Coach Ortenzi striglia i suoi durante un time out

A2M – Videx Yuasa, coach Ortenzi: “Un passo indietro, ora ripartiamo con umiltà ed equilibrio”

Posted by

Il tecnico grottese commenta il brusco stop di domenica in terra lombarda

Il pericolo era dietro l’angolo, l’avversario di quelli insidiosi ma il monito lanciato in settimana non ha evitato lo scivolone a Vecchi e compagni. Eppure la partenza era stata di quelle incoraggianti. Un approccio concreto e di sostanza sembrava porre la Videx Yuasa in posizione di vantaggio ma nel finale di primo set è arrivato il corto circuito che ha di fatto sabotato la prestazione, prima ancora che il risultato, dei ragazzi di Ortenzi. Poca lucidità, molta confusione e forse anche un pizzico di superficialità hanno caratterizzato il prosieguo della sfida al San Filippo fino all’inappellabile 3-0 in favore dei locali. Breuning (19 punti, 47%) stavolta ha predicato nel deserto con il solo Bonacic a fargli compagnia in doppia cifra (11 punti, 53%) mentre dall’altro lato della rete Tiberti ha alimentato con misura tutte le bocche da fuoco a disposizione di coach Zambonardi: 16 punti (56%) per Galliani, di cui 4 muri vincenti (gli stessi siglati dall’intera Videx Yuasa) e 2 ace, 15 per il compagno di diagonale Abrahan (58%, 3 muri e 1 ace) e 14 per Bisi (58%, 2 muri). Prova di spessore anche da parte dei centrali: 7 punti per Candeli (67%) e 9 per Esposito (71%, 3 muri).

Non basta iniziare bene la gara se non riusciamo poi a dare continuità e a restare dentro la partita  – ha dichiarato coach Ortenzi nel post gara – non abbiamo concretizzato le tante occasioni e in generale non abbiamo interpretato la gara come dovevamo, forse anche a causa di un pizzico di presunzione. Dall’altro lato del campo c’era una squadra compatta e ordinata mentre noi ci siamo disuniti poco alla volta e da qui è scaturito il risultato finale”. Un risultato che riporta con i piedi ben piantati a terra ma senza fare drammi: “La gara di Brescia rappresenta un passo indietro dal punto di vista del gioco  ma ci servirà da lezione – ha proseguito il tecnico grottese – dobbiamo tornare ad essere umili pur analizzando la situazione con lucidità ed equilibrio, non eravamo fenomeni una settimana fa dopo la vittoria con Bergamo e sicuramente non siamo da buttare via dopo questa sconfitta. Bisogna riprendere a lottare su ogni palla, sempre con il giusto atteggiamento, perché domenica prossima ci aspetta un’altra delicata trasferta a Porto Viro e dovremo tornare ad esprimere la nostra pallavolo migliore”.

Fonte: Michael Gambini – Ufficio Stampa Videx Yuasa Grottazzolina

Foto: Beppe Zanardelli