AF- Megabox con Bergamo è al bivio play off, Mafrici: “Dobbiamo essere più cinici”

Posted by

“Da qui alla fine della stagione tutte le partite diventano fondamentali per provare la rincorsa ai playoff: dobbiamo lavorare con la giusta serenità, con la consapevolezza che ogni passo falso può essere fatale. Sono convinto che abbiamo ancora chance per provare ad agganciare l’ottavo posto: non sarà facile, ne siamo consapevoli, ma c’è la volontà da parte di tutti di non lasciare niente di intentato”. Andrea Mafrici suona la carica alla vigilia del match interno con Bergamo, in programma domenica al PalaCerneroli di Urbino (inizio alle ore 18, dirette su Sky Sport Arena, volleyballworld.tv e Radio Incontro). La positività dell’allenatore della Megabox è conseguenza anche del successo della scorsa settimana a Firenze: “Siamo andati abbastanza bene in attacco e anche nel muro-difesa, le cose buone sono state diverse. Se c’è invece una cosa che non abbiamo gestito bene è stata la battuta: troppi errori rispetto a quello che abbiamo ottenuto dal nostro servizio. Su quell’aspetto dobbiamo e possiamo fare molto meglio”. La stagione è ancora aperta e l’allenatore delle Tigri chiede di tenere alta la guardia e pretende di più. In questa direzione, torna assolutamente centrale il tema quello della lucidità, “in modo particolare sul finale dei set, quando ci capita spesso di accumulare troppi errori consecutivi, gestiamo male situazioni che fino a quel momento avevamo affrontato con più ordine e intelligenza agonistica”. Mafrici chiede alla squadra di “imparare a essere un po’ più cinica in quelle situazioni”. Il coach applaude all’attacco (28 punti Drews, 25 Kosheleva, 16 D’Odorico), che con Firenze ha fatto la differenza, ma guarda a Bergamo con tutta la necessaria diffidenza: “È una squadra che non molla mai e si sta dimostrando la sorpresa di questo campionato – dice -. Il raggiungimento della final four di Coppa Italia, eliminando una corazzata come Scandicci e il sesto posto che ricoprono al momento, ne sono la dimostrazione. Dobbiamo prepararci a una partita difficilissima e ci vorrà la migliore Megabox”.

Ad allenare Bergamo c’è Stefano Micoli, orobico di nascita, 4 scudetti vinti tra Italia e Turchia, una Champions League, 2 volte vincitore della Supercoppa Italiana e 2 della Coppa Italia di A1 e A2, che ad Urbino conoscono molto bene per aver allenato dal 2013 al 2015. “Il mio ritorno a Urbino riapre un bel capitolo di relazioni umane e legami di amicizia – dice il coach di Bergamo -: qui conquistai inaspettatamente l’accesso ai play-off con un gruppo di atlete eccezionali”. Quanto alla sfida con la Megabox, Micoli si aspetta “una partita complessa, perché il valore dell’avversario è cresciuto rispetto al match dell’andata, anche grazie all’inserimento di Drews”. Gioventù ed entusiasmo sono le doti caratteriali che Bergamo, che può contare su alcune giocatrici di primissimo livello: su tutte Lanier, schiacciatrice molto potente, che sta facendo un ottimo campionato in tutti i fondamentali; altri elementi di spicco sono la centrale Butigan, molto forte sia in attacco che a muro, Stufi, che garantisce esperienza e rapidità di gioco, l’opposta Lorrayna è capace di grandi giocate, mentre il tutto è ben orchestrato dalla palleggiatrice Gennaro, al suo primo anno da titolare in A1, si sta ben comportando, gestendo la squadra con molta precisione.