SERIE A2/M: YUASA BATTERY, REGGIO EMILIA PER APRIRE IL 2024

Posted by


Coach Ortenzi: “Ci attende una gara molto complicata”

Grottazzolina – La Yuasa Battery torna da Cuneo con un solo punto, ma anche con un bel carico di consapevolezze, perché perdere di misura nella trasferta più lunga dell’anno, al cospetto di un super roster, in un palazzetto enorme con 1800 tifosi “contro” e dopo essere stati sotto 2-0 è una grande prova di carattere. 

Ora è però il momento di voltare pagina, anno nuovo vita nuova, si usa dire. E per inaugurare il 2024 il calendario propone un avversario davvero ostico, ovvero quella Conad Reggio Emilia che all’andata fu la prima compagine a rubare punti a Grottazzolina, una delle pochissime a riuscirci ad onor del vero.

Quella che attende la compagine di coach Ortenzi domenica 7 gennaio alle ore 18 è dunque una gara complicata, l’ennesima di un campionato in cui davvero non esistono partite dall’esito scontato.

Reggio sta attraversando un momento difficile, è reduce da cinque sconfitte consecutive, le ultime due delle quali giocate senza il proprio terminale offensivo principale, ovvero l’opposto tedesco Marks, ex Fano ed Ortona, quarto nella classifica dei bomber con quasi 300 punti personali sin qui messi a referto. In settimana il patron del club emiliano, Azzio Santini, ha confermato piena fiducia a coach Fanuli, conscio che con il pieno recupero del bomber tedesco e l’inserimento a pieno regime del neo arrivato Preti (martello di oltre due metri con più di 300 presenze in Serie A, ex Cantù) la Conad potrà risalire sicuramente la china ed ambire ad un posto playoff. 

Reggio è una squadra che all’andata ci ha fatto soffrire tantissimo – spiega Ortenzi – noi in quell’occasione andammo un po’ sulle montagne russe con una prestazione altalenante. Ci teniamo a fare una partita diversa rispetto all’andata, provando ad imporre di più il nostro ritmo. Nelle ultime due gare hanno giocato senza opposto titolare ma il sostituto (Suraci ndr) ha fatto molto bene, in più si sono rafforzati con Preti che è molto esperto per la categoria. Dovremo essere bravi a concentrarci sul nostro gioco, fare un bel lavoro al servizio e tenerli lontani da rete, e dovremo essere bravi a contenere le loro risorse più importanti, a prescindere che giochi Marks o meno. Sarà una gara molto molto complicata.”

Il tedesco, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbe essere della partita, aspetto senz’altro da tenere in debito conto ma che non deve intimorire oltremodo la capolista. Il primato in classifica, i cinque punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice ed il carattere mostrato a Cuneo fanno infatti della Yuasa Battery ancora una volta la squadra da battere.

Reggio è squadra esperta, che ai marpioni di categoria come Mariano, Bonola, Sesto, Pochini, Gasparini e Preti ha affiancato i registi Sperotto (ex Trento) e Catellani, i giovani centrali Volpe e Caciagli, il libero Torchia, le bande Guerrini e Maiocchi (perseguitato però in questa stagione dagli infortuni). Oltre ai due bombardieri opposti, ovvero il già citato Marks e Suraci, impiegato anche in banda alla bisogna.

Due gli ex, entrambi di sponda grottese, ovvero Manuele Marchiani (a Reggio nel 2015/16) ed Andrea Mattei (in Emilia dal 2019 al 2021). In netto favore Yuasa Battery i sette precedenti fra le due formazioni, con un solo successo sin qui ottenuto dalla Conad.

La gara è affidata al duo arbitrale composto dall’ingegnere lametino Antonio Gaetano, coadiuvato dall’esperto Antonio De Simeis, salentino, lo scorso ottobre diresse la Yuasa Battery nella trasferta di Ortona.
A Grottazzolina è atteso ancora una volta il pubblico delle grandi occasioni, per aiutare i ragazzi nel tentativo di inaugurare il 2024 con una vittoria.