il raggiungimento della consapevolezza e sicurezza dei propri mezzi: nelle ultime quattro gare (3 vittorie ed una sconfitta al tie break sul campo della capolista Grottazzolina) i fanesi sono scesi in campo con un altro piglio e hanno saputo soffrire azione dopo azione portando a casa 9 punti. Forse il bello deve ancora venire ma la squadra di Castellano ha finalmente cominciato a far divertire sfruttando appieno le proprie potenzialità.
E’ chiaro che ora non si deve gettare tutto all’ortiche, fin dalla sfida di sabato prossimo a Savigliano, contro una squadra che ha assoluto bisogno di fare punti per salvarsi.
All’andata furono solo brutti ricordi per i fanesi che, tra le mura amiche, avanti un set a zero e 14-8 nel secondo, subirono il ritorno degli avversari che riuscirono a tornare in Piemonte dopo aver conquistato l’intera posta in palio. Ora la musica sembra diversa e Savigliano si troverà di fronte una Vigilar in condizioni psico-fisiche ottimali e con il preciso obiettivo di risalire presto la china.
I piemontesi, dal canto loro, comunque non scherzano avendo sconfitto nelle ultime due gare Belluno e San Donà, compagini che negli ultimi tempi non stanno attraversando un buon momento di forma.
Fano affronterà poi nell’ordine, dopo Savigliano, Bologna (in lotta per la salvezza), Brugherio (quasi spacciata), Pineto e Macerata. Viste le ultime prestazioni, tutto può succedere, compreso il fatto di poter conquistare parecchi punti per ritrovarsi nella miglior posizione in vista play off.

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Volley Fano

Foto: Paolo Magnanelli