SERIE A2/M: La Yuasa Battery torna a ruggire: battuta Castellana Grotte 3-0

Posted by

I ragazzi allenati da Massimiliano Ortenzi e Mattia Minnoni dimenticano la sconfitta di Porto Viro e tornano a ruggire nel proprio fortino travolgendo la Bcc Tecbus Castellana Grotte con un secco 3-0.

La battuta d’arresto di Porto Viro è già finita nel dimenticatoio: la Yuasa Battery Grottazzolinatorna a ruggire e lo fa battendo con un secco 3-0 la Bcc Tecbus Castellana Grotte in una partita che ha visto i ragazzi guidati da Massimiliano Ortenzi e Mattia Minnoni dominare in tutti i fondamentali: 64% in attacco, 67% di ricezione positiva, 10 muri e 10 ace sono i numeri di una vittoria tanto meritata quanto fortemente voluta che rilancia la formazione grottese sempre più in testa alla classifica di questa Serie A2 Credem Banca.

LE FORMAZIONI – Coach Simone Cruciani sale al PalaGrotta schierando in avvio Alessandro Fanizza al palleggio, Willian Alejandro Bermudez in diagonale, Stylianos Tzioumakas e Nicola Cianciotta in banda, Cosimo Balestra e Victorio Ceban al centro, Leonardo Battista e Federico Guadagnini ad alternarsi nel ruolo di libero; dall’altra parte della rete coach Massimiliano Ortenzi, che ha in panchina come schiacciatore Roberto Romiti e come secondo libero il giovanissimo (classe 2007) Diego Foresi, risponde con Manuele Marchiani in cabina di regia, Rasmus Breuning Nielsen opposto, Michele Fedrizzi e Claudio Cattaneo schiacciatori ricevitori, Andrea Mattei ed Andrea Canella centrali con Andrea Marchisio a comandare le operazioni di seconda linea.

LA CRONACA –  Dopo un minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa di Gigi Riva inizia il match con il primo punto siglato da Canella che alza il muro per firmare l’1-0 in favore della Yuasa Battery; la pipe di Tzioumakas porta avanti la Bcc Tecbus (3-4) ma Battista giudica male la battuta di Cattaneo sbagliando la ricezione regalando così ai padroni di casa il 5-4. Il block di Bermudez ristabilisce la parità a quota 7 ma ci pensa l’ace di Fedrizzi a ristabilire le gerarchie con l’11-8 che costringe coach Cruciani a chiamare il timeout; alla ripresa del gioco dilaga la Yuasa Battery che allunga prepotentemente sul 14-9 grazie ai punti di Canella e Breuning ma Castellana Grotte non demorde ed accorcia immediatamente le distanze trovando il -3 (14-11) prima però di un monster block di Fedrizzi che rimanda nuovamente a debita distanza la squadra pugliese (17-12). L’ace del neo entrato Rampazzo riaccende le speranze della Bcc Tecbus (17-14), l’errore di Breuning fa suonare un campanello d’allarme in casa Grottazzolina con coach Ortenzi che decide di parlarci su insieme ai suoi ragazzi ma al rientro sul terreno di gioco la Yuasa Battery torna ad esprimere il proprio potenziale con le giocate di Breuning e Fedrizzi, supportate dall’ace di Marchiani, che fanno esplodere il PalaGrotta per il 22-16; il danese volante trova il punto del 23-17, il muro diCattaneo regala ai suoi tanti setpoint (24-18) mentre è l’errore al servizio di Bermudez a decretare la fine del parziale di apertura con il punteggio di 25-19.

Al cambio di campo una gran bella giocata di Cattaneo dà il primo break di vantaggio alla Yuasa Battery (5-3) che poi manda al servizio Breuning il quale tira uno dei suoi colpi micidiali per il 6-3 in favore dei padroni di casa; Mattei alza la saracinesca (8-4), l’ace di Ceban dimezza il gap (8-6) ma Grotta non intende farsi avvicinare e così allunga trovando un altro minibreak che vale l’11-7. Il termometro di una squadra si vede dalla sua aggressività in difesa: beh, le continue difese di Marchisio mandano in crisi l’attacco dei pugliesi che con Bermudez provano a trovare un angolo impossibile ma il suo attacco out regala a Grottazzolina il 13-9; è buona invece la schiacciata di Cianciotta e così la Bcc Tecbus si riavvicina a -2 (15-13) ma è ancora la pipe della stessa banda ospite ad accorciare ulteriormente le distanze firmando per Castellana Grotte il punto del 18-17. Girandola di cambi per la Yuasa Battery che manda prima al servizio Vecchi e poi a muro Mitkov: il muro di Mattei manda sul +3 Grottazzolina (21-18), l’attacco di Breuning si insacca tra le mani dei pugliesi (22-18), ancora Mattei ferma prima Cianciotta e poi Bermudez per il 24-19 mentre è l’attacco di Fedrizzi a chiudere la seconda frazione sul punteggio di 25-20.

