SUPERLEGA: Davi Tenorio sogna di vincere in biancorosso: “L’entusiasmo dell’ambiente Lube mi ha impressionato!” 

Posted by

Il centrale brasiliano Davi Tenorio, classe 2005 annunciato ieri dalla Cucine Lube Civitanova, si presenta con la sua prima intervista da biancorosso

Il dg Beppe Cormio ha esaltato le tue doti naturali. Come ti sei avvicinato alla pallavolo? 
Davi Tenorio: “Mi hanno aiutato l’altezza, la passione per lo sport e l’intuito di mio padre, un allenatore di volley, che mi ha coinvolto in un torneo U12. Vivevo ad Andorra e all’epoca giocavo a basket, ma alle finali giovanili di pallavolo è scoccata la scintilla e dal canestro sono passato a saltare a rete!”.

In questi anni da pallavolista hai pensato a un traguardo da raggiungere? “
“Al momento il mio sogno è vincere uno Scudetto con la Lube”. 

Quali caratteristiche metterai al servizio della Lube e in cosa vuoi crescere fin da subito? 
“Ho fiuto nell’andare a punto. Non importa come, voglio essere utile alla squadra. Di sicuro con un grande Club come la Lube posso crescere molto a muro e nella gestione dei palloni più complicati”. 

Negli ultimi anni hai svolto degli stage alla Lube nei mesi estivi, cosa ti ha colpito dell’ambiente? 
“Il clima quotidiano di entusiasmo e la grinta in ogni allenamento!”.

Nel mondo della pallavolo hai degli idoli? 
“Il primo gradino del podio è occupato da mio padre, mentre fin da ragazzino sono rimasto affascinato dall’ex capitano biancorosso Osmany Juantorena!”

Juantorena arrivò da giocatore navigato, ora la Lube punta forte sui giovani.
“Dare più spazio agli emergenti è una scommessa intelligente per il movimento. Va detto poi che il numero di match aumenta ogni anno e poter contare su un team giovane, almeno sulla carta, favorisce il recupero atletico e, di conseguenza, seppur con meno esperienza, un organico può fornire prestazioni atletiche migliori nell’arco della stagione. Sento che la dedizione e il valore dello staff ci aiuteranno a sviluppare le nostre capacità e a lottare per obiettivi importanti in un futuro prossimo!”. 

Cosa c’è nella tua vita oltre alla pallavolo? 
“Eheheh, in questo momento nella mia vita c’è solo la pallavolo!”

Sei giovanissimo, qualche hobby lo avrai di sicuro… 
“Come tanti coetanei mi piace suonare la chitarra, sentire musica, vedere film e un po’ di tv”. 

La tua famiglia ha il volley nel sangue? 
“I miei genitori giocavano a pallavolo, mio padre professionalmente, mia madre ha smesso per privilegiare gli studi. Ho un fratellino di 7 anni e lui ha ancora tempo per innamorarsi del volley, ma voglio che diventi subito un tifoso della Lube!”.