Vittoria di carattere dei grottesi in Emilia

A3M – Una Videx tosta passa 3-1 a Portomaggiore

Posted by

La vita è certamente fatta di momenti, e di interpretazioni che si danno a quei momenti. Molti potranno non essere d’accordo, ma è nostra profonda convinzione che questa fosse la partita sin qui più difficile della stagione. Non certo per la posta in palio, ovviamente, vista la classifica ed il momento della stagione. Lo era perché se c’è una cosa che è estremamente complessa, nella vita come nello sport, questa non è sicuramente perdere (capita spesso a tutti) quanto più rialzarsi. E ripartire dopo la delusione di Bologna è impresa ardua, soprattutto se sei chiamato a rifare ancora la stessa strada (almeno in parte), per giocare in trasferta contro un avversario forte ed in salute, capace di battere proprio Prata di Pordenone nell’ultima gara interna disputata.

I precedenti arridono a favore della compagine marchigiana, con la sfida tra opposti danesi a capitalizzare l’attenzione per gli amanti delle statistiche, sia per la singolarità dell’evento sia perché ci troviamo di fronte a due tra i migliori realizzatori del torneo.

Coach Marzola schiera Leoni al palleggio in diagonale con Dahl, Dordei e Pinali ad agire da posto quattro, Ferrari ed Aprile centrali con Brunetti libero; Grottazzolina risponde in formazione tipo con Marchiani in cabina di regia opposto a Breuning Nielsen, Mandolini e Vecchi in banda, Focosi al centro con Cubito e Roberto Romiti libero.

LA CRONACA – Il parziale di apertura vede Grottazzolina partire in vantaggio, immediatamente ricucito però dai locali che trovano anche il break del doppio vantaggio con Dahl e Ferrari a muro; Portomaggiore attacca con disinvoltura e continuità, costringendo coach Ortenzi al primo time out sul 13-11. La gara prosegue con il medesimo gap finché Mandolini ferma Dahl in muro a uno riportando il punteggio in parità, con Grottazzolina che ritrova ritmo e punti sfruttando maggiormente i suo attaccanti centrali Focosi e Cubito. E’ la Videx a toccare per prima quota 20 con Breuning in diagonale da posto due, impattato subito da Pinali; Mandolini pesca un mezzo ace propiziando l’immediata rigiocata che Breuning capitalizza per il 22-23 con Marzola a chiamare i suoi al tempo tecnico di sospensione. La pausa è propizia, con Dahl annulla il primo set point Videx nonostante la ricezione approssimativa dei suoi, per poi murare Vecchi senza appello; il 25-26 è un’azione lunga partita da un servizio velenosissimo di Marchiani, Mandolini prova a chiuderla con una pipe da urlo che però Brunetti salva, è Dordei a regalare il punto a Grottazzolina sparando out. Sarà poi ancora una volta un errore dello stesso Dordei, stavolta in ricezione, a permettere agli ospiti di chiudere sul 25-27 in proprio favore.

In avvio di secondo set a mettere in difficoltà la linea ricettiva grottese è Dahl, davvero insidioso il suo servizio mancino; da manuale il diagonale strettissimo di Pinali per il 3-2, è Leoni a murare Mandolini per il 5-3 Sama. Portomaggiore capisce di poter stare tranquillamente al passo degli avversari e ne approfitta, con Dahl molto lucido nel chiudere le rigiocate difensive dei suoi e Ortenzi costretto al time out sul 8-4 locale. Quando la ricezione è positiva la Videx ottiene punti importanti dal centro, bellissimo il missile in posto cinque di Cubito per il 9-7; coach Marzola grazie ad un paio di chiamate positive al videocheck propizia però importanti punti ai suoi, e l’emblema del momento non proprio eccellente di Grottazzolina è tutta in una free ball di fatto regalata alla Sama senza attaccare. A suonare la riscossa è Breuning, che al servizio semina scompiglio sulla linea ricettiva emiliana, il contro break Videx è importante e quando Mandolini chiude un’azione lunghissima con un attacco da manuale il tabellone segna 13-16. Ferrari dal centro è immarcabile (sarà 100% in attacco per lui a fine match), il gap si mantiene però invariato fino al 17-20 con Breuning a capitalizzare con una bomba in parallela una apertura sparatissima di Marchiani in posto quattro; accorcia Portomaggiore con Dahl in diagonale che riporta i suoi sul -1, e parità riagguantata grazie all’ottimo servizio del neo entrato Rossi che scompiglia la ricezione ospite. La jump float ferrarese  è davvero “rognosa”, Mandolini prova a suonare la carica e con un diagonale incredibile seguito da un muro riporta i suoi in vantaggio; è la Sama a trovare però il primo set point con Dahl, e ai vantaggi sono proprio i locali a spuntarla sul 28-26 complice una serie di disattenzioni sul fronte grottese a facilitarne non poco il compito.

