SERIE C/M: La Axore Macerata si aggiudica la battaglia di Belvedere Ostrense

Posted by

Sabato i giovani biancorossi si sono aggiudicati la gara di andata nel primo turno di Play-Off di Serie C, al termine di una sfida combattuta e rimasta aperta fino al tie-break. È stata una battaglia, con due set decisi dopo una lunga serie ai vantaggi: la Axore è andata avanti ma è stata poi raggiunta e sorpassata da Belvedere Ostrense; i ragazzi di coach Cacchiarelli però sono stati bravi a restare sempre concentrati e dal quarto set hanno ripreso la partita e conquistato meritatamente la vittoria.

La Axore Macerata ha approcciato bene la gara contro un avversario che ha giocato subito a ritmi molti alti, soprattutto in cambio-palla. I biancorossi sono riusciti a spuntarla ai vantaggi 32-34, anche grazie a degli ottimi ingressi in battuta. La sfida è proseguita combattuta nel secondo set, con le squadre sempre vicine fino al finale, quando Belvedere Ostrense è riuscita a scappare 25-20. Le squadre hanno giocato punto a punto anche nel terzo set: i biancorossi hanno provato la fuga ma gli avversari sono stati bravi a impedirlo e di nuovo sono arrivati i vantaggi; stavolta hanno avuto la meglio i padroni di casa 29-27. È ripartita avanti Belvedere Ostrense nel quarto set, crescendo nel proprio gioco, tuttavia la Axore ha stretto i denti, i ragazzi hanno travato la forza di non mollare: i cambi e alcune scelte tattiche si sono rivelate fondamentali e con un break finale i biancorossi hanno strappato il set 22-25. Al tie-break la gara è tornata tiratissima: Macerata è stata sempre avanti e con uno scatto negli ultimo punti si è portata sul 11-14, per poi chiudere l’incontro con il 13-15 finale.

È stata una partita emozionante e una prova convincente dei ragazzi, “La squadra ha dimostrato la capacità di rimanere sempre in partita anche nei momenti più difficili”, commenta coach Cacchiarelli, “Si è visto anche quando prima dell’inizio del quarto set c’è stato un blackout al palazzetto e la partita si è dovuta fermare per 20-25 minuti; sono situazioni complicate ma la squadra mi ha stupito per la capacità di restare concentrata. Questo è ciò che serve per portare a casa gare come questa, contro un avversario sempre difficile da affrontare in trasferta. Sono molto soddisfatto perché la maggior parte dei ragazzi sono alla loro prima esperienza nei Play-Off, quello che hanno messo in campo vale più del semplice risultato: questo l’aspetto che mi fa più piacere, vedere i ragazzi che lottano così, capaci di rimanere concentrati e attenti, di accettare le cose buone che sicuramente gli avversari hanno fatto, ma pronti sempre a rispondere con quelli che sono i nostri punti di forza”. Ora avete un vantaggio importante in vista della gara di ritorno, “Siamo a metà strada. Però come dico spesso ai ragazzi, non è vero che le sconfitte insegnano chissà che, sono le vittorie che insegnano quel che serve per vincere e mi auguro che il gruppo, con lo sforzo che ha fatto, abbia imparato quel che serve per vincere le partite dei Play-Off. La squadra ha saputo soffrire, anche fisicamente, ma ha lottato su ogni pallone, questo è l’atteggiamento giusto”