SERIE A1/F: MEGABOX, PRIMA PREZIOSISSIMA VITTORIA CASALINGA

Posted by

  Prima vittoria casalinga della Megabox, che strappa tre punti d’oro davanti al proprio pubblico firmando la seconda vittoria consecutiva ai danni di un Bisonte indomito, capace di rimettere in discussione il quarto set che sembrava essere nelle mani delle avversarie. Decisivo il ritorno in campo di una Kosheleva determinante in attacco e anche come leadership (17 punti), ma super l’apporto di Mingardi (23 punti) e della MVP Aleksic, autrice di una prova maiuscola (15 punti, 58% dal campo, 7 muri e un ace). Nel Bisonte, 17 punti per Kraiduba, 15 per Alsmeier e 11 per Ishikawa, tutte ben contrastate dal muro-difesa delle tigri. 

Nel primo set si va punto a punto, il primo break è della Megabox con un ace di Mingardi su Leonardi (7-4), ma Alsmeier pareggia a 8 con un pallonetto. Strappa ancora a + 2 la Megabox, ma si sbaglia un po’ troppo da entrambe le parti. Un turno di servizio di Kraiduba mette in scacco la ricezione delle tigri: sorpassa Ishikawa e allunga Alsmeier, un errore di Mingardi dà alle ospiti il 16-13. Entra Giovannini per Degradi, che Kraiduba battezza subito con un ace. Kraiduba allunga ancora (18-13), entra Kosheleva per Gardini, e la capitana interrompe subito il break di 6-0 delle ospiti. Alsmeier mantiene a +5 il Bisonte (22-17), la Megabox continua a faticare in ricezione e Dijkema deve fare chilometri in campo. Un’infrazione di Battistoni riporta le padrone di casa a -4 (19-23), il Bisonte conserva il vantaggio e chiude 25-21 su un errore di Mingardi in battuta.  

Nel secondo set Pistola conferma Kosheleva e Giovannini, un errore di Alsmeier dà il primo vantaggio alla Megabox (5-4), Kosheleva allunga ancora con un attacco e un muro (7-4). Un muro su Aleksic e un attacco out di Kosheleva riportano in parità le ospiti (8-8). Il Bisonte supera su un ace di Alsmeier (malinteso tra Dijkema e Giovannini), rientra Degradi per Giovannini e Aleksic firma il muro del nuovo sorpasso. Mingardi trova il 12-10 dopo uno scambio combattutissimo, poi mura Ishikawa per il nuovo +3 (14-11). È ancora Mingardi ad allungare (16-12), poi Kosheleva mura il pallonetto di Kraiduba per il +5 (19-14). Aleksic firma l’ennesimo muro su Mazzaro (22-15), Mingardi strappa sette palle set e chiude lei stessa alla seconda occasione (25-18).  

Nel terzo set Mancini strappa il primo mini-break per le padrone di casa (5-3), il Bisonte pareggia subito ma Kosheleva riporta avanti le compagne, stavolta a +3 (8-5). Torna Stivrins per Graziani, le tigri difendono di tutto e trovano a muro nuovamente con Kosheleva il +4. E’ ancora la capitana delle tigri a murare Kraiduba per il 10-5. La partita è combattutissima, Parisi toglie Battistoni per Agrifoglio, il Bisonte torna sotto con Kraiduba (9-13), ma Mingardi mura Ishikawa per il 15-9. Mingardi è scatenata e firma il +7, esce Ishikawa per Lazic, ma Degradi allunga ancora (17-9). Aleksic firma un ace su Alsmeier (18-9), Lazic rosicchia qualche punto (18-12) e Pistola chiama time-out. Mingardi manda out un pallonetto spinto, Firenze torna a -5 ma Mancini risponde e Degradi piazza un ace cruciale (21-14). Stivrins sbaglia un attacco e la Megabox scappa di nuovo a +8 (22-14). Kosheleva chiude il set con un ace (25-15). 

Nel quarto set il primo mini-break è della Megabox (parallela out di Ishikawa, 5-3), ma il Bisonte risorpassa con la stessa giapponese (5-6). Un muro di Stivrins su Mingardi dà il +2 alle ospiti, Pistola chiama time-out. Mingardi mura Ishikawa per l’8-8, Aleksic fa altrettanto su Kraiduba e poi il pallonetto di Kosheleva riporta le tigri a +2 (10-8). Una doppia di Battistoni e un altro missile di Mingardi portano a +4 Vallefoglia. Escono Battistoni e Kraiduba per Agrifoglio e Lazic, un ace di Dijkema lasciato cadere in mezzo al campo costringe Parisi al secondo time-out in fila (13-8, parziale di 7-0). Tornano Battistoni e Kraiduba, il Bisonte piazza un break di 5-2 e torna sotto grazie ad un colpo astuto dell’opposta ucraina (15-13). Kosheleva allunga a +4 (18-14), ma Stivrins mura la pipe di Mingardi e riporta a -2 le ospiti. Ishikawa approfitta di un errore in ricezione di Kosheleva e porta a -1 il Bisonte, poi si rifà subito con l’attacco del 20-18. Mingardi chiude due attacchi interminabili con i punti che portano la Megabox sul 23-19. Ribechi porta sotto Firenze (23-21), Mingardi strappa tre match-point e poi chiude 25-22.  

Così alla fine della partita la migliore in campo, la centrale Maja Aleksic: “Sono molto felice di questa vittoria, la aspettavamo da tanto di fronte al nostro pubblico e siamo riusciti finalmente a dare loro questa grande gioia. Sono molto orgogliosa di noi, del nostro gruppo, della squadra e dello staff. Era una partita molto importante per noi, per la nostra classifica e per cercare di entrare nelle prime otto posizioni. Abbiamo faticato un po’ all’inizio, poi siamo riuscite ad esprimere il meglio di noi”. 

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA-IL BISONTE FIRENZE 3-1 (21-25, 25-18, 25-15, 25-22)  

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Dijkema 1, Degradi 8, Aleksic 15, Mingardi 23, Gardini 1, Mancini 6; Panetoni (L),Giovannini 2,  Kosheleva 17, Grosse Scharmann. Non entrate: Provaroni, Passaro, Sordoni (L). All. Pistola.  

IL BISONTE FIRENZE: Alsmeier 15, Mazzaro 2, Kraiduba 17, Ishikawa 11, Graziani 1, Battistoni 2; Leonardi (L), Lazic 5, Agrifoglio , Stivrins 6, Ribechi. Non entrate: Acciarri. All. Parisi. 

ARBITRI: Carcione e Turtù.. 

NOTE – Spettatori: 587. Durata set: 28′, 25′, 27′, 28′. Tot: 108′.