SERIE A2/M: Yuasa Battery a Porto Viro. Coach Ortenzi: “Sarà Tosta”

Posted by

Grottazzolina – Dopo il doppio impegno interno che ha portato in dote altrettante vittorie contro Reggio Emilia ed Ortona, per la Yuasa Battery Grottazzolina è di nuovo tempo di tornare a viaggiare, ancora una volta in direzione nord, per colmare i 300 km che la separano da Porto Viro.

Ad attenderla, domenica 21 gennaio nell’anticipo delle ore 16, ci sarà la Delta Group, avversario tosto alla ricerca di punti dopo la sconfitta maturata nell’ultimo turno a Brescia. Settima in classifica con 23 punti all’attivo, la formazione veneta vuole confermarsi tra le prime otto formazioni che andranno a giocarsi l’extraseason ai playoff, e potrà contare tra le mura amiche sull’apporto di un pubblico notoriamente caldo e rumoroso.

Coach Morato, dopo l’avvicendamento del suo assistant Mattioli (trasferitosi in A3 a Salsomaggiore come primo allenatore) con Zambonin, può contare su una formazione dai nomi importanti, a partire dal palleggiatore e capitano Garnica, giunto alla soglia dei 44 anni senza alcuna intenzione di cedere il passo. Tanti gli elementi di spicco esperti della categoria, quali Zamagni, Tiozzo, Barone, Bellei, Sperandio, Morgese e Sette. Corposa inoltre la nidiata di giovani provenienti dallo stesso fiorente serbatoio da cui anche lo stesso coach si è fatto le ossa, ovvero i Diavoli Rosa di Brugherio: Barotto (opposto classe 2005 per 212 centimetri d’altezza!), ma anche Chiloiro (schiacciatore classe 2004) ed Eccher (centrale classe 2003).
Senza dimenticare i due stranieri in organico, ovvero il greco Charalampidis ed il brasiliano Pedro Henrique, entrambi laterali. E due fedelissimi di Porto Viro, come il secondo palleggiatore Zorzi (alla quarta stagione in nero-fucsia) ed il libero Lamprecht, che in Delta Group milita addirittura da oltre un decennio, protagonista di tutta la trafila dalla Serie D alla A2.

Affrontiamo una squadra – rivela coach Ortenzi – che nelle ultime due giornate ha dovuto rinunciare al suo opposto titolare impegnato in nazionale juniores (Barotto, domenica regolarmente a disposizione – ndr). Si tratta di un organico con grandi giocatori, è un campo difficile dove non si gioca benissimo; dovremo essere bravi ad imprimere subito un buon livello al servizio, per cercare di tenerli lontani da rete e non permettere al loro palleggiatore di giocare veloce, perché in tal caso la gara potrebbe farsi complicata. Dovremo essere bravi a costruirci situazioni da cui ricavare break di vantaggio, e pronti ad affrontare una squadra altalenante che però in casa si è sempre fatta valere. Sarà una partita tosta.”

A fargli eco ci pensa Marchisio, libero della formazione grottese: “Domenica andremo in un campo difficile, con un pubblico molto caldo. Loro stanno facendo un buon campionato, come sempre dovremo pensare a noi. Se esprimiamo il livello di gioco che sappiamo di poter esprimere possiamo vincere contro chiunque; se invece non saremo aggressivi ci metteranno sotto, e in quel caso dovremo comunque stare lì pronti ad approfittare delle occasioni che dovessero capitarci. Sarà una bella partita, di quelle che piace giocare.”

Non ci sono ex nelle due formazioni, mentre la vittoria da parte della Yuasa Battery nella gara di andata ha fatto pendere in favore dei marchigiani il computo dei tre precedenti tra le due formazioni.

L’incontro sarà affidato al duo arbitrale composto dal torinese Giuliano Venturi, coadiuvato dalla catanzarese (piemontese di adozione) Rachele Pristerà. Per entrambi sarà il primo incrocio con la Yuasa Battery bella stagione in corso.