I vertici federali si sono complimentati con la CBF Balducci per la promozione in serie A1

CBF Balducci in Serie A1, i complimenti della Fipav

Posted by

Al termine di un’altra lunghissima battaglia conclusasi al tie-break, è la CBF Balducci a vincere e raggiungere la massima serie!

Il presidente regionale della Fipav Fabio Franchini

Dopo lo scudetto delle Lube, la promozione della CBF Balducci!! La partita è stata entusiasmante: il primo set è stato molto agguerrito, gli alti tre hanno invece avuto parziali molto netti – commenta il Presidente della Fipav Marche Franchini – il tie break si è giocato senza esclusione di colpi ma ad avere la meglio è stata Macerata. La festa finale è stata bellissima, i dirigenti storici e gli sponsor si sono lasciati andare ad emozionanti scene di entusiasmo insieme alla tifoseria locale che aveva gremito il Fontescodella  in ogni ordine di posto. Questa società – continua Franchini – nel tempo si è sempre distinta per il grande lavoro svolto a livello giovanile e per fare emergere le valenze delle ragazze del territorio. L’augurio è che possano portare avanti l’immagine della pallavolo marchigiana come hanno sempre fatto, anche nelle serie minori. Rinnovo i complimenti al Presidente Paolella, all’allenatore Paniconi, a tutto lo staff ed alle atlete. Da oggi possiamo vantarci di avere ben tre squadre, tra femminile e maschile, nel massimo campionato italiano“.

Una vittoria inaspettata, che riporta dopo tanto tempo la serie A1 femminile nel nostro territorio – commenta la Presidente del CT Macerata Ferretti è un grande risultato, ringraziamo la società che lavora duramente da anni per costruire questo successo, per il nostro Comitato è un motivo di vanto.

La presidente del comitato territoriale di Macerata della Fipav Tiziana Ferretti

Un ricordo a Tito Antinori, che ha fondato questa società, so che sarebbe stato fiero di questo risultato. Ringrazio il Presidente della società, Pietro Paolella per aver portato avanti il lavoro di Antinori e per aver perseguito questo risultato“.

Fonte: Marta Bazzanti – Ufficio Stampa Fipav – Comitato Regionale Marche