BERTUCCIOLI IMMENSA CONTRO SAN BENEDETTO NELLA FINALISSIMA PLAY OFF E PROMOSSA IN SERIE B. CHAPEAUX!!!

Posted by

Bertuccioli Real Bottega vs Farmacia Amadio Rsv 3-2

Parziali: 25-17/ 16-25/ 25-17/ 23-25/ 15-12

Si chiude il campionato maschile 2023-’24 con la finalissima dei play off. Promossi i ragazzi di Bottega in serie B, e scritta un’ulteriore pagina importante del libro di oltre 55 gloriosi anni della Polisportiva botteghina.

La finalissima in casa dei ragazzi di coach Marco Romani, si è giocata sabato 25 Maggio 2024 al termine di una stagione davvero lunga e faticosa, ma piena di soddisfazioni e di obiettivi centrati per la compagine in maglia verde, che contro il “nemico” di sempre di San Benedetto, questa volta ha visto trionfare la voglia matta di alzare le mani al cielo e di festeggiare davanti ad un pubblico stupendo, chiassosissimo e maledettamente trascinante, la promozione in serie B, dopo che nella finale di Coppa Marche erano stati i ragazzi della Farmacia Amadio a gioire per il risultato finale. 

La Bertuccioli è riuscita ad agguantare questa sudatissima promozione dopo che gli era sfuggita durante il campionato, passando per i vari ostacoli dei play off promozione e ha vinto una gara tiratissima ma che li ha sempre visti precedere nei set un passo avanti a San Benedetto e forse, la promozione poteva arrivare anche nel quarto set, dove invece gli ospiti sono stati bravi con un colpo di reni a portare a proprio favore l’inerzia del parziale e a trascinare Bottega al tie-break.

Quinto set però che ha quasi sempre visto i ragazzi di casa avanti anche di corto muso agli ospiti, che poi sono crollati davanti ad una smisurata voglia di vincere dei nostri ragazzi.

Si conclude cosi una intensa ma meravigliosa stagione, dove il gruppo squadra in primis è stato il protagonista, e che prima nelle partite si è sempre contraddistinto allenandosi come veri professionisti negli allenamenti, per poi scendere in campo a ricevere i giusti applausi, allo staff allenatori con a capo una vecchia volpe del campionato quale Marco Romani che ancora una volta ha dimostrato tutto il suo valore, ricompattando i cocci di una squadra forte, ma che usciva con le ossa rotte dalla finale di Coppa e conducendola sapientemente alla promozione, assieme al suo secondo allenatore Alice Bellazecca. Al Direttore Sportivo Andrea Signoretti, capace in estate di costruire questa bellissima Ferrari per poi seguirla tutta la stagione con il megafono in mano dalle tribune, al preziosissimo Dirigente con la D maiuscola Franco Marinelli, che oltre le dirette streaming in casa e fuori, e alla logistica della trasferte e tanto altro ha sempre vegliato su questi ragazzi. Poi ci sarebbero tantissime altre persone da ringraziare, persone e giocatori che per brevi tratti hanno risposto presente quando c’era da dare una mano nelle emergenze, e si sono tolti gli abiti borghesi per rimettersi la tuta dall’allenamento. Non per ultimo il capitano Nicola Romani che il suo vice Omar Mezzolani, lo spirito e la vecchia guardia di questa fantastica avventura, senza dimenticarsi del pubblico fantastico di Bottega che come non mai in questa stagione ha tifato all’inglese, facendo più baccano e facendo sentire la propria vicinanza alla squadra più di una manica di ultras ubriachi. Un grosso ringraziamento va anche al Presidente Giancarlo Ricci e a tutte le persone che lavorano per questa Polisportiva dalla segreteria, al custode, ai segna punti. Sperando vivamente di non aver dimenticato nessuno, esco di scena non prima di aver pubblicamente abbracciato tutti voi per le belle emozioni che ho potuto vivere, anche se spesso a distanza, e di aver fatto un encomio particolare al mister Marco Romani, vero faro di questa annata e sempre fedele a questa società, con persone di questo calibro il futuro della Polisportiva non potrà che essere sempre roseo. Il mio ricordo va alla Chicca e a Real, assenti ma presenti sempre da lassù. Ringrazio anche tutti voi per averci seguito e letto per tutto questo campionato, e auguro alla società di Bottega ancora tanti successi, sia sportivi che umani, è stato un onore raccontare le vostra gesta!

Danilo Billi