SERIE A1/F: L’ANALISI DI PISTOLA: “BENE COSÌ, NON ERA UNA PARTITA FACILE”

Posted by

La Megabox Ondulati del Savio torna alla vittoria sbarazzandosi in tre set e nemmeno un’ora e un quarto di gioco di una comunque tenace Uyba Busto Arsizio. La squadra di Pistola ha approfittato della propria maggiore esperienza e fatto valere un cinismo determinante nei finali di set, riportandosi al sesto posto in classifica, in attesa del risultato della Wash4Green Pinerolo, oggi in trasferta sul difficile campo di Chieri. Firenze ha perso la seconda trasferta in fila con una Vbc Casalmaggiore in forte crescita ed ora ottava, con Roma che potrebbe sorpassarla se oggi espugnasse Bergamo. La lotta per i play-off è sempre più calda.

Andrea Pistola spiega: “Non è stata una vittoria facile, Busto sta facendo un buon campionato e non aveva niente da perdere. Sono una squadra composta da tante ragazze giovani che giocano con tanto entusiasmo, e quindi ce la siamo dovuta meritare. Abbiamo avuto momenti in cui siamo calati un pochino a livello di aggressività, ma nei finali di set, soprattutto nel secondo e nel terzo, abbiamo fatto la differenza sia a livello tecnico-tattico che come atteggiamento. Molto bene così, erano tre punti fondamentali che ci permettono di staccare Firenze. La classifica è positiva, abbiamo quattro punti in più del girone di andata. Del resto devo dire che, a parte la partita con Chieri dove loro hanno giocato molto bene e noi non siamo stati all’altezza di reagire, la squadra sta giocando discretamente da un paio di mesi”.

Una sintesi della partita con la Uyba Busto Arsizio sarà trasmessa martedì 6 febbraio alle 22 su Tvrs (canale 13 del Digitale terrestre). Nel prossimo incontro, sabato 10 febbraio, la Megabox ospiterà la Savino Del Bene Scandicci alle 18 al PalaMegabox. Dalle 17 si terrà il Tigers Day, una giornata di festeggiamento per la squadra biancoverde, organizzata assieme all’Ente Carnevalesca. L’evento sarà presentato martedì 6 febbraio alle 11 nella sede della Fabbrica del Carnevale (Viale Piceno 143, Fano).

Vallefoglia, 4 febbraio 2024.

Giacomo Mariotti