Il terzo periodo si apre con l’ace di Fedrizzi (2-0) ma Cianciotta ristabilisce immediatamente la parità a quota 3; l’ennesimo muro vincente di Mattei, vittima di turno questa volta è Balestra, regala alla Yuasa Battery il 6-4, nello stesso fondamentale Breuning firma il 9-6 ma dall’altra parte della rete è Cianciotta a rendere pan per focaccia e a riportare sul -1 i suoi compagni (9-8). Tre grandissime difese consecutive dei ragazzi della Yuasa Battery valgono la possibilità di esplodere tutte le proprie possibilità offensive e così Breuning, dopo un bel tuffo, timbra il punto del 14-11 ed esalta poi Mattei al servizio il quale trova l’angolino per il 16-12 che costringe coach Cruciani a chiamare timeout; il punto dai nove metri di Bermudez riaccende le speranze dei pugliesi (16-14) ma i due consecutivi di Fedrizzi spezzano definitivamente i sogni di Castellana Grotte con i padroni di casa che volano così sul 20-15. Siamo ormai ai titoli di coda: Breuning da posto due sigla il 22-17, il danese poi si porta al servizio per tirare altre due staffilate che valgono il 24-17 mentre è l’errore al servizio di Cianciotta (25-19) a far gioire il pubblico del PalaGrotta che può tornare a festeggiare una nuova vittoria dei propri beniamini.

Torna a vince la Yuasa Battery e lo fa nel fortino del PalaGrotta che sta diventando sempre più inespugnabile; i marchigiani approfittano del passo falso di Cuneo, sconfitta al tiebreak a Pineto, per tornare ad allungare in classifica: Grottazzolina, infatti, porta ora a 5 le lunghezze di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, Siena, a 6 quelle su Cuneo ed a 7 quelle sulla Tinet Prata di Pordenone. Nel prossimo turno i ragazzi guidati da Massimiliano Ortenzi e Mattia Minnoni saliranno in pullman e viaggeranno fino al Friuli per affrontare, nell’anticipo della sesta giornata, proprio la Tinet con fischio di inizio fissato per Sabato 3 Febbraio alle ore 20:30.


IL TABELLINO: YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA – BCC TECBUS CASTELLANA GROTTE 3-0

YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA: Cubito ne, Vecchi, Lusetti ne, Canella 7, Mattei 9, Breuning 23, Ferraguti  ne, Mitkov, Romiti R. ne, Fedrizzi 13, Marchiani 1, Foresi (L2) ne, Marchisio (L1) 56% (56% perf.), Cattaneo 5. All. Ortenzi All2. Minnoni

BCC TECBUS CASTELLANA GROTTE: Compagnoni ne, Tzioumakas 4, Bermudez 12, Ciccolella 2, Pol 2, Menchetti ne, Balestra 2, Rampazzo 1, Fanizza, Guadagnini (L2), Cianciotta 12, Battista (L1) 21% (16% perf.), Iervolino ne, Ceban 6. All. Cruciani All2. Barbone

PARZIALI: 25 – 19 (22′); 25 – 20  (23′); 25 – 19  (22′);

ARBITRI: Cecconato Luca – Jacobacci Sergio

NOTE: Grottazzolina 13 errori in battuta, 10 ace, 10 muri vincenti, 67% in ricezione (39% perf), 64% in attacco. Castellana Grotte: 13 errori in battuta, 3 ace, 3 muri vincenti, 49% in ricezione (25% perf), 53% in attacco. 
Spettatori 812Articolo: Paolo Branchesi
Foto: Fabio Verducci