Buona prestazione delle ragazze di coach Paniconi nonostante la sconfitta

A1F – CBF Balducci sconfitta a Monza 3-0 nonostante buoni sprazzi di gioco

Posted by

Niente da fare contro un’altra grande della Serie A1 femminile per la CBF Balducci HR che lotta alla pari per lunghi tratti del match ma viene sconfitta 3-0 dalla Vero Volley Milano all’Arena di Monza nell’anticipo della quinta giornata di andata. Le arancio-nere approcciano molto bene la gara, grazie ad un primo set giocato ad ottimo livello in ogni fondamentale (saranno 9 i muri a fine gara) da Fiesoli e compagne e che ha visto le ragazze di Paniconi avanti fino al 18-21 prima di subire il break sul turno al servizio di Stysiak che gira il parziale a favore delle lombarde. Poi Milano prende in mano il controllo della gara affidandosi alle sue tante soluzioni in attacco e al servizio nel secondo set, domina l’inizio del terzo subendo però il colpo di coda finale delle maceratesi che piazzano una grandissima rimonta risalendo dal 10-1 al 17-17. Nel punto a punto conclusivo la spunta ancora Milano al primo match ball. MVP Thompson (17 punti), per la CBF Balducci HR sono 10 i punti di Molinaro.

Coach Paniconi (Lipska ancora non a disposizione) riparte come ormai consuetudine con Ricci in cabina di regia in diagonale con l’opposta Malik, Cosi-Molinaro centrali, Abbott-Fiesoli schiacciatrici, Fiori libero. Coach Marco Gaspari fa in parte turnover e sceglie la regia di Camera (Orro parte in panchina), Thompson opposta, Folie-Rettke, Stysiak-Davyskiba in banda, Negretti libero (Parrocchiale è in rosa come schiacciatrice per il giro dietro).

La CBF Balducci HR trova subito certezze con Fiesoli in attacco (1-3), il turno al servizio di Folie però permette a Milano il rientro (6-5 con Thompson in contrattacco). Malik varia le direzioni di attacco (8-8) tenendo lì le maceratesi, ancora Thompson con un gran colpo rilancia la Vero Volley (11-9) ma Molinaro fa buona guardia a filo rete (11-11). Ancora la centrale arancio-nera due volte protagonista a muro e la CBF Balducci HR si ritrova di nuovo a +2 (14-16), sempre lei firma anche l’ace del 15-18. Thompson continua a martellare (18-19) poi Fiesoli la ferma (18-21): le ragazze di Paniconi tengono il +3 fino al contrattacco di Davyskiba e all’ace di Stysiak (22-22). Abbott non trova il varco e Davyskiba trova il set ball (24-22), Thompson chiude 25-23. Sono 4 i muri a segno per le arancio-nere, Fiesoli e Malik a quota 6 punti.

Milano parte con la carica giusta nel secondo set e va subito avanti 9-4 complice anche qualche errore in attacco in campo arancio-nero e il servizio di Thompson a mettere in difficoltà la ricezione delle ragazze di Paniconi. La Vero Volley trova molte certezze dal suo attacco e vola sul 14-6 costringendo Paniconi a chiamare time-out e provare a cambiare la diagonale palleggiatore-opposto inserendo Milanova e Okenwa: Cosi e Molinaro firmano il 14-9 e l’opposta americana va a segno in lungolinea (17-11). L’inerzia del set però non cambia, Gaspari inserisce Orro-Martin per il doppio cambio (22-15): proprio l’opposta belga neo entrata chiude 25-17. Milano attacca al 53% con 5 punti di Stysiak.

La Vero Volley spinge sull’acceleratore anche nel terzo set ed è subito 10-1 con Thompson protagonista assoluta al servizio e la CBF Balducci HR in difficoltà in ricezione ed attacco (c’è Okenwa in campo per Malik e poi anche Quarchioni per Abbott). Stysiak non trova il campo (11-4), Ricci inventa il 13-6 e Molinaro (5 muri a fine gara) mura due volte per il 17-12 guidando la rimonta arancio-nera sul turno al servizio di Cosi. Okenwa piazza un gran muro (17-14), Molinaro il primo tempo del 17-15 e ancora l’opposta statunitense firma la parità (17-17). Ora si va punto a punto, ancora Okenwa mette il +1 (19-20), la connazionale Thompson risponde (22-21), Abbott (rientrata nel frattempo) piazza il 22-23. Il primo set ball è di Milano (24-23) che chiude con Davyskiba 25-23.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI ARANCIONERI

Francesca Cosi (centrale CBF Balducci HR Macerata): “Siamo felici per la prestazione perché sapevamo che venire a giocare a Monza sarebbe stato tutt’altro che facile e così è stato. Non ci accontentiamo perché dobbiamo ancora migliorare tante situazioni ma prendiamo di buono quello che si è visto in campo stasera per lunghi tratti di match e ci alleneremo ancora per sistemare gli aspetti che sono andati meno bene”.

Silvia Fiori (libero CBF Balducci HR Macerata): “Stiamo crescendo partita dopo partita, abbiamo fatto un’ottima prestazione e ci è mancato poco per portare a casa un set. La mentalità è quella giusta, non abbiamo mollato un pallone e siamo state spesso punto a punto contro una formazione che è stata costruita per vincere. Sono fiera della mia squadra stasera, non abbiamo mollato nemmeno sotto 10-1 nel terzo set per poi sfiorare la vittoria nel parziale: una prestazione notevole, dobbiamo ripartire da qua”.

Luca Paniconi (allenatore CBF Balducci HR Macerata): “Sono sicuramente orgoglioso di quello che hanno fatto le ragazze stasera. Ovviamente la richiesta era stata di rimanere vive nei set, pensando poco al punteggio perché quando giochiamo con squadre di questa levatura dobbiamo concentraci sui piccoli momenti. Nei due finali di primo e terzo set abbiamo perso anche per demeriti nostri, siamo stati poco precisi e abbiamo commesso alcuni errori che ci hanno penalizzato. Stasera, però, dal punto di vista di quello che abbiamo messo in campo sono soddisfatto e questo deve essere il punto di partenza per andare a vincere con le squadre che sono più alla nostra portata”.

Il muro delle maceratesi

IL TABELLINO

VERO VOLLEY MILANO: Sari (L), Martin 4, Stysiak 11, Parrocchiale, Folie 4, Orro, Camera 2, Thompson 17, Rettke 11, Stevanovic n.e., Negretti (L), Sylla n.e., Davyskiba 12, Candi n.e.. All. Gaspari.

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Cosi 2, Fiori (L), Abbott 5, Napodano (L), Ricci 2, Quarchioni 1, Okenwa 7, Molinaro 10, Milanova, Fiesoli 9, Malik 9, Poli n.e.. All. Paniconi

Parziali: 25-23 (29’), 25-17 (24’), 25-23 (21’).

Arbitri: Canessa (BA), Autuori (SA)

Note: spettatori 2304. Milano 11 battute sbagliate, 4 ace, 7 muri vincenti, 45% in attacco, 47% in ricezione (36% perfette). Macerata 8 battute sbagliate, 3 ace, 9 muri, 35% in attacco, 45% in ricezione, 29% perfette).

Fonte e foto: Ufficio stampa HR Volley Macerata