I ragazzi della Santoni superano grandi difficoltà in Prima Divisione e chiudono il torneo in crescendo

Posted by

Dopo una prima fase con tante difficoltà, tra cui la tragica scomparsa di un compagno di squadra, i ragazzi della Santoni trovano le forze per reagire disputando un finale di stagione in crescendo

Descrivere con una parola il campionato di questi ragazzi è davvero complicato: il campionato di Prima Divisione maschile è già difficile di suo, è un torneo che apre ai tornei superiori, quelli regionali e la Santoni l’ha affrontato con tanti giovanissimi atleti, di cui molti alla prima esperienza nei campionati di serie, facenti parte sia del gruppo Under 15 che di quello Under 17. 
L’esordio ad Ottobre è stato super tanto che Grottazzolina è stata brava a battere facilmente Ascoli con il massimo scarto ed il punticino raccolto nel derby contro l’Asfalti Renew B ha intramezzato tante prestazioni in cui i ragazzi allenati da Riccardo Vecchi, Roberto Romiti ed Andrea Nicolinihanno fatto davvero fatica a trovare il feeling con la parola vittoria; i tre punti son tornati solamente nella prima partita di ritorno, sempre con Ascoli, mentre i punticini spizzicati nei derby contro le due formazioni dell’Asfalti Renew B e Renew Asfalti A hanno alzato di molto il morale dei grottesi.
E poi…  e poi è arrivato quel momento che nessuno si aspettava: la perdita improvvisa, inaspettata, di un compagno di squadra è una cosa che veramente fa riflettere e ti fa venire in mente tante domande. Trovare le forze per riprendere il torneo è difficile: i grottesi non sono riusciti a recuperare in tempo gli ultimi due impegni di Regular Season, peraltro ininfluenti per la propria classifica, ed a quel punto hanno cercato di preparare nel miglior modo possibile, per quei giorni, la seconda fase; i portacolori M&G si son trovati così ad affrontare un minigirone da tre squadre con in palio due posti per i Playoff: i grottesi son stati bravi a buttare il cuore oltre l’ostacolo ed a giocare anche per il proprio compagno che non era più al loro fianco fisicamente ma lo era e sicuramente lo sarà sempre nei loro cuori e così son riusciti a battere con il massimo scarto sia l’Asfalti Renew B che l’Asd Pallavolo 1986 Ascoli Piceno entrando di diritto nei Playoff Promozione da testa di serie numero 7. Nei Quarti di Finale, contro Comunanza, la Santoni riesce a tenere testa ai forti avversari per due set, strappandone anche uno, in Gara 1 ma poi devono alzare bandiera bianca uscendo dal torneo a testa alta tra gli applausi dei propri sostenitori.


E’ Edoardo Crucianischiacciatore della Santoni nel campionato di Prima Divisione, a raccontarci la stagione dal suo punto di vista:
“Il nostro gruppo era formato da tantissimi ragazzi all’esordio sia nella categoria sia con la rete a 2 metri e 43; con l’andare avanti delle settimane la nostra unione si è cementificata ma abbiamo sicuramente ancora molto da imparare in vista soprattutto della prossima stagione. Quello di quest’anno è stato un torneo con tanti alti e bassi dove inizialmente non riuscivamo a dimostrare tutto il nostro potenziale contro squadre più attrezzate di noi ma rimanendo uniti come gruppo abbiamo cominciato a macinare punti anche contro formazioni più alte di noi in classifica. Nella fase centrale della stagione abbiamo passato un periodo complicato dove non riuscivamo a fare risultato ma poi abbiamo visto la luce in fondo al tunnel e ci siamo ripresi; la scintilla è scattata contro l’Asfalti Renew B quando, sotto 1-2, siamo riusciti a ribaltare la situazione vincendo al tiebreak. Da lì in poi ce la siamo giocata contro tutti, senza paura e con orgoglio. Finita la Regular Season è iniziata la seconda fase dove abbiamo raccolto due bellissime vittorie contro Asfalti Renew B e Pallavolo Ascoli Piceno e questi risultati ci hanno qualificato ai Playoff Promozione che era il nostro obiettivo minimo stagionale; la fase ad eliminazione diretta ci ha messo davanti a Comunanza, una formazione che abbiamo avuto sempre difficoltà ad affrontare: in Gara 1 ce la siamo giocata alla grande per due set, strappandone anche uno ai nostri avversari, mentre in Gara 2 loro sono stati nettamente più bravi e noi, dopo i primi due set, abbiamo moralmente mollato alzando così bandiera bianca. Sinceramente contro Comunanza non penso potevamo fare obiettivamente di più dato che abbiamo affrontato una squadra arrivata seconda in Regular Season; potevamo sinceramente giocare meglio altre partite tipo quella contro l’Edilmorelli Amandola e contro la Renew Asfalti A dove eravamo avanti di due set. Tirando le somme, considerata anche la situazione da dove siamo partiti ossia con un gruppo quasi totalmente nuovo, posso dire che questo sia stato un campionato molto formativo e sono sicuro che lavorando sodo, insieme ai nostri allenatori Riccardo Vecchi, Roberto Romiti ed Andrea Nicolini, la prossima stagione potremmo sicuramente dire la nostra puntando ad obiettivi più alti dando l’anima in campo pur di raggiungerli.”


Andiamo ora a conoscere insieme i nomi dei protagonisti del campionato di Prima Divisionedella Santoni:
Gianni Mecozzi
Jacopo Minnozzi
Lorenzo Vesprini
Federico Mercuri
Edoardo Cruciani
Francesco Palanga
Daniele Follenti
Antonio Mercuri
Valerio Varg Honorati
Tommaso Sandroni
Federico Evandri
Matteo Bastarelli
Francesco Maria Savini
Gionatan Vittori
Alessandro Doria
Diego Luciani
Cosimo Monaldi
Gioele Baldassarri

Allenatori: Riccardo Vecchi, Roberto Romiti ed Andrea Nicolini