COPPA MARCHE/M: Quarti di Coppa Marche: Axore fa sua l’andata contro San Benedetto

Posted by

I giovani biancorossi si sono imposti per 3-1 nella gara disputata ieri sera alla Palestra F.lli Cervi contro la squadra di San Benedetto del Tronto. La Axore ha reagito al 3-0 subito sabato in campionato e ha superato un avversario difficile, al quale ha inflitto la prima sconfitta della stagione: dopo che San Benedetto si è aggiudicato il primo set, i ragazzi di coach Cacchiarelli hanno ribaltato il risultato e si sono presi un vantaggio importante in vista della sfida di ritorno, che si giocherà il 24 gennaio.

I biancorossi sono partiti contratti e con qualche errore di troppo hanno favorito San Benedetto che ha potuto allungare e vincere il primo parziale, 18-25. Le Axore si è sistemata nel secondo set e ha reso la vita molto più difficile al forte attacco della squadra ospite, migliorando nel fase di muro-difesa e aggiustando anche la battuta; i biancorossi hanno quindi pareggiato i conti, 25-16. San Benedetto ha sofferto un gioco troppo scontato, causato dall’assenza dei propri palleggiatori, così Macerata è invece cresciuta e ha preso man mano il controllo del gioco e della partita, imponendosi nel terzo set 25-21 e poi nel quarto 25-18.

“Era una partita complicata, soprattutto per la risposta che i ragazzi erano chiamati a dare dopo la sconfitta in campionato contro Falconara”, spiega coach Cacchiarelli. “Questa pressione si è vista nel primo set, la squadra è stata troppo fallosa, imprecisa in battuta e in fase di break, ma dal secondo set i ragazzi hanno cominciato ad esprimere il loro gioco e sono riusciti a mettere in difficoltà gli avversari”. Una vittoria quindi doppiamente importante, che permette alla squadra di ritrovare convinzione nei propri mezzi ma le regala anche un bel vantaggio in vista della sfida di ritorno, “Dobbiamo essere contenti di questo primo round vinto. Sono partite che conta solo vincere, anche senza essere necessariamente brillanti. È un risultato che metterà pressione a San Benedetto nella difficilissima gara di ritorno che ci aspetta e che sarà un’altra storia, ma ci faremo trovare pronti e preparati al meglio”. Non avete comunque molto tempo per festeggiare, sabato c’è Ancona, “Torniamo subito con la testa al campionato, dove ci aspettano due turni molto complicati. Abbiamo imparato che non ha senso guardare la classifica e che ogni partita presenta insidie diverse; dobbiamo giocare uniti e con personalità per riuscire a vincere, come molte volte siamo riusciti a fare nel corso della stagione”.