SERIE B1/F: E’ SUPER PIERALISI CONTRO SANTA LUCIA!

Posted by

PIERALISI JESI:

Quinteros n,e,, Girini (L1), Cecconi (L2), Pepa 1, Paolucci 22, Peretti 4, Castellucci 10, Marcelli n.e, Miecchi, Pomili 11, Milletti 12, Moretto 23. All. Sabbatini

ICS VOLLEY SANTA LUCIA:

Cottone 15, Cherubini n.e., Croci, De Arcangelis 14, Viselli, Forte (L2), Grossi 4, Culiani 10, Sturabotti 2, Gatto 1, Colonelli n.e., Mazzoni 8, Cesaroni, Gargano (L1). All. De Gregoriis

ARBITRI:

Santin e Santoniccolo

PARZIALI:

26-24, 19-25, 25-15, 25-19

Dopo un buon avvio della Pieralisi (7-3) è subito battaglia al PalaTriccoli. Le ospiti crescono in attacco e al servizio (11-11) e vanno avanti 15-18, riuscendo a respingere ogni tentativo di rimonta (20-22).
La gestione ospite del vantaggio si interrompe sul 21-23: coach Sabbatini chiama time-out e Peretti si affida ad una travolgente Moretto (23-23) che firma quattro degli ultimi cinque punti jesini (il 25-24 è di Paolucci).

Le romane confermano di essere squadra in gran forma, in questa fase della stagione, con una buona partenza nel secondo set (6-10). Le jesine non restano a guardare (10-10) ma sono meno precise e continue delle avversarie che scappano di nuovo via (16-22). Sabbatini manda in campo Miecchi per Castellucci (come nel primo set) e poi Pepa per Peretti (16-22) ma la Pieralisi non trova il passo giusto per la rimonta.

Cambia tutto nel terzo set, le jesine iniziano forte (9-3) e quando sembra calare il ritmo (12-9), Sabbatini cambia in regia. Entra la diciassettenne Pepa per Peretti che contribuisce a dare nuovo slancio: 21-12. La Pieralisi tira un po’ il fiato sul finale ma il set ormai è deciso.

La ICS Santa Lucia è molto aggressiva in avvio di quarto (2-7) ma la Pieralisi non si lascia intimorire: recupera, diventa più incisiva in difesa e contrattacco e mette a segno un break micidiale: 10-7. I pericoli sono in agguato con un’avversaria che sbaglia poco e difende (14-13): Paolucci e compagne ripartono con il servizio (16-13) e allungano con un attacco sempre più preciso: 20-13. Le romane provano a resistere (23-17) ma le padrone di casa non concedono spazio e Paolucci prima con un attacco e poi con un muro chiude per il meritato successo