Andrea Mafrici

A1F – Megabox Ondulati Del Savio: coach Mafrici: “Le partite diventano i nostri allenamenti”

Posted by

Aleksić sta bene e con Conegliano potrebbe esordire Hancock

Sarebbe meglio aver più tempo per allenarsi, ma questa è una necessità che riguarda un po’ tutte le squadre: siamo sulla stessa barca e abbiamo lo stesso problema, il calendario è questo e, dopo i Mondiali, gli organici si stanno completando solo in questi giorni”. Andrea Mafrici è perfettamente consapevole di quelle che sarebbero state le difficoltà di un precampionato lungo e di un avvio di campionato che in otto giorni mette insieme tre partite. Con l’arrivo di Micha Hancock, solo pochi giorni fa, il roster della Megabox è finalmente a completo e queste prime giornate “diventano anche per noi occasioni per allenarci ad alto livello”. Non è un caso che, il turno infrasettimanale abbia proposto più di una sorpresa e messo solo Scandicci in testa alla classifica a punteggio pieno, conseguenza di più di un risultato andato fuori dai pronostici. “Ci vorranno un paio di settimane – aggiunge il coach – per raggiungere i giusti equilibri, proprio perché sarà difficile allenarci”.

Se poi, come è successo mercoledì sera al PalaWanny di Firenze, le avversarie giocano la partita perfetta, diventa più complicato accelerare l’assemblaggio di una squadra completamente nuova. “Con Scandicci abbiamo patito la nostra poca qualità nel primo tocco – spiega Mafrici – non ha funzionato un po’ per demerito nostro, ma soprattutto per i loro meriti. Hanno battuto molto bene, noi abbiamo fatto fatica a trovare i giusti adattamenti e, di conseguenza, l’organizzazione del nostro gioco è diventata più difficile”. Le qualità delle toscane sono ben note: la combinazione muro-difesa è, sulla carta, tra le migliori delle Serie A e “produrre contro di loro un gioco scontato, con solo soluzioni di palla alta, ci ha punito”. Messa alle spalle Scandicci si guarda già a domenica (ore 17.00 al PalaCarneroli di Urbino) e alla sfida con un’altra big della Serie A, il Prosecco Doc Imoco Conegliano. La partita potrebbe segnare l’esordio di Hancock. “Da oggi inizierà ad allenarsi con le altre – annuncia con prudenza Mafrici – e vedremo se potrà essere già disponibile”. Ha qualche ora in più di palestra Maja Aleksić, che ha vinto il Mondiale da protagonista: “Sta bene, ma ovviamente anche lei ha bisogno, come il resto della squadra, di comprendere i nostri sistemi di gioco e di trovare sintonia con il palleggiatore – spiega il coach – tutto questo è assolutamente normale. Ci vorrà del tempo: stiamo cercando di ottimizzare quello che abbiamo a disposizione e sfrutteremo anche le partite per trovare quella sintonia di gioco di cui abbiamo bisogno”.

Fonte e foto: M. Novella Ferri – Ufficio Stampa Megabox Volley