SERIE A2/M: LA YUASA BATTERY, RICEVE AVERSA PER IL BOXING DAY

Posted by

Grottazzolina – Dopo la splendida serata di festeggiamenti ed auguri trascorsa martedì 19 in quel di Villa Serita, che ha visto la partecipazione record di oltre 300 unità tra tifosi, atleti, tecnici, collaboratori, autorità e ospiti speciali, per la Yuasa Battery è di nuovo tempo di respirare l’odore del taraflex amico.

Ospite al PalaGrotta, per il boxing day di martedì 26 dicembre alle ore 18, sarà infatti la WOW Green House Aversa, formazione che al momento staziona al nono posto di una classifica che vede però ben sei teams racchiuse in un fazzoletto di soli due punti, dai 16 dei ragazzi del presidente Di Meo fino ai 18 di Brescia, attualmente sesta.

Quasi il doppio, invece, i punti della squadra di casa, attualmente prima nel ranking con cinque segnature di distacco su Prata e sette su Cuneo, prossimo avversario nel big match che si giocherà in Piemonte nell’antivigilia di fine anno.

Come Pineto ha mirabilmente insegnato, tuttavia, la classifica può essere pericolosa se presa come unico aspetto sulla base del quale valutare il peso di un avversario, soprattutto quando, come già rimarcato, sono tante le formazioni raccolte in un ristrettissimo novero di punti. Segno di grande equilibrio, ma anche di un livello tecnico mediamente molto elevato, tanto da poter annoverare ben più spesso del previsto risultati anche eclatanti e scarsamente pronisticabili. Tipo Ortona, ex fanalino di coda, che va a vincere col massimo scarto a Reggio Emilia; o tipo Santa Croce, che in casa ha regalato il primo scivolone (seppur al quinto set) proprio alla Yuasa Battery.

In questo discorso non fa certo eccezione Aversa, che ha costruito la porzione principale del proprio bottino tra le mura amiche e che, rimanendo alle ultime due giornate, è stata capace di regolare (in altrettanti tie break) formazioni blasonate quali Siena e Brescia.

Affidata alle mani esperte di coach Sandro Passaro (ex Tuscania), la Wow Green House è squadra esperta nel sestetto di partenza, infarcito di tanti atleti con trascorsi modenesi, a partire dalla diagonale principale composta da Pinelli e Argenta, per proseguire con il centrale Marra e con la vera stella del roster campano, ovvero il libero Salvatore “Totò” Rossini, campione d’Italia nel 2016 e miglior libero nell’edizione 2014 della World League. Il cosentino Presta a completare la batteria dei centri, mentre è completamente straniera la coppia delle bande costituita dal brasiliano Canuto (a Castellana Grotte dal 2016 al 2018) e dal bulgaro Lyutskanov, tra i pochi superstiti dell’ultima deludente stagione dei campani in A3 prima del salto di categoria, che per Aversa è avvenuta tramite l’acquisizione dei diritti da Bergamo.

Per lo più giovani di belle speranze tra le seconde linee, con le eccezioni dettate dal regista altoatesino Spagnuolo De Vito e dal centrale Agrusti.

Nessun ex di turno tra le due formazioni, mentre una curiosità statistica viene dalla designazione arbitrale, che vedrà primo arbitro il salernitano Enrico Autuori, nuovamente primo fischietto dopo un anno esatto avendo arbitrato anche il boxing day 2022 che vide Grottazzolina ospite a Castellana Grotte. Il materano Marco Colucci a coadiuvarlo, dopo aver tenuto la titolarità dell’arbitraggio lo scorso 19 novembre contro Brescia.
A Grottazzolina, complice il giorno festivo e l’atmosfera natalizia, è atteso il pubblico delle grandi occasioni, per provare a trascinare i ragazzi nell’ennesima impresa e salutare comunque, per l’ultima partita interna del 2023, un gruppo di ragazzi straordinari che, anche nella peggiore delle ipotesi, chiuderà il girone di andata col primato in classifica.