SERIE A2/M: La Yuasa Battery non teme la febbre del sabato sera

Posted by

Nell’ultima gara giocata in anticipo serale arrivò la sconfitta a Cuneo, ma il trend “storico” rimane ampiamente positivo.

GROTTAZZOLINA – “Un sabato qualunque, un sabato italiano”. Così recita un vecchio brano di Sergio Caputo. E quello che attende la Yuasa Battery Grottazzolina sabato prossimo, 3 febbraio, nell’anticipo serale delle 20:30 in quel di Pordenone, malgrado il peso specifico importante del match, è ancora ascrivibile alla categoria dei “sabati qualunque”; sono ancora troppo distanti, infatti, le partite che contano. Eppure il match, l’ennesimo degli ultimi anni contro Prata, è uno scontro di alta classifica. Era già capitato più volte in A3, quando due stagioni orsono le due compagini si divisero, di fatto, tutto ciò che si poteva vincere: ai friulani la Coppa Italia, a Grottazzolina la Supercoppa, e per entrambe arrivò la promozione. Ora arriva un altro scontro ad alta quota, stavolta però nella categoria cadetta: da un lato i padroni di casa, quarti in graduatoria con 37 punti; dall’altro la Yuasa Battery, battistrada del torneo con sette lunghezze in più nel motore.

E il PalaCrisafulli a fare da teatro alla contesa, con Pordenone che ha risposto sempre presente e con numeri importanti alla chiamata del Prata, forzosamente costretto a trasferirsi nel capoluogo di provincia per l’obbligo dei 1000 posti a sedere imposto dal regolamento di Lega.

L’ennesimo incontro-scontro tra due realtà in grande crescita nel panorama pallavolistico nazionale, con un trend che le ha viste per ben tre volte sfidarsi di sabato sera nelle ultime tre stagioni regolari: a Grottazzolina, lo scorso 11 novembre, il risultato arrise ai locali (3-1); un anno prima, invece, il 12 novembre 2022, furono i “passerotti” di Boninfante ad esultare a casa loro al quinto set, mentre il 26 marzo 2022, in A3, sempre di sabato fu l’allora Videx a prendersi la posta piena per 1-3.

In generale, dato curioso per gli amanti delle statistiche, giocare l’anticipo serale di sabato porta bene alla compagine grottese. Su 10 incontri disputati nelle ultime tre stagioni, infatti, sono solo tre le sconfitte a referto, a fronte di ben sette affermazioni, molte delle quali lontane dalle mura amiche. Oltre alla vittoria interna di Prata nel novembre 2022 già citata, infatti, la sconfitta più fresca è arrivata il 30 dicembre scorso a Cuneo (sempre al quinto set), mentre quella forse più pesante è stata la sbandata interna presa il 28 gennaio 2023 in casa contro Motta di Livenza, fanalino di coda della passata stagione di A2. Stagione, quella 2022-23, in cui arrivarono però anche altri due sabati vincenti: il 29 ottobre 2022 proprio a Motta (0-3) ed il 25 febbraio 2023 a Bergamo, quando i ragazzi di Ortenzi si imposero con un rocambolesco 2-3.

Nessuna sconfitta nei match del saturday night disputati nell’ultima stagione in A3, ovvero il 13 novembre 2021 in casa contro Brugherio (3-0), il 18 dicembre successivo a Savigliano (1-3) ed il 26 marzo 2022 sempre a Prata (1-3).

L’ultima vittoria esterna di sabato sera è arrivata invece lo scorso 25 novembre, in quel di Cantù, dove Breuning e compagni furono bravi a reagire al ritorno dei ragazzi di Denora e ad imporsi al quinto set.

Quello che attende sabato sera la Yuasa Battery in quel di Pordenone sarà dunque l’ennesimo capitolo di una storia lunga ed emozionante, la prima assoluta al PalaCrisafulli. Terpin e compagni proveranno sicuramente a regalarsi un’emozione al cospetto della prima della classe, ma Grottazzolina non ha paura della febbre del sabato sera.