Equilibrio assoluto in avvio di terzo set, con le due formazioni che si fronteggiano a viso aperto senza che nessuna riesca a primeggiare; le compagini si scambiano il punto del vantaggio, ma l’attenzione in questo frangente è capitalizzata solo da un dato statistico piuttosto singolare, ovvero il 100% in attacco da parte di entrambi i centrali Sama che perdura da inizio gara. Il primo break arriva sul 10-12 con la Videx ad approfittare di un errore di Dahl, è Breuning a fissare sul 12-15 con un mani out da seconda linea; Focosi in monster block su Dordei fa 14-18, time out di coach Marzola quando Dahl spara fuorissimo un diagonale che fa prendere il largo a Grottazzolina. La Sama prova a giocarsi di nuovo la carta Rossi al servizio, ma Mandolini si conferma sicuramente tra i migliori sporcando i suoi attacchi quanto basta per portare a casa punti con continuità fino al 17-22; Dahl serve bene e Portomaggiore accorcia, è Breuning a regalare alla Videx il primo set point in parallela capitalizzato poi subito da Focosi in veloce per il 21-25 finale.

Il quarto set si apre col brivido per Pinali che in ricaduta mette male il piede, il numero 9 rimane però in campo e dunque auspicabilmente si è trattato solo di tanto spavento; Grottazzolina subito avanti 0-3 con Focosi a cogliere l’ace che costringe Marzola a fermare subito le danze per dare la sveglia ai suoi. Lo stop sembra funzionare, Portomaggiore accorcia, ma quando al servizio è il turno di Breuning la ricezione locale non riesce a contenere, e solo un regalo sotto rete da parte della Videx restituisce il servizio alla Sama quando il punteggio è già sul 2-10. Grottazzolina in questa fase ha caricato però i cannoni in battuta, e dopo Breuning è Mandolini a pescare due aces consecutivi per un 4-13 che non lascia spazio a troppe interpretazioni. E’ Dordei il bersaglio principale delle battute grottesi, e quando Focosi mura prima il pari ruolo Aprile, poi lo stesso Dordei, sul campo Sama scende lo sconforto; Dahl prova a salvare la baracca caricandosi sulle spalle l’attacco ferrarese, ma sul 6-18 coach Marzola non può far altro che provare a cambiare interpreti dando spazio a Govoni e Grottoli. Grottazzolina approfitta del black out locale di fatto non sbagliando più nulla, sul 8-21 dentro anche Masotti per una Sama ormai con la testa sotto la doccia; Mandolini corona la sua eccellente prestazione con la pipe del 11-23, non da meno gli è Focosi che regala il primo match point ai suoi mettendo giù il suo quindicesimo sigillo personale. Il 13-25 che chiude i giochi è pura formalità, per una Videx che sul servizio ha di fatto costruito questa vittoria, sparigliando le carte in proprio favore dopo una prima parte di gara assolutamente in equilibrio ed una Sama apparsa davvero tosta, avversario ostico per tutti da qui alla fine.

Tornando al titolo ed alla considerazione iniziale del pezzo, c’era in tutti la consapevolezza che dal risultato finale del match odierno sarebbe derivata la reale consistenza della Videx, la cosiddetta “prova del nove” che avrebbe aiutato a capire quanto questo gruppo è “tosto”. Chi gioca per vincere, infatti, sa che la sconfitta è parte del sistema; tutto sta nel capire in fretta, però, che la sconfitta dura una gara, non una vita. A prescindere dalla sua entità, infatti, mai nessuna sconfitta deve mettere in discussione il tuo valore; questo la Videx l’ha capito in fretta, per fortuna, e proprio su quel valore occorrerà ora proseguire.

IL TABELLINO: SAMA PORTOMAGGIORE – VIDEX GROTTAZZOLINA 1-3

SAMA PORTOMAGGIORE: Aprile 11, Rossi, Masotti, Dordei 8, Govoni (K), Pinali 12, Pahor, Brunetti (L) 29% (21% perf.), Ferrari 10, Leoni 2, Dahl 21, Grottoli. All. Marzola All2. Vanini

VIDEX GROTTAZZOLINA: Giacomini ne, Cubito 9, Vecchi (K) 7, Focosi 15, Pison ne, Cascio, Breuning 26, Lancian, Mandolini 20, Perini ne, Marchiani 2, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1) 68% (18% perf.). All. Ortenzi All2. Minnoni

ARBITRI: Pasin – Marigliano.
PARZIALI: 25-27 (29′), 28-26 (31′), 21-25 (26′), 13-25 (24′).

NOTE: Portomaggiore: 16 errori in battuta, 1 ace, 11 muri vincenti, 33% in ricezione (16% perf), 54% in attacco. Grottazzolina: 14 errori in battuta, 7 ace, 9 muri vincenti, 58% in ricezione (25% perf), 53% in attacco.

Fonte e foto: Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo S.S.D. a r.l.