SERIE A1/F: MEGABOX AUTOREVOLE CON IL CASALMAGGIORE, TRE PUNTI D’ORO PER CONTINUARE A SPERARE

Posted by


Quarti di finale di Coppa Italia ancora a tiro, si decide tutto nel prossimo week-end
 

La Megabox Ondulati del Savio la spunta in tre set su una Trasporti Pesanti Casalmaggiore che paga i troppi errori (21 contro 12) e la minore freddezza neo comenti che contano. Nel primo set, decisivo un break di Gardini in battuta, con 5 errori in fila di Casalmaggiore. Nel secondo, Casalmaggiore sciupava un 10-1 che la proietttava 17-13 dopo avere inseguito 12-7, cedendo nel testa a testa finale. Nel terzo, grande equilibrio fino alla fine, poi due errori in fila di Lohuis e Smarzek cedevano set e incontro alla Megabox. Tre punti preziosissimi per le tigri, che continuano a sperare nella qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. Per Casalmaggiore, sesta sconfitta in fila e tanto su cui riflettere. 

Pistola riporta Gardini nel sestetto iniziale, il primo set è equilbrato in avvio: il primo minibreak è sul 7-5 per le ospiti (ace di Hancock), ma Gardini e Degradi pareggiano subito. Il muro di Aleksic su Smarzek porta avanti la Megabox 11-9, e coach Musso chiama il primo time-out. Mingardi allunga a +3, un altro muro di Aleksic sigla il 13-9, esce Smarzek per Obossa. E’ proprio quest’ultima a rosicchiare un punto e a portare le compagne a -2, con Pistola che chiama time-out (16-14). Lee tira out la palla del pareggio, Perinelli l’attacco successivo e un ace di Gardini ristabilisce il +4 (19-15, altro time-out di Musso). Sbaglia nuovamente Lee, mandano out anche Obossa e Manfredini (5 errori di fila per Casalmaggiore) e la Megabox si ritrova 22-15. Degradi allunga ancora, Aleksic strappa il 24-15 dopo una prodezza difensiva di Panetoni: chiude proprio Gardini siglando un drive di 8-0 sulla sua battuta.  

Il secondo set vede la Megabox partire subito 3-0 (un muro e un attacco di Aleksic), Mingardi e un altro muro di Aleksic siglano il 6-1 (time-out inevitabile di Musso). Firma un ace Manfredini, una pipe di Degradi ristabilisce il +5 e induce Musso ad un nuovo time-out (9-4). Due ricezioni imprecise di Gardini riportano sotto le ospiti (7-9), con time-out chiesto da Pistola. 

Gradini risponde subito alla grandissima con due ace in fila (12-7), Giovannini entra a rinforzare la seconda linea. Due malintesi riportano a -2 le ospiti, il muro di Hancock su Degradi riapre il set (12-11). Pareggia Lee a 12, sorpassa Hancock a muro (12-13, break di 6-0, 5 punti in fila su servizio di Lohuis) e Pistola ferma nuovamente il gioco. Pareggia Degradi, Smarzek allunga a +2, Hancock firma l’ace del 16-13 e Smarzek il 17-13 (parziale di 10-1). Entra Kosheleva per Degradi, chiude il break ospite Aleksic. Manfredini manda out, uno scambio pazzesco con muro finale di Mingardi e l’attacco successivo dell’opposto biancoverde pareggiano a 17. Entra Cagnini per Lee, Mingardi è scatenata e sorpassa 19-18. Si va punto a punto, torna Obossa per Smarzek. Due punti in fila di Giovannini strappano il 22-20, un’infrazione a rete delle ospiti vale il 23-20. Perinelli affonda in rete la battuta (24-21), chiude Kosheleva 25-22. 

Il terzo set inizia nuovamente punto a punto, Mancini firma il primo mini-break (7-5) ma Casalmaggiore reagisce subito. Gardini (rientrata per Kosheleva) firma con un diagonale strettissimo l’11-10, subito dopo Mingardi punisce una ricezione lunga guadagnando un  nuovo +2 (time-out per Casalmaggiore). Due attacchi out dell’opposto delle tigri tengono in partita le ospiti, ma è sempre Camilla a rifarsi per il 15-14. Perinelli non si arrende, ma è nuovamente Mingardi a rispondere. La stessa Perinelli manda out al termine di uno scambio interminabile (19-17), Musso chiama time-out, un ace di Mingardi che danza sul nastro sigla il 21-18. Lohuis stavolta mura Mingardi e Casalmaggiore torna a -1 (20-21, Pistola chiama time-out). Gardini sigla il 22-20, un muro di Degradi sull’attacco di seconda di Hancock dà il 23-20 alla Megabox. Degradi non riesce a a chiudere il contrattacco successivo e Lee risponde. Time-out per Pistola con le sue ragazze avanti 23-21, Lohuis sbaglia il servizio, va out Smarzek: è 25-21. 

Così alla fine della partita la Mvp Laura Dijkema: “Stiamo crescendo, migliora il feeling tra noi e ovviamente il gioco e i risultati, passo dopo passo, cominciano ad arrivare. La partita di questa sera comunque è stata molto dura, il risultato di 3-0 non racconta bene quanto è stato difficile portare a casa questa vittoria. Il gruppo sta trovando equilibrio, sono molto contenta”. 

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA-TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE 3-0 (25-15, 25-22, 25-21)  

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Mancini 2, Dijkema, Degradi 9, Aleksic 14, Mingardi 15, Gardini 11;  Panetoni (L), Giovannini 2, Kosheleva 1. Non entrate: Grosse Scharmann, Provaroni,  Kobzar, Carciani (L). All. Pistola.  

TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE: Lee 11, Manfredini 3, Smarzek 6, Perinelli 8, Lohuis 9, Hancock 8; De Bortoli (L), Obossa 1, Cagnin, Colombo. Non entrate: Edwards,  Avenia, Faraone. All. Musso. 

ARBITRI: Brancati e Piana. 

NOTE – Spettatori: 685. Durata set: 25′, 28′, 29′. Tot: 92′.