I COMPLIMENTI DI MALAGÒ alla M&G SCUOLA DI PALLAVOLO: “SIETE UNA ECCELLENZA”

Posted by

Il Presidente ha incontrato la Yuasa Battery. E arriva la benemerenza del Coni.

Prima la benemerenza del Coni per il mezzo secolo di attività, poi il saluto ufficiale del presidente nazionale Giovanni Malagò. M&G Scuola Pallavolo protagonista, a distanza di 48 ore, del doppio evento con i vertici dello sport italiano. Ma andiamo con ordine. Nell’auditorium San Filippo, a Fermo, il presidente Rossano Romiti e il vice Claudio Laconi hanno ritirato il diploma al merito sportivo del Coni. Ecco la motivazione: “Per l’impegno sempre profuso da oltre 50 anni a favore della Pallavolo e per i prestigiosi risultati conseguiti a livello nazionale”. Di fatto si tratta della certificazione ufficiale dell’impegno (di elevato livello) con la pallavolo nel medio Tenna e, con la prima squadra, a livello nazionale. Gremita l’ex chiesa di San Filippo, con i vertici del Coni regionale a fare gli onori di casa, a partire dal presidente Fabio Luna e dalla delegata di Fermo Cristina Marinelli, vera anima di tutto ciò che accade nel Fermano con le tinte dei cinque cerchi olimpici. “Per la nostra società si tratta di un riconoscimento importante che ripaga la dirigenza di tanto impegno profuso sul territorio – le parole di Romiti e Laconi –. La benemerenza va condivisa con tutte le nostre realtà, dal settore giovanile alla prima squadra”.

L’incontro con Giovanni Malagò, presidente nazionale del Coni, è stato celebrato alla Casa della Memoria a Servigliano, durante l’incontro incentrato sullo sport come momento di ripartenza dei piccoli borghi dopo il sisma. Qui la Yuasa Battery Grottazzolina ha partecipato in qualità di club di vertice dello sport fermano. La delegazione, guidata dal presidente Rossano Romiti e dal coach Massimiliano Ortenzi, era composta anche da una delegazione della squadra: Cubito, Canella, Mattei, Marchiani, Marchisio, Fedrizzi. Malagò è rimasto sorpreso (in positivo) dai numeri registrati dalla M&G Scuola Pallavolo: “Certo – ha detto Malagò – avere in organico 250 tesserati del settore giovanile in un paese di 3.300 abitanti significa che state lavorando davvero bene e che siete molto bravi, anche a dialogare con le famiglie. Siete una vera eccellenza: i miei complimenti. Lo sport italiano deve molto a realtà come la vostra che testimoniano il valore dello sport anche da un punto di vista dell’inclusione”.