SERIE A2/F: Yuasa Battery, big match a Cuneo per chiudere il 2023

Posted by

Grottazzolina – Il 79° campionato di Serie A2 maschile di volley è arrivato al giro di boa e, curioso scherzo del calendario, la prima gara del girone di ritorno sarà disputata nell’immediato ridosso di fine anno, ossia il 30 dicembre.

Impegno oltremodo complicato per la Yuasa Battery, che dovrà viaggiare per quasi 700 km alla volta di Cuneo, trasferta più lunga della stagione ed al cospetto di una delle formazioni sicuramente più forti del momento e dell’intera categoria.

Reduce da sei vittorie consecutive, la formazione affidata a coach Battocchio vanta elementi di grande esperienza anche e soprattutto in categoria superiore, in particolare per quel che concerne l’eptetto base: l’eterno Sottile in regia, la bandiera Botto, l’ex Lube Gottardo, il greco Andreopoulos, i due centrali Codarin e Volpato (ex Padova, di cui è stato anche capitano), il libero Staforini. Con la sfida nella sfida costituita dal confronto tra opposti danesi, entrambi protagonisti nella propria nazionale, ovvero Rasmus Breuning Nielsen e Mads Jensen, gigante di 211 centimetri che il presidente cuneese Costamagna è andato a prelevare in Superlega dal Verona di Stoytchev.

Il tutto, in un palasport importante (ben 4900 unità di capienza), che ha vissuto pagine e pagine di storia gloriosa del volley nazionale e che, ormai dal 2018, ospita la nuova, strutturata ed ambiziosa società cuneese, partita in questa stagione con il chiaro intento di tentare il ritorno nella massima serie nazionale.

Ad affrontarla ci sarà una Yuasa Battery Grottazzolina protagonista sin qui indiscussa di questo primo atto di torneo, capolista solitaria della graduatoria con 34 punti ottenuti nelle 13 gare sin qui disputate, frutto di dodici vittorie a fronte di una sola sconfitta, e comunque sempre a punti in tutte le circostanze in cui è scesa in campo. Segno di una squadra solida, ben costruita ed attrezzata per stare lassù, come del resto testimoniano i 7 punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici, ovvero Prata e, per l’appunto, Cuneo.

Sarà dunque il big match di giornata ad inaugurare il girone di ritorno di un torneo in cui, forse, nessuna delle avversarie si aspettava un ruolino di marcia così positivo da parte grottese, pur ascrivendola tra le formazioni più attrezzate per veleggiare nelle posizioni nobili. Testimone ne è il fatto che diversi club sono già reintervenuti sul mercato per provare a migliorare i propri organici all’interno di un campionato che realmente sta sorprendendo per l’elevato livello tecnico messo sin qui in mostra da tutte le pretendenti. Ecco allora gli arrivi di Preti a Reggio Emilia, di Galliani a Cantù e del libero Pesaresi a Brescia, tanto per citare gli ultimi e più eclatanti movimenti di mercato.

“Sarà una trasferta molto impegnativa non solo per il viaggio – ci racconta Andrea Marchisio, cuneese di nascita, cresciuto pallavolisticamente nella storica società che dal 1989 al 2013 ha scritto pagine importantissime del volley italiano – loro sono in uno stato di forma molto buono, non sono assolutamente la squadra che abbiamo incontrato all’andata, hanno messo a posto diverse cose che in quella partita sono state fondamentali per noi per vincere. Sarà dura. Per me sarà un ritorno a casa, è un palas che mi sta molto a cuore e per me sarà una partita speciale, avrò modo anche di vedere i miei parenti che non vedo da tempo e farlo a ridosso del Capodanno sarà l’occasione ideale per scambiarci gli auguri.”

Nettamente a favore grottese i cinque precedenti tra le due formazioni, con Cuneo che ha avuto la meglio in una sola occasione (lo scorso marzo, col massimo scarto).

Incontro affidato all’arbitro romano Serena Salvati, il cui ultimo precedente con Grottazzolina è recentissimo e risale allo scorso 7 dicembre a Siena. Ad affiancarla sarà il trentino Anthony Giglio, dirigente di banca.La gara, al solito, potrà essere seguita in diretta gratuita (previa registrazione) sul canale tematico VBTV di Volleyball World.